Ma se domani... > Libri > Classifica della settimana > I libri più venduti del 2014 secondo Amazon.it

I libri più venduti del 2014 secondo Amazon.it

Amazon.it ha pubblicato il 17 dicembre la sua classifica dei libri più venduti nel 2014. In attesa dei dati sui volumi più venduti in libreria e nella grande distribuzione, tradizionalmente rilasciati da Nielsen nelle prime settimane dell’anno successivo a quello di rilevazione, possiamo quindi dare una prima occhiata ai risultati editoriali, con un paio di avvertenze.

La prima è che, ovviamente, la graduatoria è limitata al gigante delle vendite online, e dunque ad un target (e canale di vendita) ben preciso. La seconda è che mancheranno, inevitabilmente, i dati dell’ultima settimana pre-natalizia, che potrebbero anche spostare sensibilmente le posizioni. In ogni caso, la classifica Amazon è aggiornata ogni 60 minuti, e avrete quindi l’opportunità di verificarlo autonomamente.

Fatte le debite premesse, ed aggiunto che – per prevenire gastriti – ho analizzato la sola categoria “Letteratura e narrativa”, è possibile isolare qualche curiosità e qualche tendenza nella TOP 25.

Partiamo dai classici: si posizionano ottimamente George Orwell (“La fattoria degli animali” è settimo, “1984” finisce addirittura quarto, ai piedi del podio) e soprattutto (l’immenso) Italo Calvino: dalle città invisibili al barone rampante, dai nidi di ragno alla notte e il viaggiatore, la classifica è un tripudio calviniano. Addirittura quattro titoli nei primi venticinque! Ovviamente non posso escludere che si tratti di letture veicolate da direttive scolastiche, ma fatemi dire che far leggere Calvino è cosa buona e giustissima. Ecco.

Italo Calvino
Italo Calvino

Tra i contemporanei italiani, regge sempre molto bene Baricco (“Novecento” è 21°, “Oceano mare” tredicesimo) mentre delude forse un po’ Camilleri, che piazza il solo “Inseguendo un’ombra” al 22° posto.

Altre curiosità sparse prima di presentarvi la Top 3: la nuova traduzione de “Il giovane Holden” edita da Einaudi è andata stra-bene, “Stoner” di Williams finisce nei primi dieci (con gran gioia di chiunque lo abbia letto), “Colpa delle stelle” ringrazia la versione cinematografica (qui la recensione di Vissia Menza) e arriva nono. Stupisce un po’ che di Murakami sia in classifica solo “L’arte di correre”, ma in fondo siamo un popolo che ha imparato a dedicarsi al fitness!

il-giovane-holden-salinger-einaudi

Ed eccoci al podio. Al terzo posto, a tredici mesi giusti dall’uscita troviamo Luis Sepulveda con il suo Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lunghezza. La storia ambientata nel Paese del Dente di Leone ha evidentemente colpita la fantasia di adulti e ragazzi, senza distinzione.

Si innalza fino al secondo posto Michele Serra con il suo saggio su ragazzi adolescenti che non risparmia proprio nulla a nessuno, neppure ai suoi figli. “Gli sdraiati” ha evidentemente incontrato il gusto di moltissimi genitori…

Primo posto per un romanzo uscito a fine febbraio, e dunque ipoteticamente svantaggiato. Nonostante i due mesi in meno, il più venduto è “Storia di una ladra di libri“, ed anche in questo caso la trasposizione in pellicola ha certamente aiutato (qui la recensione del film).

Alfonso d’Agostino


Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi