Ma se domani... > Cinema > Uscite della settimana > IL BELLO, IL BRUTTO, IL CATTIVO: i film in uscita il 9 giugno

IL BELLO, IL BRUTTO, IL CATTIVO: i film in uscita il 9 giugno

bbc film in uscita al cinema

I FILM IN USCITA AL CINEMA IL 9 GIUGNO

Come ogni settimana, torna l’appuntamento con “Il Bello, Il Brutto, Il Cattivo”, la rubrica dinamica e veloce con consigli mirati, pungenti ed efficaci per guidarvi alla scoperta dei film più significativi e delle novità cinematografiche del momento.

FILM IN EVIDENZA 

THE NEON DEMON
di Nicolas Winding Refn con Elle Fanning, Keanu Reeves, Christina Hendricks, Jena Malone, Bella Heathcote
(glam horror)

Il genio visionario di Nicolas Winding Refn torna a catturare l’attenzione del pubblico con la sua ultima gemma d’autore a tinte horror, The Neon Demon.

Presentato in concorso al 69° Festival di Cannes e incentrato sugli inquietanti misteri che gravitano attorno alla fashion industry, il film segue la storia di Jesse (Elle Fanning), un’aspirante modella che si trasferisce a Los Angeles per coronare il suo sogno. Presto la ragazza diventa l’oggetto di invidia di un gruppo di indossatrici, attratte dalla sua bellezza, che cercheranno di sottrarle tutto ciò che ha fino a prosciugarle ogni briciolo di vitalità.

Autentico provocatore e maestro di stile, Refn nutre il suo demone luccicante attraverso l’ossessione per la purezza, il culto dell’estetica e della perfezione fisica. Impreziosito dagli omaggi al cinema di Dario Argento e Mario Bava, The Neon Demon è un vortice glamour di suggestioni, frammenti onirici e lampi di violenza disarmante che folgorano lo spettatore e al tempo stesso lo spiazzano, trasportandolo sui set di shooting fotografici, case tenebrose e tramonti poetici. Un’opera d’arte ammaliante che ipnotizza lo sguardo a colpi di flash e scuote la mente con le musiche spettrali di Cliff Martinez. Il fascino della seduzione concentrato in un film che è destinato a lungo a dividere le platee ma, senza dubbio, incanterà in eterno. Magnetico.

NOW YOU SEE ME 2
di Jon M. Chu con Jesse Eisenberg, Mark Ruffalo, Dave Franco, Woody Harrelson, Daniel Radcliffe, Michael Caine, Morgan Freeman
(azione/ commedia/ thriller)

Ad un anno di distanza dalla loro strabiliante fuga sotto i riflettori di tutto il mondo, i Cavalieri sono tornati con un nuovo spettacolo. Questa volta però qualcosa non va per il verso giusto e rimangono anche loro intrappolati nella rete di un gioco di prestigio: con un balzo si ritrovano niente meno che a Macao vittime di un nemico invisibile.
Fra trucchi old school e magie high tech, i quattro novelli Robin Hood dovranno mettere in scena più di una illusione, affrontare fantasmi, incontrare vecchie conoscenze e farsi nuovi amici. Tanti saranno gli scherzi, gli scontri, le sorprese, i rancori e i timori. Il passato di alcuni riaffiorerà e nuovi misteri si metteranno sul loro cammino. Ce la faranno?

Now You See Me 2 riunisce un cast all stars che non sbaglia un colpo sotto la direzione di un regista noto per la sua abilità nel rendere tecnologia, azione e divertimento fruibili da un pubblico vario e variegato così da regalare a tutta la famiglia un’avventura che mescoli abilmente adrenalina e divertimento.
Ricalcando lo schema del meraviglioso primo episodio, in questo sequel la spettacolarità è ai massimi storici mentre l’effetto sorpresa ne risente un po’, col risultato che la continua alternanza tra magia e spiegazioni rischia di far diminuire l’entusiasmo dello spettatore.
In ogni caso, una corsa contro il tempo ricca di sorprese. Caleidoscopico.

L’UOMO CHE VIDE INFINITO
di Matthew Brown con Jeremy Irons, Dev Patel, Devika BhiseToby Jones, Stephen Fry
(biografico/ drammatico)

Prima guerra mondiale. India. Srinivasa Ramanujan è di umili origini ma è un genio della matematica, ha un dono da sempre. Non ha mai studiato o meglio, è un autodidatta ma non gli impedirà di emergere. Un giorno, infatti, dovrà prendere una decisione dolorosa se andarsene o restare, se inseguire i numeri o rimanere con l’amata sposa Janaki. Partirà, si lascerà alle spalle il suo paese dopo essere stato ammesso all’università di Cambridge, dove conoscerà il suo mentore, il professor G.H. Hardy. Sotto la guida di Hardy il suo lavoro si evolverà sino a rivoluzionare la matematica per sempre.

Tratto da una storia vera, e basandosi sul libro di Robert KanigelL’uomo che vide l’infinito – La vita breve di Srinivasa Ramanujan”, il film diretto da Matthew Brown può contare su Jeremy Irons e Dev Patel per riformare il duo insegnate – allievo, coppia fondamentale per la riuscita del progetto. L’opera, infatti, se da un lato focalizza sulle origini, la diversità e le difficoltà d’integrazione del giovane genio dal tratto “esotico”, dall’altra punta tutto sul mondo universitario e sul rapporto che si viene a creare tra i due uomini uniti dalla passione per i numeri. Siamo difronte all’ennesimo lavoro che s’inchina alla scienza e a un personaggio che ha fatto la differenza. La domanda ora è se questo lungometraggio riuscirà a eguagliare i recenti The Imitation Game (dedicato al matematico, logico e crittografo Alan Touring) e La Teoria del Tutto sul matematico, fisico e cosmologo Stephen Hawkin, e a sedurre il grande pubblico. Istruttivo.

IN NOME DI MIA FIGLIA
di Vincent Garenq con Daniel Auteuil, Sebastian Koch, Marie-Josée Croze, Christelle Cornil
(drammatico)

Dopo Présumé coupable e L’Enquête, il regista francese Vincent Garenq torna al cinema con la sua ultima fatica In Nome di mia Figlia, intenso dramma autoriale che affronta un tema delicato di cronaca giudiziaria con grande padronanza e sensibilità.

Il film ruota attorno alla storia vera di Kalinka, figlia quattordicenne di André Bamberski, che durante una vacanza in Germania con la madre e il suo patrigno perde la vita. André, il padre naturale non si rassegna: è convinto che la scomparsa di Kalinka non sia avvenuta in modo accidentale e inizia ad indagare. I risultati dell’autopsia post decesso sembrano dare credito alla sua tesi e i suoi sospetti lo portano ad accusare di omicidio il dottor Dieter Krombach, marito dell’ex moglie. Determinato ad ottenere giustizia in nome di Kalinka, Andrè tenterà in ogni modo di combattere per far emergere la verità.

Ispirato ai fatti realmente accaduti nel 1982 (il caso “Kalinka Bemberski”), In Nome di mia Figlia è un pellicola che scava nel profondo di una tragedia umana e riesce a penetrare nel cuore dello spettatore. Un’opera efficace e di notevole impatto emotivo, valorizzata dalla regia sicura di Garenq e dalle ottime interpretazioni di Daniel Auteuil Sebastian Koch. Incisivo.

ALTRI FILM IN USCITA

FRIEND REQUEST – LA MORTE HA IL TUO PROFILO 
di Simon Verhoeven con 
Alycia Debnam-Carey, William Moseley, Connor Paolo, Brit Morgan, Sean Marquette, 
Brooke Markham, Liesl Ahlers
(horror)

Sinossi ufficiale: Laura (Alycia Debnam-Carey) è una studentessa molto popolare e molto amata dai suoi amici, cosa facilmente deducibile anche dai suoi 800 amici su Facebook.
Usa quotidianamente i social media per parlare con i suoi amici e condividere momenti di vita quotidiana. Un giorno riceve una richiesta di amicizia da parte di una sconosciuta, Marina (Liesl Ahlers). Quando decide di accettarla, iniziano a morire i suoi amici, uno dopo l’altro, e le restano solo pochi giorni per risolvere l’enigma…

CIAO BROTHER
di Nicola Barnaba con Fabrizio Nardi, Nico di Renzo, Benedicta Boccoli, Mietta, Francesca Della Ragione, Massimo Ceccherini, Christian Marazziti, Clayton Norcross
(commedia)

Sinossi ufficiale: Angelo (Pablo), è un quarantenne scombinato, simpatico ma un po’ farabutto, che campa vendendo quadri falsi a ricchi giapponesi in vacanza, finché un giorno non viene smascherato e per fuggire dalla polizia che gli dà la caccia prende il primo volo per una destinazione ignota. Il caso vuole che il primo aereo che riesca a prendere lo porti a Los Angeles. Giunto in California senza un soldo e con le carte di credito bloccate, si arrangia qualche giorno facendo il barbone, finché non legge su un giornale che il ricco imprenditore italo-americano Giuseppe Maria Di Spirito è morto lasciando una sconfinata eredità al figlio George (Pedro), e nota che il caro estinto gli somiglia moltissimo. Grazie a tale somiglianza, Angelo si presenta alla villa di George dichiarando di essere suo fratello. Tra gag, colpi di scena e situazioni al limite della follia, i due fratelli acquisiti finiranno per diventare amici per la pelle.

CRISTIAN E PALLETTA CONTRO TUTTI
di Antonio Manzini con Libero De Rienzo, Pietro Sermonti, Margherita Vicario, Rocco Ciarmoli, Dario D’ambrosi, Tullio Sorrentino, Tiziana Schiavarelli, Gino Nardella, Mario Patanè, Toni Malco, Pierluigi Cuomo, Kelly Palacios, Giselda Volodi
(commedia)

Sinossi ufficiale: Cristian ha una sola via d’uscita: recuperare la pipì di un giaguaro nelle sperdute campagne pugliesi per portare a buon fine una missione pericolosissima. Questo è quello che può accadere a chi punta tutto sul famoso colpo di fortuna come unica possibilità per una svolta nella vita. Ed è quello che accade a Cristian, che non ha un lavoro e non ha voglia di trovarlo, anche perché non sa fare niente. Dovrà fare i conti con i boss del quartiere Silvanello e Sergione, affidarsi al guru della droga John Benzedrina, convincere l’amico Palletta a seguirlo nell’impresa, affrontare la donna cannone, dire almeno una volta la verità alla sua fidanzata Teresa e uscirne vincitore….senza farsi sbranare.

Vissia Menza & Andrea Rurali
Articolo pubblicato anche su CineAvatar.it

n.d.r. un clic sui link in rosso per leggere le recensioni

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi