Ma se domani... > Arte > Mostre in arrivo a Torino: Corpus n°1 La luce che intercetto

Mostre in arrivo a Torino: Corpus n°1 La luce che intercetto

 corpus-n1

 

23 giugno – 3 luglio

 Corpus n° 1
La luce che intercetto
a cura di Amalia de Bernardis + Ivan Fassio

temporaneo spazio cit
Via Giorgio Bidone, 16
Torino

inaugurazione
giovedì 23 giugno 2016 – ore 19.00

 

due curatori, un plotone di artisti, una galleria, una città, Torino, capitale dell’arte contemporanea, gli ingredienti perfetti per la gioia di un immenso pubblico attento

giovedì 23 giugno alle ore 19.00 inaugura Corpus n°1, la luce che intercetto mostra collettiva di arte visiva a cura di Amalia de Bernardis e Ivan Fassio presso temporaneo spazio cit./Go to gallery, via Bidone 16 a Torino

gli artisti chiamati alle armi sono tanti: Rosa Ubeda, Carla Sanguineti, Roberta Toscano, Nicola Fornoni, Giorgia Cegna, Leardo Sciacoviello, COSTAROCOSA (roberta toscano/armando riva), Andrea Roccioletti, ROXROK, Marco Altavilla, Andrea Massarelli, Francesca Vignale, Veronica La Greca, Ester Pairona, Vincenzo Bruno, Microcollection/Elisa Bollazzi, Darinka Mignatta, Vanessa De Petris

invitati a partecipare a Corpus n°1, la luce che intercetto gli artisti si mettono tutti in gioco pubblicamente nei confini aperti di un quesito posto dal co-curatore della mostra Ivan Fassio:

“è attuale e necessario, è fondamentale, per ogni pratica estetica, riformulare un discorso interno all’arte e, insieme, alle scienze della vita? È imprescindibile una frequentazione costante di un linguaggio immediato, auto-generato dall’indagine radicale, simultanea spontanea, dei campi del sensibile? La questione coniuga in un saldo abbraccio le sterminate sabbie mobili contemporanee della produzione estetica, dell’innovazione linguistica sociale relazionale, dell’enunciazione comunicativa, della metodologia critica, della sperimentazione e della ricerca.”

una bella sfida

mentre ci immaginiamo le loro risposte creative, le nostre menti incuriosite stanno già pregustando la sorpresa e programmando la gita a Torino per arricchirsi di bellezza e pensieri profondi

Elisa Bollazzi

 

PS: io, Microcollection, partecipo con Cabinet de regard: Marina Abramović, 2016

 

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi