Ma se domani... > Editoriali > 7Lune: poesie ed emozioni ispanoamericane

7Lune: poesie ed emozioni ispanoamericane

Ci sono delle mattine fortunate. Quelle in cui ti svegli e c’è un raggio di sole, sali sull’autobus e non subisci l’effetto sardina e il barista decide di premiare la tua fedeltà mattutina con una brioche al cioccolato. Illuminato dalla benevolenza del mondo nei tuoi confronti apri il browser, navighi un po’ e finisci per scoprire una iniziativa interessante e meritevole di condivisione.

Se sei proprio taaaaaaaanto fortunato, incroci “7Lune” a questo indirizzo: http://rivista7lune.blogspot.it

Logo rivista poesia 7Lune

L’idea di Silvia Favaretto e Daniele Rubin, direttori e animatori dell’iniziativa, è semplice e (quindi) molto intrigante: presentare in ogni numero ai lettori italiani una selezione di 7  poeti ispanoamericani sia con il testo che con file audio, utili anche per la lettura in lingua originale che ne rispetta metrica e musicalità.

Davvero un bel progetto, e oggi abbiamo la fortuna e l’onore di ospitare Silvia Favaretto, anima dell’iniziativa.

Buongiorno Silvia, e come prima cosa grazie per il tempo che ci stai dedicando. La prima domanda è quasi obbligatoria e non particolarmente originale, ma va necessariamente fatta: come è nata 7Lune?

Buongiorno Alfonso e grazie a te per offrirci questo spazio su MaSeDomani. La rivista 7Lune nasce a giugno scorso sulla scia del nostro amore per la poesia e per l’America di lingua spagnola. Un ambito a cui abbiamo dedicato studi, ricerca e viaggi e che abbiamo voglia oggi di diffondere qui nel nostro paese. È nata perciò dalla passione gratuita per la letteratura e GRATIS è la parola chiave di tutto il progetto che prevede appunto di avvicinare un pubblico disabituato alla poesia a grandi autori contemporanei da noi ancora poco conosciuti, così come artisti e musicisti sempre provenienti da quella promettente zona del mondo.

Che tipo di riscontri state ottenendo? Più in generale, ritieni ci possa essere spazio per la poesia anche su un fronte più tipicamente editoriale?

I riscontri sono andati ben oltre le aspettative. Sapevamo che il pubblico italiano non è molto incline alla poesia e i numeri che in pochi mesi abbiamo raccolto ci hanno davvero sbalordito. Il nostro sito (da dove si può accedere all’archivio scaricando gratuitamente numeri, supplementi, ebook e puntate podcast) ha ricevuto in 3 mesi 9.000 visite, innumerevoli downloads di pdf e file mp3, la nostra pagina facebook ufficiale ha circa 1000 “mi piace” e anche nelle piattaforme che abbiamo abbordato più recentemente, come Itunes, abbiamo 156 ebooks scaricati. Nell’ultima settimana siamo approdati su ISSUU totalizzando in meno di dieci giorni 112 numeri scaricati. Lo so che non è niente di fronte alla grandi cifre dei colossi nazionali, ma considerando che siamo una manciata di appassionati che lavorano gratuitamente a questo progetto e che l’oggetto che proponiamo è nientemeno che la malfamata “poesia che non vende”, noi lo consideriamo un enorme successo, che ci “carica le pile” per continuare con ancora maggiore entusiasmo.

Raccontaci qualcosa degli speciali: l’ultimo mi sembra sia stato dedicato a Julio Cortazar.

Come sai la rivista è bimensile e include in ogni uscita 7 poeti di differente provenienza da diverse regioni dell’Ispanoamerica. Nel mese di intervallo fra un’uscita e l’altra ci siamo concessi il lusso di far seguire il numero “canonico” da un supplemento speciale che può, di volta in volta, appartenere a diverse collane: POESIA NAZIONALE che presenta 7 autori provenienti da una unica nazione (ne è un esempio il numero sulla poesia argentina), OMAGGI A GRANDI LETTERATI ISPANOMAERICANI, come nel caso che citi, edito per il centenario della nascita del nostro amato Julio Cortázar, ma anche CONCORSI e FESTIVAL ai quali abbiamo partecipato come giurati o invitati, come nei due prossimi supplementi che usciranno rispettivamente il primo di ottobre e il primo di dicembre.

Copertina Plenilunio - Omaggio a Julio Cortazar

Per motivi assolutamente personali e sentimentali, sono particolarmente legato alla Colombia. Condivideresti i nomi di un paio di poeti di quella terra meravigliosa?

La Colombia è un paese assolutamente stupendo, in gran parte sconosciuto da noi europei che ingiustamente ci lasciamo limitare dall’immagine di patria del narcotraffico che ci trasmettono i media. Anche io per ragioni personali (mio zio vive lì) e professionali (il mio primo libro è stato pubblicato a Bogotà  nel 2002 e il primo festival di poesia al quale ho partecipato è stato il Festival di Medellín nel 2000) amo particolarmente questo paese che ho potuto conoscere nelle sue straordinarie bellezze architettoniche (Santa Marta, Cartagena) e naturali (una fra tutte: la Catedral de Sal, affascinante) e mi sono affezionata alla generosa gente colombiana, dotata di grande anima e talento. Cito due poeti a mio parere straordinari che abbiamo inserito fra le pagine della rivista: Lauren Mendinueta e Carlos Ciro, quest’ultimo risultato pochi giorni fa tra i vincitori del Concorso Internazionale di Poesia di Altino. Sono due autori giovani ma con un incredibile bagaglio di emozioni da dare, che non tradiranno i nostri lettori.

Carlos Ciro fotografato da (c) Patricia Cuervo
Carlos Ciro fotografato da (c) Patricia Cuervo

Chiudiamo – se puoi – con una anticipazione: dicci qualcosa del prossimo numero!

Stiamo lavorando contemporaneamente a più progetti. La Rivista si avvale di più piattaforme che ci mettono a disposizione le nuove tecnologie. Ogni numero contiene una selezione antologica, però ci appoggiamo a spazi come Twitter, ISSUU e Facebook per offrire anche altre rubriche: abbiamo un gruppo in cui anche altri autori in erba possono iscriversi e partecipare alle discussioni o pubblicare i propri scritti, una pagina dedicata alle recensioni TRATTI DI PENNA, una pagina dedicata alla POESIA DIGITALE, una dedicata alle INTERVISTE DELLA RIVISTA 7 LUNE, una BACHECA che diffonde eventi di poesia e anche un portale dove sponsorizziamo concorsi letterari COMPLETAMENTE GRATUITI.

Un premio di poesia senza tassa di partecipazione è quello che abbiamo patrocinato e diffuso assieme ai suoi ideatori, i soci della Carta di Altino. È a questo concorso e alla pubblicazione e diffusione degli autori vincitori, che è dedicato il prossimo supplemento in uscita, la cui puntata podcast sarà letta da me, come di consuetudine, in spagnolo, e da attori professionisti in italiano. Il numero canonico, invece, in uscita il primo di Novembre, avrà come al solito sette straordinari poeti già affermati nei loro paesi d’origine e, come sempre, la copertina sarà illustrata da un valido artista ispanoamericano, per regalare uno sguardo anche sulla interessantissima pittura, fotografia e scultura che in queste terre si sta diffondendo. Tutti i nostri autori e artisti, includendo i musicisti che inseriamo nel podcast, offrono il loro lavoro con grande generosità gratuitamente alla rivista che sanno non avere alcun scopo di lucro. Noi siamo loro molto grati così come lo siamo a te per questo spazio che ci hai concesso!

silvia-daniele

Ringraziamo ancora Silvia e Daniele per il loro lavoro e per la passione che trasuda da ogni loro iniziativa. E adesso correte tutti insieme a leggere 7Lune: godetevi l’archivio, perchè la selezione dei primi tre numeri della rivista è magnifica, e sono certo che vi regalerà delle splendide emozioni.

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi