Ma se domani... > Libri > Recensioni > Recensione romanzo L’Antiquario di Brera di Ippolito Edmondo Ferrario

Recensione romanzo L’Antiquario di Brera di Ippolito Edmondo Ferrario

imgres

Questo libro è un giallo, anzi no è un noir, no a ben vedere è una gothic novel o forse è la commistione di tutti e tre i generi.

La storia parte da un antefatto reale e si unisce alla fantasia: il primo serial killer della storia italiana Vincenzo Verzeni, detto il Vampiro della bergamasca, viene catturato, amputato di un braccio e ucciso. Il braccio amputato o meglio la cosiddetta “mano di gloria” sarà il vero protagonista di tutta la storia.

L’altro protagonista è l’antiquario Neri Pisani Dossi, il classico antieroe, scorbutico, vizioso, sessualmente pervertito ma anche dal cuore grande.

Non c’è il solito “buon” commissario dai principi sani ed eticamente corretto che insegue i colpevoli, anzi la storia si ingarbuglia man mano che scorrono le pagine. I personaggi si alternano attorno all’antiquario e oltre ai vivi ci sono anche presenze evocate dall’aldilà a fare il loro passaggio.

Il libro è ambientato principalmente a Milano con qualche “spruzzata” di Aprica, i personaggi di contorno sono quasi tutti reali, così come i posti, i ristoranti e i bar in cui si svolgono le vicende (ho personalmente mangiato in due ristoranti di cui si parla nel libro e la descrizione dei proprietari corrisponde esattamente alla realtà).

Tutto il libro segue una sola domanda: chi vuole la “mano di gloria” in possesso di Neri? Chi è disposto ad uccidere per averla? Neri Pisani Dossi sa di essere in pericolo ma non sa da chi difendersi e per questo cerca l’aiuto di vecchie conoscenze ex sanbabiline.

Non mancheranno le avventure alla don Chisciotte di questo disperato manipolo di uomini che però alla fine, per fortuna o per caso, saranno fondamentali per la vita dell’antiquario. La storia è suspense pura, risulta impossibile al lettore riconoscere in anticipo l’assassino o il mandante degli omicidi, anzi si è costretti a continuare a leggere pagina dopo pagina per saperne di più.

Ippolito Edmondo Ferrario è riuscito a creare una storia realistica unendo richiami alla magia nera e all’esoterismo con la capacità di non cadere nel banale e di risollevare l’attenzione con scene da vero action movie.

Ecco, forse se fosse un film sarebbe un thriller/action movie, però è sicuramente un giallo, certo è che non può negarsi che sia un noir e senza dubbio è anche una gothic novel… bhe, insomma, leggetelo e cercate di definirlo voi, io mi sono divertito al leggerlo.

D.A.

Appassionato cultore del giallo lombardo, D.A. ha già recensito per MaSeDomani molti romanzi di ambientazione meneghina. E’ autore di una memorabile intervista alla scrittrice Adele Marini.

SCHEDA LIBRO
Autore: Ippolito Edmondo Ferrario
Titolo: L’Antiquario di Brera
Editore: Fratelli Frilli
Collana: Tascabili. Noir
Pagine: 384
ISBN:978-8869430213

ACQUISTO
Amazon.it: Cartaceo (10,63 €), ebook mobi per kindle (4,99 €)


Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi