/, Tempo Libero/PIERMAR10, ricordando Piermario Ciani

PIERMAR10, ricordando Piermario Ciani

By | 2016-06-12T09:53:02+00:00 giugno 12, 2016|Arte, Tempo Libero|

permar10_long

12 giugno 2016

Fiume Stella

Sterpo di Bertiolo (UD)

dalle ore 11.00 al tramonto

PIERMAR10

arti e identità in movimento

ricordando Piermario Ciani (1951 – 2006)

 

Oggi, domenica 12 giugno 2016 sarà una giornata di incontri, performance, esposizioni e sonorizzazioni “en plain air” per ricordare l’artista, editore, fotografo e networker friulano Piermario Ciani a dieci anni dalla sua prematura scomparsa.

Per decenni Ciani ha promosso progetti artistici trascinanti senza frontiere (Mind Invaders, TRAX, Stickerman, Luther Blissett, F.U.N.) nella sua terra.

Partecipano all’evento Vittore Baroni, Emanuela Biancuzzi, Carlo Branzaglia, Daniele Ciullini, Massimo Giacon e altri visionari artisti e collaboratori storici di Piermario.

Il programma della giornata è intenso:

dalle ore 11.00

Mostra con opere di Piermario Ciani ed esposizioni di tributi da studenti delle scuole di Bertiolo, mailartisti internazionali e artisti amici ed estimatori di Piermario. Installazioni e sonorizzazioni di Daniele Ciullini e altri.

Ciani’s Corner, spazio aperto per interventi, ricordi, performance dedicate a Piermario.

ore 16.00

archiv10 MOBile: Mail Art & altre FUNtasticherie, Vittore Baroni e Carlo Branzaglia conversano con Andrea Ioime. Tavola rotonda inserita nel progetto internazionale M.Y.A. 2016 (Muovi il tuo Archivio).

Massimo Giacon: disegno dal vivo in tributo a Piermario.

Ore 17.30

Multi-Pierma, instant flash-mob a cura di Emanuela Biancuzzi.

ore 18.30

Ciano Blu Machine, una performance artistica. Presentazione con Fabio Zigante (misS xoX)

Per scoprire dove siamo cliccate QUI

Per rimanere aggiornati seguite la pagina Facebook dell’evento QUI

Elisa Bollazzi 

 

n.d.r. e… ricordate che anche Microcollection sarà presente all’evento con l’opera Archivio: Luther Blissett, Body language, 2000.

Artista e scrittrice si diletta a trasformare in un flusso di parole la sua vita itinerante da una galleria a un museo da una sala cinematografica a un teatro da un incontro con l’autore a una biennale.
Inizia a scrivere a sei anni sotto l’amorevole guida dell’adorata maestra Luigia. Dapprima le vocali: 40 a 40 e 40 i 40 o 40 u in seguito le consonanti, 40 per ognuna e quindi tutte in fila. Di lì a poco vocali e consonanti abbracciate in mille modi all’apparenza indecifrabili: ab ac al am an ao ar as at au av az Ba bo bu Ca cc ci cr cu Da du Aa dd nn pp ss vv zz, inspiegabili suoni che d’un tratto trovano un senso e come d’incanto si trasformano in parole e pensieri. Elisa sa guardare, ascoltare, pensare e ora anche scrivere: il gioco é fatto!
Dal 1990 si dedica con devozione al suo Museo Microcollection

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi