Ma se domani... > Cinema > Uscite della settimana > IL BELLO, IL BRUTTO, IL CATTIVO: i film in uscita il 12 gennaio

IL BELLO, IL BRUTTO, IL CATTIVO: i film in uscita il 12 gennaio

bbc film in uscita al cinema

I FILM IN USCITA AL CINEMA IL 12 GENNAIO

Come ogni settimana, torna l’appuntamento con “Il Bello, Il Brutto, Il Cattivo”, la rubrica dinamica e veloce con consigli mirati, pungenti ed efficaci per guidarvi alla scoperta dei film più significativi e delle novità cinematografiche del momento.

FILM IN EVIDENZA

SILENCE
di Martin Scorsese con Adam Driver, Andrew Garfield, Liam Neeson, Ciarán Hinds, Issey Ogata, Tadanobu Asano, Shinya Tsukamoto, Ryô Kase
(drammatico, storico)

Sinossi ufficiale: Silence, il nuovo film di Martin Scorsese, è basato sull’omonimo romanzo dello scrittore Shūsaku Endo. Due missionari gesuiti intraprendono un viaggio ricco di insidie nel Giappone del 17° secolo per ritrovare il proprio mentore e indagare su presunte persecuzioni religiose. Nel cast Liam Neeson, Andrew Garfield e Adam Driver.

Commento breve: A distanza di 3 anni dall’iperbolico The Wolf of Wall Street, Martin Scorsese approda nuovamente al cinema con Silence, un’opera imponente e profondissima che riflette sul senso della fede. Il cineasta newyorkese è da sempre attratto dal silenzio: la scelta di utilizzare il rumore come un strumento enfatico e l’assenza del suono rappresentano un ritorno all’interiorità dei personaggi, con in quali entriamo in contatto e riusciamo a percepire paure, ansie, ed emozioni. Scorsese si discosta dalle banali derive mistiche, dalla tentazione delle risposte facili e, al contrario, apre ad una lettura del Credo complessa e problematica. La religione, o meglio il senso religioso dell’uomo, quello che conduce alla domanda sul trascendente, viene messa in scena ma mai spiegata. Nonostante la dilatazione temporale, il film si impone con una forza dirompente, sorretto da un comparto visivo magnifico e da fotogrammi sublimi che si stanziano con naturalezza nella mente degli spettatori. A donare un valore ancor più straordinario alla pellicola si aggiungono la superba costruzione scenografica di Dante Ferretti e ad un cast eccezionale, da Andrew Garfield, Adam Driver e Liam Neeson al gruppo di attori giapponesi. Silence è una parabola intima e totale, spirituale ed intesa sul valore della vita e sul suo pieno significato. In una parola, il cinema.

ALLIED – UN’OMBRA NASCOSTA
di Robert Zemeckis con Brad Pitt, Marion Cotillard, Lizzy Caplan, Matthew Goode, Raffey Cassidy, Charlotte Hope, Jared Harris, Marion Bailey
(thriller, sentimentale)

Sinossi ufficiale: “ALLIED – UN’OMBRA NASCOSTA” è la storia dell’ufficiale dei servizi segreti Max Vatan (Pitt), che nel 1942 incontra nel Nord Africa la combattente della Resistenza Francese Marianne Beausejour (Cotillard) in una missione mortale oltre la linee nemiche. Riuniti a Londra, la loro relazione è minacciata dalle estreme pressione della guerra.

Commento breve: Dopo la parentesi tridimensionale di The Walk, Robert Zemeckis torna alla narrazione classica del cinema americano con il suo ultimo film Allied. Nel tentativo di rispolverare il modello hollywoodiano proposto da Micheal Curtiz nel monumentale Casablanca, la pellicola punta sulla scelta di due divi acclamati del calibro di Brad Pitt e Marion Cotillard, per affidare loro le sorti di una sceneggiatura in cui l’alchimia tra i protagonisti gioca un ruolo fondamentale. Mentre la splendida Cotillard dà prova del suo brillante talento, Pitt appare rigido e dimesso, complice forse una scrittura tratteggiata e poco approfondita del suo personaggio, ancorato nella sua solennità. Impostato nella direzione di uno spy thriller tradizionale, Allied si trasforma a metà in un melò spinoso dal sapore romantico, in un dramma intimo e passionale che fa crollare ogni certezza conducendo il pubblico in un vortice di tensione, ansie ed esitazioni senza però essere incisivo e lasciare il segno. Compresso e serrato, il lungometraggio vive di lampi di puro cinema (su tutti la splendida scena d’amore nella tempesta di sabbia nel cuore del deserto) che però non bastano ad equilibrare lo sviluppo narrativo e i piani tematici. Allied è un teatro dualistico di inganni e verità, sospetti e rivelazioni, diffidenza e fiducia, dove il rapporto della coppia protagonista viene messo perennemente in discussione. Il finale è la dimostrazione limpida di quanto la paura di rivelare verità inconfessabili sia più grande di affrontare una questione con determinazione e coraggio, rifugiandosi nel silenzio e omettendo l’uso della parola.

ALTRI FILM IN USCITA

THE FOUNDER
di John Lee Hancock con Michael Keaton, Linda Cardellini, Patrick Wilson, Nick Offerman, Laura Dern, John Carroll Lynch, B.J. Novak
(biopic, drammatico)

Sinossi ufficiale: Come si può creare uno dei più grandi imperi economici a partire da un hamburger? Questa è la storia di Ray Kroc – interpretato da uno straordinario Michael Keaton – imprenditore statunitense noto per essere il fondatore della catena McDonald’s. Il regista John Lee Hancock (The Blind Side, Saving Mr. Banks) racconta tra luci ed ombre, ambizioni ed ostacoli, la storia di successo di quello che oggi è considerato un guru dell’imprenditoria, prima di Steve Jobs e Mark Zuckerberg.

Andrea Rurali
Articolo pubblicato anche su CineAvatar.it

n.d.r. un clic sui link in rosso per leggere le recensioni

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi