Ma se domani... > Musica > Eventi Musicali – Pinocchio: una favola in musica

Eventi Musicali – Pinocchio: una favola in musica

pinoccho_poster
Il poster del concerto Pinocchio: una favola in musica

Non solo cinema su MaSeDomani. Ci piace segnalare le altre arti e siamo oltremodo felici quando ci raggiungono comunicati stampa su iniziative per tutta la famiglia, per di più gratuite, come nel caso odierno.

Oggi parliamo del festival Brianza Classica, che si tiene nelle province di Lecco e Monza e Brianza. Nel cuore della Lombardia, il Nuovo Insieme Strumentale Italiano (composto da Sergio Patria al violoncello, Elena Ballario al pianoforte e Alessandro Milani al violino), domenica  16 ottobre, alle ore 17.00, si esibirà presso l’Istituto Comprensivo Dante Alighieri (via A. Moro n.9) a Cornate d’Adda (MB). L’occasione sarà quella di “Pinocchio: una favola in musica”.

Come intuibile dal titolo, il concerto sarà molto particolare perché dedicato al pubblico più giovane: ai bimbi, soprattutto quelli delle scuole elementari i quali verranno condotti nel mondo fantastico di Pinocchio. La favola di Collodi sarà, infatti, loro raccontata sulle note di un violino, un violoncello e un pianoforte, e sarà utilizzata come strumento educativo e di crescita, prevedendo la possibilità di interazione con il gruppo musicale.

Come ci ricorda questo bel passaggio del comunicato, “C’era una volta….” significa aprire le porte a paesi lontani, a tempi diversi, a un tempo senza tempo. Le storie danno la possibilità di conoscere posti nuovi, personaggi strani e altri mondi. Ma non sono solamente una modalità di affascinare i più piccini: rappresentano un modo di tramandare conoscenze e tradizioni elaborate per spiegare il mondo e  le sue manifestazioni.

Su musiche originali, quindi, il testo (liberamente tratto dall’originale) sarà recitato alle nuove generazioni per avvicinarle alla magia della musica classica. Un appuntamento davvero in grado di affascinare sia i più piccoli sia i loro accompagnatori.

Il concerto sarà ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito www.brianzaclassica.it in cui trovate tutte le informazioni pratiche e i prossimi appuntamenti.

Buon ascolto!

Fonte e foto: ufficio stampa

Related posts