Ma se domani... > Cinema > Festival > MADE IN SARDEGNA – a Milano 8 giorni di cinema dall’isola infinita

MADE IN SARDEGNA – a Milano 8 giorni di cinema dall’isola infinita

Tutti quelli che passano per la Sardegna se ne innamorano a prima vista. Non ci vuole molto per capirne il motivo, pensate al mare, alle spiagge paradisiache e al buon cibo. Ma non è solo questo. Terra di cultura e tradizioni arcaiche, l’isola è la protagonista di MADE IN SARDEGNA, rassegna cinematografica che per otto giornate animerà il Cinema Beltrade di Milano con proiezioni e incontri con registi e protagonisti del cinema realizzato in Sardegna.

1 Banner

Tenetevi quindi liberi tra il 10 e il 17 settembre, perché ogni giorno a partire dalle 18.30 potrete immergervi nella storia, nelle tradizioni e nella musica di questa regione grazie ad un ricco programma che presenterà molti titoli recenti. In prima milanese, nella giornata inaugurale, due documentari in cui la Sardegna è raccontata attraverso gli occhi di intellettuali non sardi.

Il primo è 6 DESIRES: DH LAWRENCE AND SARDINIA (2014). Nell’inverno del 1921 lo scrittore DH Lawrence fece con la moglie Frida un viaggio in Sardegna, spinto dal desiderio di abbandonare l’Inghilterra, di trovare un modus vivendi più primitivo, di scoprirne gente e fisicità. Raccontò questa esperienza in “Sea and Sardinia” e il regista inglese Mark Cousins ne ripercorre oggi le orme.

Il secondo è LE FAVOLE INIZIANO A CABRAS, viaggio all’interno dell’isola attraverso le parole di alcuni dei suoi artisti: il mare di Gaetano Mura, navigatore oceanico, le note di Paolo Fresu, i versi e la voce di Lidia Murgia, le pietre sonore di Sciola e le stoffe di Marras, gli incredibili esperimenti vocali di Gavino Murgia. Saranno presenti in sala il regista Raffaello Fusaro, la produttrice Valentina Conti e Gianfranco Mura, co-autore del soggetto e aiuto regista. Nei giorni successivi, già usciti nelle sale milanesi, i lungometraggi DIMMI CHE DESTINO AVRO’ (2012) di Peter Marcias, L’ARBITRO (2013) di Paolo Zucca e PERFIDIA (2014) di Bonifacio Angius.

2 Tris poster

Ogni sera i film in programmazione saranno preceduti dalla proiezione di alcuni brevi cortometraggi realizzati nell’ambito del progetto Heroes 20.20.20, progetto europeo nato con l’obiettivo di informare i cittadini sulle azioni di risparmio ed efficientamento energetico attive in Sardegna.

Non mancheranno i documentari: CAPO A CROCE (2013) in cui Paolo Carboni e Marco Antonio Pani raccontano la nascita nel 2010 del movimento dei pastori sardi per il riconoscimento della loro dignità; DAL PROFONDO (2013) di Valentina Zucco Pedicine, affascinante dialogo sotterraneo con Patrizia, unica minatrice fra 150 uomini in una delle ultime miniere di carbone. E poi JANAS, storie di tessitura e magia con una bellissima colonna sonora, FINO IN FONDO, sugli operai del Sulcis. E non poteva mancare FABER IN SARDEGNA di Gianfranco Cabiddu, dedicato all’ultimo concerto di Fabrizio De André.

3 Pescatori

Accanto ai nuovi film saranno presentati alcuni preziosi cortometraggi dell’etnologo sassarese Fiorenzo Serra, realizzati negli anni ’50 e ’60, che fanno parte della raccolta “La mia terra è un’isola. La Sardegna dal Dopoguerra agli anni del Boom”. Sono una sorta di vera e propria enciclopedia antropologico-cinematografica, in cui vengono approfonditi tutti i temi peculiari della cultura sarda: la pesca ad Alghero, la lavorazione del pane, l’intreccio dei cestini, l’abbigliamento tradizionale, il carnevale, le feste campestri.

Tutte le sere I film in programmazione saranno inoltre preceduti dalla proiezione di alcuni brevi cortometraggi realizzati nell’ambito del progetto Heroes 20.20.20, progetto europeo nato con l’obiettivo di informare i cittadini sulle azioni di risparmio ed efficientamento energetico attive in Sardegna.

4 Gavino Murgia

Non solo film: sabato 12 infatti ci sarà anche occasione di ascoltare il polistrumentista nuorese Gavino Murgia, sassofonista jazz, cantante tenore e suonatore di antichi strumenti sardi (è uno dei protagonisti di LE FAVOLE INIZIANO A CABRAS, proiettato nella serata di inaugurazione) che accompagnerà con musiche dal vivo dal vivo alcune delle suggestive immagini filmate da Fiorenzo Serra.

La rassegna, curata da Mariangela Bruno, è organizzata nell’ambito della Settimana dedicata alla Sardegna ad Expo 2015 e, grazie alla Fondazione Sardegna Film Commission, tutti gli spettacoli saranno a ingresso gratuito.

Il programma completo con tutti gli orari è consultabile sul sito del Cinema Beltrade www.cinemabeltrade.net

Aggiornamenti quotidiani sulla pagina Eventi di Facebook.

Schede complete sui film QUI

M.P. 

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi