Ma se domani... > Editoriali > Gli speciali di MaSeDomani

Gli speciali di MaSeDomani

Chi scrive per pubblicare su Internet sa che si tratta di un media che non consente di “dilungarsi” eccessivamente: la soglia dell’attenzione è più bassa che sulla carta stampata, il monitor infastisce gli occhi ben più di un foglio e così via.

Per questo motivo su MaSeDomani non troverete post che non superano le 500 parole, ed il tentativo di rendere i nostri scritti completi ed esaustivi nonostante questa limitazione è il nostro pane quotidiano. Capita però di occuparsi di argomenti che richiedono un respiro ben più ampio, o che più semplicemente la furia compositiva prenda il sopravvento e renda impossibile bloccare il picchiettio sulla tastiera.

Con la volontà di regalare qualche chicca intrigante ai nostri lettori, annunciamo quindi con gioia la nascita degli Speciali di MaSeDomani, che in redazione abbiamo già ribattezzato “MaSeiSpeciale”.

Si tratterà di agili ed interessanti documenti che verranno offerti in download gratuito ed in vari formati: il classico PDF, per chi si colleghi da pc/mac e voglia magari stamparli per una lettura più agevole, ed i più diffusi formati per i lettori di ebook.

Si inizia con una prima infornata di 4 documenti:

– Speciale Cinema n. 1: Zombie for Dummies. Il cinema dei morti viventi.

– Speciale Fotografia n. 1: Pechino, 1989. Storia della fotografia del ragazzo che ferma i carri armati.

– Speciale Musica n. 1: Note da un altro tempo. Intervista a Livia Caffagni (ensamble laReverdie) sulla musica medievale

– Speciale Letteratura n. 1: Buzzati e i condomini. Uno scritto di Cilla sul rapporto fra l’autore nativo di San Pellegrino di Belluno e il luogo metropolitano per eccellenza.

Tutti gli speciali sopra descritti e quelli che seguiranno, di cui daremo naturalmente notizia con post specifici, sono disponibili cliccando qui.

Siamo ovviamente disponibili a valutare i vostri scritti: quindi scaricate, leggete e… scrivete! La pagina dei contatti è a vostra disposizione, così come i commenti di questo post.

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi