Ma se domani... > Libri > Recensioni > Altro tiro altro giro altro regalo di Flavio Tranquillo: il basket, la vita

Altro tiro altro giro altro regalo di Flavio Tranquillo: il basket, la vita

altro ito altro giro altro regalo flavio tranquillo

Partirò da un presupposto certamente non errato: se siete appassionati cultori del Gioco con la palla a spicchi, non avrò alcun bisogno di convincervi che “Altro tiro altro giro altro regalo”, edito da Baldini & Castoldi, è un libro che dovete acquistare. Sono più che sufficienti il nome e il cognome dell’autore: Flavio Tranquillo. Se siete della mia generazione, c’è una buona probabilità che abbiate iniziato ad amare il basket con le sue telecronache, con i memorabili duetti con Flavio Buffa, ed è quasi certo che almeno una volta, dopo aver segnato canestro subendo fallo, abbiate inneggiato alla possibilità di andare in lunetta per il “tiro libero sup-ple-men-ta-reee”. Flavio è uno che ti fa entrare sul parquet mentre sei sul divano, che ti fa saltare come una molla durante un terzo tempo, che ti fa innalzare i peli sulle braccia mentre canta Ginobili che va fino al ferro. Punto.

Ma “Altro tiro altro giro altro regalo” è molto più di una raccolta aneddotica, molto di più di una biografia, molto di più della storia di un amore. Leggendolo, pur conscio che di argomenti (molto) diversi si trattasse, non potevano che riecheggiare nella mia mente le pagine de “I dieci passi. Piccolo breviario sulla legalità”, scritto da Flavio Tranquillo con il magistrato Mario Conte. C’è un elemento comune fra i due testi, naturalmente diversi sotto molti altri punti di vista: sono libri che ho trovato potentemente educativi, e proverò a spiegarvi perché.

Che l’autore ci racconti di giocatori, arbitri o allenatori, rimane chiarissima la bussola che accompagna ragionamenti e ricordi: se non fosse un termine abusato la definirei Etica, intesa nel senso più nobile e completo del termine. Il basket diventa quasi una semplice – e meravigliosa – occasione per ragionare di vita e giudizio: essere in grado di non cedere al puro complottismo, essere educati ad una visione del campo (e degli spalti) che non preveda nemici ma avversari, comprendere le difficoltà di chi deve decidere con un fischietto in bocca o la lavagnetta tra le mani, avere la capacità di guardare, studiare, imparare. Prendete il tutto, impacchettatelo e trasportatelo nella vita di tutti i giorni, in ufficio, a casa, in una discussione con gli amici: ne intravedete il fortissimo contenuto educativo?

Dopo aver terminato la lettura in una sorta di apnea, mi sono reso conto di aver pensato che mi piacerebbe vedere questo libro tra le mani di un giovano tifoso, magari con sciarpa rossoalabardata al collo mentre si reca al PalaTrieste (a proposito, grande campionato muli!). Ma mi piacerebbe ancora di più vederlo sotto le pupille di un ragazzo qualunque, zaino in spalla e scuola all’orizzonte, augurandomi che alcuni di quei messaggi arrivino a destinazione.

Alfonso d’Agostino

SCHEDA LIBRO
Titolo: Altro tiro altro giro altro regalo
Autore: Flavio Tranquillo
Editore: Baldini & Castoldi
Collana: I saggi
ISBN: 9788868527235
Pagine: 235

ACQUISTO
Amazon.it (15% sconto): copertina flessibile (13,60 €) o kindle ebook (6,99€)
iBooks iTunes Apple Store

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi