Ma se domani... > Cinema > Uscite della settimana > IL BELLO, IL BRUTTO, IL CATTIVO: i film in uscita il 7 aprile

IL BELLO, IL BRUTTO, IL CATTIVO: i film in uscita il 7 aprile

BBC-rubrica

I FILM IN USCITA AL CINEMA IL 7 APRILE

Come ogni settimana, torna l’appuntamento con “Il Bello, Il Brutto, Il Cattivo”, la rubrica dinamica e veloce con consigli mirati, pungenti ed efficaci per guidarvi alla scoperta dei film più significativi e delle novità cinematografiche del momento.

FILM IN EVIDENZA

 IL CACCIATORE E LA REGINA DI GHIACCIO
di Cedric Nicolas Troyan con Chris Hemsworth, Charlize Theron, Emily Blunt, Jessica Chastain
(fantasy, avventura, sentimentale)

Finzione e realtà, fragilità e onnipotenza, oscura ritorsione e desiderio di libertà. È la contrapposizione di elementi e personaggi che domina le sorti di Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio, blockbuster fantasy dai toni sentimentali e amorosi che funge da prequel e al tempo stesso da spin-off di Biancaneve e Il Cacciatore, sviluppando in un unico prodotto due linee narrative complementari e interconnesse tra loro.

Malgrado un deficit strutturale nello script, il film di Cedric Nicolas-Troyan sfrutta le capacità attoriali di Charlize Theron, Emily Blunt, Jessica Chastain e del Thor di casa Marvel Chris Hemsworth per creare un rapporto empatico con il pubblico. Enfatizzato dall’uso calibrato di effetti visivi e da un disegno estetico impattante, Il Cacciatore e La Regina di Ghiaccio è una moderna trasposizione, dalle venature chiaroscurali e senza vincoli di aderenza, della favola di Biancaneve, che si posiziona nella nutrita schiera di pellicole mainstream realizzate dalle major per esigenze commerciali e nell’ottica di raggiungere risultati sicuri e soddisfacenti al box office. Avvincente.

VELOCE COME IL VENTO
di Matteo Rovere con Stefano Accorsi, Matilda De Angelis, Paolo Graziosi
(drammatico, sportivo)

Giulia è giovane e talentuosa. Come tutti in famiglia ha la benzina che le scorre nelle vene e, nonostante sia minorenne, è in grado di competere coi campioni di Gran Turismo. Il padre lo sa, la allena e scommette sulla sua vittoria del campionato GT al punto di impegnare la casa in cui vivono. Purtroppo però il destino ha in serbo non poche amare sorprese e un giorno, all’improvviso, la ragazza si trova a dover gestire il proprio futuro, un imminente sfratto, il fratellino minore e Loris, il fratello maggiore da una decade perso nel tunnel della droga.

La pellicola diretta da Matteo Rovere con Stefano Accorsi, trasformato nel fisico e nelle espressioni in un “tossico” con un istinto da pilota impossibile da soffocare, è uno di quei rari casi di opere italiane che non paiono tali. Il suo è un film gentile, diverso, che cavalca l’onda dei motori, inietta adrenalina nello spettatore, senza mai dimenticare che è principalmente un dramma familiare dalle mille sfaccettature. Asciutto nella prosa, positivo nel lasciare aperta la porta alla speranza, attento nel prendersi cura dei tanti piccoli dettagli che fanno la differenza, Veloce come il Vento parte da una storia vera per trasformarsi in un racconto unico, italiano nella realtà che fotografa, di respiro internazionale nella sceneggiatura e nella realizzazione. Un’ottima prova. Coinvolgente.

MISTER CHOCOLAT
di Roschdy Zem con Omar Sy, Noémie Lvovsky, James Thiérrée, Frédéric Pierrot
(drammatico, biografico)

La star di Quasi Amici, Omar Sy, torna sul grande schermo al fianco di James Thiérrée nel nuovo film di Roschdy Zem Mister Chocolat. Tratto da una storia vera, il lungometraggio è basato sulla storia vera di Rafael Padilla, in arte Chocolat, il primo artista francese di colore ad imporsi nella Parigi della Belle Epoque che, con il suo stile e il suo approccio innovativo, rivoluzionò insieme al compagno bianco Footit l’arte clownesca.

Dal circo al teatro, dall’anonimato al successo, Mister Chocolat racconta l’incredibile parabola di un uomo piegato dal gioco d’azzardo e dai pregiudizi di una società ostile che lo portarono a combattere contro la discriminazione razziale e la conquista della libertà. In bilico tra dramma e commedia, finzione e realtà, la pellicola segue il rapporto sincero e unico che legò i due grandi artisti in maniera indissolubile, nonostante le avversità e i numerosi litigi che misero in continua discussione la loro autentica amicizia. Profondo.

VICTOR – LA STORIA SEGRETA DEL DOTTOR FRANKENSTEIN
di Paul McGuigan con James McAvoy, Daniel Radcliffe, Jessica Brown Findlay, Andrew Scott, Mark Gatiss, Valene Kane, Daniel Mays
(horror)

Il celebre romanzo scritto da Mary Shelley torna su grande schermo sotto la direzione di Paul McGuigan (il regista di Slevin – Patto Criminale) con James McAvoy (l’ultima trilogia degli X-Men) nei panni dello scienziato Victor Frankenstein e Daniel Radcliffe (la saga di Harry Potter) in quelli del suo fidato assistente Igor Strausman, l’unico in grado di evitare all’uomo di sconfinare nella pazzia.

La storia oggi è narrata proprio dalla prospettiva di Igor, l’uomo che viene liberato dal circo da un giovane Victor e ne diviene impareggiabile assistente e amico leale, e solo in lontananza ricalca le pagine che abbiamo letto da ragazzi. Qui si scoprono gli eventi avvenuti prima che prenda vita la “creatura” plasmata da un dottor Frankenstein, che vuole aiutare l’umanità a raggiungere l’immortalità, e si focalizza sui momenti in cui le ricerche e gli esperimenti sconfinano in un’ossessione dalle macabre conseguenze.

VICTOR – La Storia segreta del dottor FRANKENSTEIN non pare aver soddisfatto il pubblico straniero e su Rotten Tomatoes si parla di un 26% di gradimento tra la critica, ora però tocca a noi del Mediterraneo, notoriamente un popolo dalla sensibilità differente. Alternativo.

UNA NOTTE CON LA REGINA
di Julian Jarrold con Sarah Gadon, Bel Powley, Jack Reynor, Rupert Everett, Emily Watson
(commedia)

Nel 1945, mentre si celebrava la fine della guerra, nella città di Londra, due sorelle adolescenti, le principesse Margaret ed Elizabeth, riuscirono ad unirsi al popolo in festa e a vivere nell’arco di un’indimenticabile notte mille avventure, nuove ai loro giovani e nobili occhi, fantastiche a quelli dell’audience. Prima di rientrare a palazzo, Margareth, la più giovane, trascinata dagli eventi si separerà da Elisabeth la quale per ritrovarla ne passerà di ogni.

Una notte con la Regina (A Royal Night Out) si basa su un fatto realmente accaduto la sera dell’8 maggio 1945, quando l’attuale regina di Inghilterra Elisabetta II, allora giovanissima e non ancora sul trono, spese la serata fuori da Buckingham Palace tra danze all’hotel Ritz e risate con la sorellina attira-guai Margareth. Quella confezionata da Julian Jarrold è una versione dei fatti fantasiosa atta a creare una commedia ironica, carica di equivoci, in cui domina il “cosa sarebbe accaduto se…”. Alla fine abbiamo una vera favola moderna nella rappresentazione e nell’ottima recitazione del cast, corredata dalla tipica eleganza British. Sobrio e d’intrattenimento.

GRIMSBY – ATTENTI A QUELL’ALTRO
di Louis Leterrier con Sacha Baron Cohen, Mark Strong, Annabelle Wallis, Ian McShane
(commedia, azione)

Dopo aver messo la firma sullo strepitoso Danny The Dog e il più recente Now You See Me – I Maghi del Crimine, Louis Letterier esplora il territorio della commedia con decise incursioni nel genere action in Grimsby – Attenti a Quell’Altro, esplosivo lungometraggio con Mark Strong e il trasformista londinese Sacha Baron Cohen. 

Sebastian è un esperto agente segreto dei Black Ops che, per portare a termine un nuovo e delicato incarico, stringe alleanza con il fratello hooligan Norman, ozioso, volgare e ottuso. Distanti e diversi, i due non hanno rapporti da oltre trent’anni, ma la fuga che li attende donerà loro l’opportunità di riavvicinarsi.

Sorretto da un linguaggio diretto e spudorato, il film vive di lampi di frenesia e acuto dinamismo seguendo una struttura narrativa che fonda la sua essenza sull’interpretazione di Baron Cohen e sulle sue istrioniche abilità. A controbilanciare l’ondata impetuosa del suo personaggio è Mark Strong, portatore di uno humor pungente e una finitura ‘british’ adatta al contesto fragoroso e assurdo della pellicola. Iperbolico.

ALTRI FILM IN USCITA 

BANAT (Il Viaggio)
di Adriano Valerio con Edoardo Gabbriellini, Elena Radonicich, Stefan Velniciuc, Piera Degli Esposti 
(drammatico)

Sinossi ufficiale: Ivo (Edoardo Gabbriellini) e Clara (Elena Radonicich) vivono a Bari. Ivo è agronomo, ed ha appena accettato un’offerta di lavoro in Romania. Clara esce da una difficile storia d’amore. S’incontrano per caso nell’appartamento dell’eccentrica Signora Nitti (Piera Degli Esposti): lui è affittuario uscente, lei la nuova inquilina. E si riconoscono all’istante, entrambi sospesi tra una vita che finisce e una nuova che comincia. Poi Ivo parte per la Romania, e Clara resta a Bari. Quando perde il suo lavoro in un cantiere navale, Clara decide di raggiungerlo. Insieme condividono lo spaesamento in una terra straniera e l’incertezza del futuro, così come la sensazione di un amore che sta nascendo. L’esilio dalla loro terra è l’unico modo per essere felici?

Il film sarà presentato in concorso “ItaliaFilmFest/Opere prime e seconde” alla 7a edizione del BIF&ST – Bari International Film Festival.

L’ETA’ D’ORO
di Emanuela Piovano con Laura Morante, Dil Gabriele Dell’Aiera, Gigio Alberti, Eugenia Costantini, Pietro De Silva, Stefano Fresi, Giulio Scarpati, Giselda Volodi, Elena Cotta
(drammatico)

Dalla scheda ufficiale: Laura Morante è una pasionaria del cinema che lotta per tenere in piedi un’arena cinematografica che ha restaurato e che da anni programma quotidianamente con i film che più ama. Una passione totalizzante, mal vissuta dal figlio (Dil Gabriele Dell’Aiera), diverso da lei in tutto. L’età d’oro è un commosso omaggio al Cinema che sa parlare del sé più intimo e delle aspirazioni.

Il film sarà presentato in ANTEPRIMA al BIF&ST – in concorso nella sezione  ItaliaFilmFest/Nuove proposte

TROPPO NAPOLETANO
di Gianluca Ansanelli con Serena Rossi, Gennaro Guazzo, Luigi Esposito (Gigi), Rosario Morra (Ross)
(commedia, comico)

Quando il suo ex marito, un popolare cantante neomelodico, perde la vita lanciandosi dal palco per fare stage diving, Debora (Serena Rossi) si preoccupa per suo figlio Ciro (Gennaro Guazzo) di undici anni. Il ragazzino sembra molto turbato, al punto da non mangiare più neanche il ragù domenicale. Angosciatissima la madre lo porta da Tommaso (Gigi), psicologo dell’infanzia timido e imbranato. Il dottore scoprirà però che a turbare Ciro non è solo la perdita del padre, quanto piuttosto le sue prime inquietudini amorose. I due faranno così un patto: lo psicologo aiuterà il bambino a conquistare la sua amata compagna di classe, mentre lui gli darà una mano per farlo fidanzare con sua madre….

BRICIOLE SUL MARE
di e con Walter Nestola, Lorena Noce, Nino Chirco, Sergio Friscia 
(commedia)

Briciole sul mare racconta la storia di un pescatore salentino che, quotidianamente, riesce a soddisfare il suo desiderio di pace e relax a bordo della sua barca in mezzo al mare. Un giorno, per uno strano scherzo del destino, si addormenta e al suo risveglio scopre di trovarsi nelle acque siciliane. In quel luogo caldo e soleggiato conoscerà Salvo, un giovane alla ricerca di una propria dimensione esistenziale, e diventerà testimone di un delitto che macchierà di giallo la sua permanenza nell’isola.

Vissia Menza & Andrea Rurali
Articolo pubblicato anche su CineAvatar.it

n.d.r. un clic sui link in rosso per leggere le recensioni

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi