Ma se domani... > Libri > Recensioni > Recensione romanzo Profondo Blu di Jeffery Deaver

Recensione romanzo Profondo Blu di Jeffery Deaver

Avevo già raccontato in occasione della recensione di October List (che trovate qui) il mio rapporto quasi-difficoltoso con i romanzi di Deaver. Poi finisce che ogni tre-sei mesi un salto al premiato ristorante “Da Jeffery” lo faccio comunque, e questa volta è toccato a “Profondo Blu”.

profondo-blu-deaver

La premessa, essenziale per gli appassionati di tecno-thriller di argomentazione informatica, è che il romanzo è inevitabilmente datato: vi sto raccontando di un testo edito nel 2001, quasi tre ere geologiche fa se facciamo riferimento ad un mondo che si muove – letteralmente – alla velocità della luce. Così, le spiegazioni tecniche che Deaver si affretta a propinare per rendere comprensibile a tutti l’universo in cui si sviluppa la trama finiscono per sembrare un po’… uhm… ridicole, interpretate con gli occhi moderni di chi le legge nel 2015. Per qualcosa di più moderno (e senza alcun dubbio più profondo, a prescindere del titolo…) indirizzatevi su Dave Eggers e sul suo “Il Cerchio”.

Fatta la premessa, che era doverosa, devo ammettere che anche “Profondo Blu” ha qualche nota di merito su cui vale la pena soffermarsi.

Prima di tutto, Deaver è riuscito a coniugare efficacemente i classici reati oggetto di tanti romanzi (omicidi, rapimenti, tentate stragi) a delitti immediatamente collegabili ai nuovi mezzi tecnologici: Phate, cracker informatico che non distingue più il mondo reale da quello virtuale, approfitta infatti delle sue doti di programmatore per introdursi nei pc delle future vittime, studiarne abitudini e punti di debolezza, “travestirsi” da qualcuno di fidato e colpire.

crimini-informatici

Inevitabilmente, le tradizionali tecniche investigative, che pure verranno seguite, non potranno essere sufficienti: ci si dovrà affidare ad un hacker, imprigionato per altri reati, e ne scaturirà un match fra superguru all’insegna dell’Highlander informatico (ne resterà solo uno).

La trama è oggettivamente ben costruita, i colpi di scena si susseguono con una certa regolarità e l’accelerazione finale è calibratissima, nella migliore tradizione dei thriller di successo; non giova, forse, l’inevitabile storiella sentimentale di cui non si sentiva la mancanza, ma complessivamente il romanzo è un vero voltapagina, e ammetto di essermelo goduto a più riprese.

Per i fan di JD, ovviamente imperdibile. Per tutti gli altri, perfetta lettura estiva da ombrellone. Coraggio, è quasi il momento!

Alfonso d’Agostino

SCHEDA LIBRO
Autore: Jeffery Deaver
Titolo: Profondo Blu
Traduzione: M. Parolini e M. Curtoni
Editore: Rizzoli
Collana: BUR Narrativa
Pagine: 442
ISBN: 978-8817028431

ACQUISTO
Amazon.it: 25% sconto, cartaceo con copertina flessibile (8,18 €, risparmi 2,72 €);


Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi