//, Editoriali/Notizie pazze e curiose su Corriere.it

Notizie pazze e curiose su Corriere.it

By |2016-02-29T23:31:10+00:00giugno 7, 2012|Curiosità, Editoriali|

Vi anticipo che si tratta di una rivelazione che renderà differente il vostro modo di leggere i quotidiani online, e devo dare atto a V. di essere stata la prima – nella cerchia di amici – ad accorgersene: con una costanza che non può far pensare ad una serie di coincidenze, scelte editoriali e formattazione grafica di Corriere.it fanno sì che le notizie proposte nella colonna principale siano bilanciate – in particolar modo quando sono di contenuto tragico – da un inserto sullo spazio laterale destro che richiama una news di carattere decisamente più leggero. Una sorta di boccata d’aria fresca che compensa la storia di una tragedia o una riflessione sulla crisi che ci attanaglia e fa sorridere per un istante, insomma.

E considerato che di sorrisi si sente davvero un gran bisogno, una selezione delle più curiose non ci è sembrata una cattiva idea!

corriere.it - notizie curiose

Ecco, queste son cose che fanno pensare. Perché l’intenzione era anche buona (travestirsi da Hulk per uno spettacolo di beneficenza) ma un paio di domande nella lettura del pezzo sorgono: apprendiamo infatti che “al momento di levarsi di dosso la vernice, ha constatato che non se ne andava più via. Perché il pigmento era riservato ai missili balistici dei sottomarini nucleari e, soprattutto, tossico.”. E allora diventa spontaneo domandarsi dove ci si possa procurare con semplicità una vernice riservata alla colorazione di armi di distruzione di massa (ho chiesto per scrupolo alla mia ferramenta, non ne hanno) e – soprattutto – se il verde non sia diventato per motivi atomici il colore definitivo dell’incauto Marronzinho (avevo una nota su uno che si chiama Marron-qualcosa e si colora di verde ma ve la risparmio)

corriere.it - notizie curiose

L’immagine è francamente inquietante: colpisce la totale nonchalance con cui quest’uomo si aggira per le vie di Bergamo in tenuta assolutamente adamitica. Dando per assodato che non si tratti di un fotomontaggio, e appreso che le segnalazioni di (entusiaste) ottuagenarie siano state più di una, possiamo solo supporre che si tratti di un cittadino appena rientrato da un colloquio con i vertici di Equitalia. N.B. Chiunque sarà sorpreso a chiedere nei commenti se non si tratti piuttosto di un cittadino di BergANO se la vedrà con i tifosi atalantini, eh.

corriere.it - notizie curiose

“Dici che ci passiamo?”
“Tranquillo.”
“Sicuro? A me sembra un po’ basso.”
“Siamo cinesi, abbiamo il complesso del ‘basso’. Vai sereno, ci passiamo”
“Se sei sicuro tu… io ho paura di fare una figuraccia”
“Vai, su! Secondo te ci farebbero passare sotto un ponte troppo basso?”

Appunto.

Dici Alfonso e pensi alla sua amata Triestina, alla sua biblioteca (rigorosamente ordinata per case editrici) che cresce a vista d’occhio, alla Moleskine rossa sempre in mano e alla adorata Nikon con la quale cattura scorci di quotidianità, possibilmente tenendo il corpo macchina in bizzarre posizioni, che vengono premiati ma non pensiate di venirlo a sapere. Se non vi risponde al telefono probabilmente ha avuto uno dei tanti imprevisti che riuscirà a tramutare in un esilarante racconto di “Viva la sfiga!”. Perché lui ha ironia da vendere ed un vocabolario che va controcorrente in questo mondo dominato dagli sms e dagli acronimi indecifrabili. Decisamente il più polivalente di tutti noi dato che è… il nostro (e non solo) Blogger senior che con il suo alfonso76.com ha fatto entrare la blog-o-sfera nella nostra quotidianità.

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi