Ma se domani... > Cinema > Anteprima > Film in anteprima a Milano: Vista Mare e Les Ogres

Film in anteprima a Milano: Vista Mare e Les Ogres

MaSeDomani è spesso in movimento ma la sua base è milanese. È altrettanto noto il suo legame con la settima arte. Oggi vi segnaliamo quindi due film in anteprima che verranno proiettati nelle serate di domani e dopodomani in città.

I poster dei film in anteprima a Milano: Vista Mare e Les Ogres
I poster dei film in anteprima a Milano: Vista Mare e Les Ogres

Mercoledì 25 gennaio, alle ore 21.00 ci sarà l’anteprima pubblica di Vista Mare di Andrea Castoldi. Dopo il sold out al cinema Mexico, non si poteva che duplicare, questa volta al cinema Palestrina.

Seconda regia nel lungometraggio di Castoldi, dopo l’esordio con Ti si legge in faccia, il film sarà presentato nel capoluogo lombardo prima dell’uscita nazionale della prossima settimana, il 3 febbraio.

L’Italia presentata da Vista Mare è un Paese alla deriva, dove i profughi sono gli italiani che tentano di fuggire per raggiungere la tanto sognata Albania, terra prospera di lavoro e di speranza.
Stilitano (Arturo Di Tullio) parte dal Nord alla volta della Puglia, regione di frontiera militarizzata, deciso ad abbandonare il Paese e a ricominciare una nuova vita. Nella Foresta Umbra si unisce a un gruppo di italiani, nascosto da settimane in un vecchio casolare abbandonato, che come lui è in attesa di poter salire su un gommone di fortuna.

In sala saranno presenti il regista e una parte del cast.

Giovedì 26 gennaio, alle ore 20.30, al cinema Beltrade sarà invece la volta della première di Les Ogres di Léa Fehner. Dopo vari passaggi e premi ai festival internazionali, tra cui la 52a Mostra del nuovo cinema di Pesaro, la pellicola uscirà in tutta la Penisola proprio giovedì. Al termine della proiezione, interverranno la regista e il distributore, Paolo Minuto, per una conversazione con il pubblico.

Il film narra la storia della vivace compagnia del Davaï Théâtre che mette in scena Čechov viaggiando di città in città con il proprio tendone da circo. È una turbolenta tribù di artisti nella quale il lavoro, i legami familiari, l’amore e l’amicizia si mescolano con veemenza, scavalcando i confini tra la finzione del palcoscenico e la vita reale. L’imminente arrivo di un bambino e il ritorno di una ex amante riapriranno vecchie tensioni e faranno rivivere ferite che si pensava fossero ormai dimenticate.

Prima di lasciarvi al trailer, chiudiamo con due curiosità. Nel cast spiccano Adèle Haenel (protagonista de La ragazza senza nome dei fratelli Dadenne) e i familiari della regista. E la colonna sonora, composta da Philippe Cataix, contiene anche 24 mila baci di Adriano Celentano.

Fonte: ufficio stampa

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi