/, Mostre/Photographia raddoppia…

Photographia raddoppia…

By |2012-06-07T14:20:41+00:00giugno 4, 2012|Fotografia, Mostre|

A Milano, in zona Porta Romana, c’è una piccola grande galleria fotografica. Lo spazio a disposizione non è da salle de balle, ma la forza che emanano gli scatti esposti ed i successi ottenuti nei suoi due anni di attività sono molti. Una partnership internazionale di quelle giuste, la scelta di tentare un connubio tra fotografia e musica (prediligendo quella che ha cresciuto proprio noi figli degli anni ‘70) , una gran voglia di fare, di stare a contatto con la gente e di osare un pochino nonostante la crisi di cui tutti non fanno che parlare e… sono stati premiati.  Dopo la mostra AB Punk+ prorogata più volte, ora è arrivato il turno del Boss e non solo…

… R U Born to Run?

Oggi le esposizioni organizzate da Photographia sono, infatti, ben due in differenti luoghi della città, entrambi punti di riferimento per gli amanti della fotografia, che siano semplici appassionati, cacciatori di emozioni, fotografi per diletto o professionisti. Partiamo da quella galleria che con pochi metri ed una sola vetrina a disposizione ha saputo effettuare una scelta accurata di quali immagini utilizzare per stimolare la nostra memoria, fantasia e curiosità. In viale Lazio (angolo viale Monte Nero), si possono ammirare gli scatti originali dedicati a Bruce Springsteen ed alla sua avventura con la E Street Band. Probabilmente, solo agli affezionati fan del Boss suoneranno familiari Peter Cunningham, David Corio, Steve Rapport e Giovanni Canitano, molti però riconosceranno le immagini sotto:

Ecco, questi sono solo esempi di cosa siano riusciti ad immortalare gli abili occhi dei quattro fotografi (si si sono i nomi elencati qualche riga fa) che, in momenti e luoghi differenti, hanno contribuito a creare il mito che tutti conosciamo e che tra pochi giorni suonerà nella nostra città. Ma non solo, fare un salto in galleria è anche l’occasione per sfogliare un libro molto particolare sin dal titolo, “Born to Run Revisited”. Una collezione, in edizione limitata, delle fotografie di Eric Meola scattate il 20 giugno del lontano 1975, giorno in cui avvenne lo shooting della copertina dell’album  “Born to Run” (una vera pietra miliare del rock) stampate e rilegate in questo tomo dalle dimensioni di un poster che, volendo, si può pure acquistare.

Sino al prossimo 14 luglio potrete quindi fantasticare, toccare con mano e scoprire che possedere una foto originale non è poi un sogno così irraggiungibile. Il tutto accompagnati dalle note che, anche coloro che non siano fan sfegatati del rocker americano, sapranno riconoscere e riascolteranno con piacere.

 

and… Never Hide Noise – A History of Rock’n’Roll

Spostandovi invece in via Tortona 32, all’interno di uno spazio a molti milanesi noto per altro appuntamento annuale con la fotografia, possiamo percorrere la storia del rock dagli anni ‘60 al 2000, ammirando le grandi icone della musica internazionale che hanno contribuito a portare avanti negli anni la tradizione rock sdoganata definitivamente con i Beatles ai quali, infatti, è stato affidato il compito di aprire le danze di questo tour fotografico che procede imponendoci più di uno sguardo nostalgico. All’appello non manca nessuno e molti sono coloro che rimarranno nell’immaginario collettivo eternamente giovani. Sorridiamo infatti davanti a degli U2 ancora ragazzini, veniamo catalizzati dal Duca Bianco, ma non possiamo che sospirare di fronte al fu front-man dei Nirvana e alla fu regina del soul britannico Amy Winehouse.

Qui lo spazio espositivo è grande, arioso, un open space ricavato da una ex area industriale, quindi le opere appese non possono che troneggiare sulle immacolate pareti che con il loro colore bianco fanno risaltare in tutta la sua grandezza l’ego dei protagonisti, il cui peso si avverte sempre più man mano che ci si avvicina agli scatti. In totale sono trenta immagini, alcune che ritraggono le stelle della musica in pose più o meno impostate o imbronciate, altre invece che sono riuscite a catturare un attimo in grado di riassumere la storia di una band e/o di un’epoca. In ogni caso, pare che le pareti vibrino e che esse siano una gabbia dalla quale, da un momento all’altro, possano saltare fuori molti dei  personaggi ritratti, motivo per cui troviamo il titolo di questa mostra quantomai azzeccato.

Nata grazie al supporto di Ray-Ban, marchio che è stato spesso oggetto imprescindibile del look delle star, la mostra è visitabile tutti i giorni della settimana a queste coordinate: “Never Hide the Noise –  A History of Rock ‘n Roll” sino al 12 giugno 2012 sarà  in via Tortona 32, tutti i giorni dalle 12.00 alle 21.00 e il weekend dalle 10.00 alle 20.00.

Ennio Flaiano amava ricordare che “Il cinema è l’unica forma d’arte nella quale le opere si muovono e lo spettatore rimane immobile.”, ed è Vissia ad accompagnarci con passione e sensibilità nelle mille sfaccettature di un’arte in movimento. Ma non solo. Una guida tout court, competente e preparata, amante della bellezza, che scrive con il cuore e trasforma le emozioni in parole. Dal cinema alla pittura, con un occhio vigile per il teatro e la letteratura, V. ci costringe, piacevolmente, a correre per ammirare un’ottima pellicola o una mostra imperdibile, uno spettacolo brillante o un buon libro. Lasciarsi trasportare nelle sue recensioni è davvero facile, perdersi una proiezione da lei consigliata dovrebbe essere proibito dal codice penale. Se qualcuno le chiede: ma tu da che parte stai? La sua risposta è una sola: “io sto con Spok, adoro l’Enterprise e sono fan di Star Trek”

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi