Ma se domani... > Cinema > LA RICERCA NEL QUOTIDIANO premia Il nostro piccolo segreto e Maria 

LA RICERCA NEL QUOTIDIANO premia Il nostro piccolo segreto e Maria 

I due corti Il nostro piccolo segreto di Franco Montanaro e Maria di Francesco Afro De Falco vincono La ricerca nel quotidiano, contest realizzato da QVC Italia.  

Su MaSeDomani ci piace parlare di cinema ricercato, di Blockbuster roboanti, con cui staccare per un paio di ore, e dei successi degli autori emergenti. Siamo affezionati in particolare modo a questi ultimi, perché sappiamo quante speranze ed energie ci vogliano per ottenere una chance e riuscire a realizzare un sogno. E’ quindi con entusiasmo che condividiamo con voi l’annuncio dei due cortometraggi vincitori del concorso La ricerca nel quotidiano, la cui cerimonia di premiazione si è tenuta ieri presso lo Spazio Oberdan di Milano.

Le locandine dei corti vincitori de La ricerca nel quotidiano
Le locandine dei corti vincitori de La ricerca nel quotidiano

Il contest è stato realizzato da QVC Italia, la piattaforma multimediale di shopping, in collaborazione con Fondazione Umberto Veronesi e il progetto Pink is Good a sostegno della ricerca scientifica e della prevenzione del tumore al seno, Casta Diva Pictures, società di comunicazione che opera nella realizzazione di branded content e Zooppa, la community creativa dedicata ai contenuti user-generated.

Lanciato a ottobre 2016, il concordo ha visto la partecipazione di 57 aspiranti registi – tra i venti e i quarant’anni – che si sono misurati sul tema La ricerca nel quotidiano. Ricerca intesa come un viaggio alla scoperta di qualcosa che possa portare un cambiamento: la scoperta di un amore, o della formula della felicità, di una cura per una malattia rara o più semplicemente la scoperta di un lato di noi che ignoravamo.

Il primo premio è stato assegnato al cortometraggio Il nostro piccolo segreto di Franco Montanaro, classe 1985, che racconta il rapporto tra una figlia e una madre affetta da Alzheimer. Il giovane regista barese si aggiudica l’internship di un mese presso la sede di Casta Diva Pictures di Cape Town in Sud Africa e una borsa di studio di cinquemila Euro: una grande esperienza che gli offrirà l’opportunità di collaborare con diverse società di produzione.

Il secondo premio va invece a Francesco Afro De Falco, regista napoletano,  classe 1983, e al suo corto Maria, storia di una maternità a lungo desiderata. Per lui l’internship di un mese nella sede di Casta Diva Pictures di Milano oltre alla possibilità di realizzare un corto sulla vita di un ricercatore della Fondazione Umberto Veronesi, con un budget di produzione pari a quindicimila Euro.

In attesa di vedere le future evoluzioni dei due autori, vi lasciamo con il trailer di Maria

Fonte: ufficio stampa

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi