Ma se domani... > Mostre > Cose da fare con tutta la famiglia: alla scoperta di un mondo incantato

Cose da fare con tutta la famiglia: alla scoperta di un mondo incantato

Fate, Elfi e Folletti. I segreti del Piccolo Popolo in mostra a Monza.

 

Il poster della mostra “Fate, Elfi e Folletti. I segreti del Piccolo Popolo”
Il poster della mostra “Fate, Elfi e Folletti. I segreti del Piccolo Popolo”

L’autunno è arrivato. Le giornate si sono accorciate, il cielo è diventato grigio e il sole caldo è solo un ricordo. La pioggia ha fatto fare capolino alla copertina sul divano. Non più gite al mare, ora c’è voglia di attività che ci inducano ad uscire, ad immergerci in una splendida cornice (quella, magari, di un bel parco) per spendere il nostro tempo libero protetti da quattro mura. L’offerta lombarda è davvero ricca, tanti sono i musei, i teatri, le case-museo e i cinema. Il problema talvolta è scegliere. Se ci sono i bambini può essere difficile scovare qualcosa di accattivante che esuli dalle tradizionali proposte del periodo.

Sino al 1° novembre, però, a Villa Mirabello, all’interno del Parco della Reggia di Monza, c’è una mostra unica, di quelle che fanno emergere con vigore la sindrome di Peter Pan che risiede nell’anima di molti di noi: Fate, Elfi e Folletti. I segreti del Piccolo Popolo. 

Ha aperto i battenti lo scorso mese di maggio e non stupisce abbia subito richiamato nel mondo del “Piccolo popolo”, molta gente grazie al suo allestimento scenografico fatto di suoni, colori e suggestioni, che conduce il pubblico in luoghi dove l’immaginazione e il fantastico si fondono e sostituiscono al reale. Perché quello che vi aspetta è un vero e proprio percorso interattivo in grado di sedurre ed emozionare non solo i giovanissimi visitatori ma anche i loro accompagnatori.

Foto allestimento “Fate, Elfi e Folletti. I segreti del Piccolo Popolo”, Villa Mirabello, Monza
Foto allestimento “Fate, Elfi e Folletti. I segreti del Piccolo Popolo”, Villa Mirabello, Monza

L’idea è di liberare la mente e di tornare a credere che in un tempo andato i boschi fossero abitati da entità sovrumane, da minuscole divinità di mondi lontani che si palesavano, in forme graziose o spaventevoli, a noi umani. Da sempre, infatti, l’esistenza di simili figure, nascoste negli spazi della nostra quotidianità, ci affascina. Non a caso, sin dall’antichità fate, gnomi e folletti sono stati protagonisti di leggende, di credenze popolari e, in tempi recenti, di romanzi e film. In quest’atmosfera, i bambini potranno quindi scoprire le caratteristiche dei diversi personaggi magici.

La mostra rimarrà aperta fino al 1° novembre 2016 e, ogni sabato e domenica, chi avrà un’età compresa tra i 3 e gli 8 anni potrà partecipare a speciali visite guidate da un animatore che, attraverso una serie di racconti, giochi e attività, li avvicinerà a fate, nani, coboldi, elfi, folletti e a Madre Natura. Al termine, l’esperienza potrà poi proseguire nel Parco, avventurandosi in uno dei percorsi pensati per far scoprire la flora e toccare con mano l’energia della natura stessa.

Gli itinerari sono accessibili con un clic QUI e sulla app della Reggia di Monza. I biglietti si possono acquistare su www.vivaticket.it Tutte le informazioni sono reperibili al seguente link www.reggiadimonza.it/follettimonza

Ora non avete più scuse, dovete solo scegliere quando conoscere le creature fatate e iniziare a sognare.

 

Fonte e foto: ufficio stampa

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi