Ma se domani... > Cinema > Al Cineforum – The Dressmaker: è un film completo, come il nuoto

Al Cineforum – The Dressmaker: è un film completo, come il nuoto

the dressmaker poster

la locandina di questa sera sfoggia una sfavillante Kate Winslet avvolta da fiamme e stoffe purpuree, la regina di The dressmaker, film ispirato all’omonimo romanzo di Rosalie Ham

mi affretto in sala, mi siedo tra il folto pubblico, la luce si accomiata e un mare desertico prende il sopravvento inglobandoci tutti quanti a sè, siamo nel 1951 dall’altra parte del mondo, a Dungatar, in Australia, un’oasi popolata da un centinaio di abitanti che anni orsono cacciarono l’allora bambina Tilly, la strepitosa Kate Winslet, per un incidente da lei stessa rimosso

Kate Winslet in The Dressmaker - Foto: Eagle Pictures
Kate Winslet in The Dressmaker – Foto: Eagle Pictures

stilista di grido a Londra, Milano e Parigi torna dalla mamma, Molly la pazza, la macchina da cucire in una mano, quasi fosse un’arma, e il desiderio di vendetta nell’altra

Tilly

è

in guerra

deve fare i conti con il passato

e

ci mette tutta se stessa

fa tremare il castello di carta costruito su fondamenta di menzogne, complici ago, filo, stoffe pregiate, piume di struzzo, rossetti, abiti seducenti cuciti addosso a donne che mai avevano osato tanto, le vicende incalzano a ritmo serrato a braccetto con lo svelarsi della verità che raggiunge le orecchie di Tilly, della sua mamma, della maestra, del farmacista del sindaco di tutti quanti e ricostruiscono l’accaduto con minuzia di dettagli grazie a Teddy, affascinante compagno d’infanzia ritrovato, un amore paziente

Sarah Snook in The Dressmaker - Foto: Eagle Pictures
Sarah Snook in The Dressmaker – Foto: Eagle Pictures

in questo film

c’è proprio tutto

la passione, i colori sgargianti, la paura, l’odio, la natura selvaggia, l’ironia, lo scherno, i colpi di scena, l’amore, rabbrividiamo, ridiamo, gli occhi festeggiano insieme alle orecchie, di tanto in tanto le scene si allentano così ne approfittiamo per prender fiato e radunare le informazioni, Tilly e Teddy si amano, ne siamo inteneriti, ma cosa sta succedendo, non è possibile, fermati, fatti da parte, non saltare no per carità, c’è fermento in sala, Tilly è incredula, una nuova maledizione in agguato, ha saltato ma come, Teddy, perché, hai rovinato tutto, non ci hai dato retta, non hai sentito l’urlo silenzioso di tutto il pubblico attento che ti implorava di fermarti, siamo increduli

Liam Hemsworth e Kate Winslet in The Dressmaker - Foto: Eagle Pictures
Liam Hemsworth e Kate Winslet in The Dressmaker – Foto: Eagle Pictures

il dolore accompagna Tilly fino alla fine e noi soffriamo con lei

si accendono le luci, ci guardiamo intorno, incrociamo gli sguardi, i pareri sono discordi, un’affezionata spettatrice si volta e declama

è un film completo, c’è tutto

come il nuoto

commento io sorridendo

esco a testa bassa carica di pensieri, rimuginando tra me e me, sì è proprio un film completo, c’è tutto, ogni genere, western, drammatico, passionale, horror, grottesco, epico, biografico, psicologico, avventuroso, catastrofico e altro ancora

c’è tutto

è

proprio come il nuoto

COMPLETO

 

 Elisa Bollazzi

n.d.r. a questo link  potete leggere la recensione in occasione dell’uscita del film nei cinema 

 

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi