/, Cinema, Recensioni Film/ANIMAZIONE: I TACCHINI sono IN FUGA!!!

ANIMAZIONE: I TACCHINI sono IN FUGA!!!

By | 2013-12-02T15:48:27+00:00 novembre 28, 2013|Anteprima, Cinema, Recensioni Film|

Natale si avvicina, il freddo è sempre più pungente, la voglia di colore, calore e leggerezza al cinema è in vertiginosa ascesa e i produttori di “Shrek” hanno quindi pensato di regalarci il coloratissimo nuovo film “Tacchini in fuga”. Animazione adatta a tutti, divertente, ritmata, soprattutto spaziale. E mai come in questo caso il riferimento fantascientifico è appropriato! Per capire il motivo, però, dobbiamo prima scoprire da cosa stiano realmente scappando i nostri simpatici tacchini.

Questi gustosi pennuti dalla tranquilla esistenza, ben nutriti dall’uomo per soddisfare all’occorrenza la propria golosità, apprezzati anche alla nostra latitudine anche se non innalzati a primaria prelibatezza di stagione, oltre oceano sono invece il simbolo di quel giorno del Ringraziamento, in cui gli americani dedicano ore ed ore alla scelta, alla preparazione, alla farcitura, alla cottura e alla condivisione con i propri cari del tacchino giusto. Perché il quarto giovedì di novembre di ogni anno per loro è davvero una giornata speciale, al pari di quanto noialtri sentiamo il Natale.

Gli eroi di questa favola sono quindi due tacchini che scappano da morte certa e cercano di elidere dal menù del Thanksgiving sé stessi e la propria specie. Ma c’è di più, i due non si conoscono, un giorno si scontrano per caso, si salvano le reciproche penne mentre vengono rincorsi nei corridoi di un laboratorio super-segreto dove, per sfuggire ai loro aguzzini, si rifugiano in una stanza molto particolare: entrano nella macchina del tempo e… partono per un lungo viaggio!

Finiti nel passato Reggie e Jake (Owen Wilson e Woody Harrelson, nella versione originale) devono imparare a conoscersi, ad orientarsi nel nuovo secolo e a rapportarsi con i propri simili, che hanno abitudini e concezioni molto diverse dalle loro. E poi devono vedersela con il nemico comune per riuscire a non apparire succulenti a suoi occhi. Saranno, infatti, gli affamatissimi uomini del 1600 a suggellare un legame nuovo e duraturo tra i protagonisti di questa storia e a riportare l’armonia nel gruppo.

Questa spassosa avventura che saltella avanti/indietro nel tempo è a tutti gli effetti una commedia incentrata sull’amicizia e sul concetto di fronte comune per ritrovare la perduta joie de vivre. “Tacchini in fuga” è uno di quei cartoni animati che non stupiscono il pubblico per i suoi effetti speciali (a cui oramai ci stanno viziando un po’ tutti) ma per i suoi colori, la sua allegria, il suo ritmo e le sue esplosioni, una narrazione così dinamica da riuscire ad intrattenere persone (grandi e piccine) con esigenze differenti facendo loro dimenticare l’orologio per 90 minuti.

Se mi chiedessero perché vedere questo film, risponderei: sicuramente per la sfumatura di lilla scelta per tingere il piumaggio del protagonista e, in generale, per i toni sgargianti che caratterizzano ogni fotogramma; e altrettanto sicuramente per la sorprendente pietanza vegetariana proposta ai nostri avi da Reggie e Jake per scongiurare l’estinzione della loro specie, dettaglio che non vi svelerò perché vale la sorpresa 🙂

Un click QUI per consultare l’elenco delle sale in cui vedere il FILM

Ennio Flaiano amava ricordare che “Il cinema è l’unica forma d’arte nella quale le opere si muovono e lo spettatore rimane immobile.”, ed è Vissia ad accompagnarci con passione e sensibilità nelle mille sfaccettature di un’arte in movimento. Ma non solo. Una guida tout court, competente e preparata, amante della bellezza, che scrive con il cuore e trasforma le emozioni in parole. Dal cinema alla pittura, con un occhio vigile per il teatro e la letteratura, V. ci costringe, piacevolmente, a correre per ammirare un’ottima pellicola o una mostra imperdibile, uno spettacolo brillante o un buon libro. Lasciarsi trasportare nelle sue recensioni è davvero facile, perdersi una proiezione da lei consigliata dovrebbe essere proibito dal codice penale. Se qualcuno le chiede: ma tu da che parte stai? La sua risposta è una sola: “io sto con Spok, adoro l’Enterprise e sono fan di Star Trek”

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi