Ma se domani... > Arte > MOSTRE da non perdere: Van Gogh a Capodimonte

MOSTRE da non perdere: Van Gogh a Capodimonte

Van Gogh a Capodimonte: 20 giorni per scoprire i capolavori ritrovati a settembre 2016.

Il manifesto della mostra dedicata a Van Gogh a Capodimonte
Il manifesto della mostra dedicata a Van Gogh a Capodimonte

Vi sono storie vere che devono essere raccontate. Hanno un finale che supera la migliore delle opere di finzione, anche quelle nate da superlative penne thriller. Oggi vi segnaliamo una mostra legata proprio ad una di queste avventure incredibili, una di quelle vicende partite malissimo che si concludono con un epilogo degno di una favola: Van Gogh a Capodimonte. I capolavori ritrovati.

Correva l’anno 2002 quando, una notte, due uomini, con un gran quantitativo di sangue freddo nelle vene, hanno compiuto l’impensabile rendendo il risveglio nero, anzi, nerissimo, a tutto lo staff ed agli amanti della storia dell’arte. I malviventi sono riusciti ad introdursi nel Van Gogh Museum e ad uscirne – calandosi con una fune dalla finestra! – con ben due tele sotto braccio. Una scena che sino a quel momento avevamo visto andare a buon fine solo nei cartoni animati. Con nostro sommo gaudio, la coppia di ladri è stata arrestata, anche se non si è mai dimostrata collaborativa. È così che delle tele, per quattordici lunghi anni, se ne sono perse le tracce.

Ora attraversiamo tutta l’Europa, dall’Olanda arriviamo sino in Italia dove, il fato, lo scorso settembre, ha messo sulla strada degli agenti della Guardia di Finanza e della Procura di Napoli Una congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen (1884-1885) e Spiaggia di Scheveningen prima di una tempesta (1882), ossia i due inestimabili dipinti svaniti nel nulla da quasi tre lustri, fondamentali per la comprensione della prima stagione pittorica di Van Gogh. Quando si dice una notizia meravigliosa.

E le sorprese non sono finite qui. Da martedì scorso, 7 febbraio 2017, i due capolavori sono esposti – per soli 20 giorni – in esclusiva al Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli. Dopo di che imboccheranno la via di casa e si trasformeranno in un’ottima scusa per trascorrere un weekend nel Paesi Bassi.

Nell’invitarvi a considerare di salire su un Frecciarossa per un’incursione nella Regione Campania, vi ricordiamo che il Museo è aperto tutti i giorni tranne il mercoledì, dalle ore 8.30 alle 19.30 (ultimo ingresso alle 18.30), che la preziosa esposizione organizzata da Electa Editore è situata al secondo piano, accanto alla Sala del Caravaggio, e che chiuderà domenica 26 febbraio 2017. Aggiornamenti, orari e biglietti li trovate QUI. Di seguito qualche scatto di cosa vi aspetta (un clic sulla singola foto per lo slideshow).

 

Fonte: ufficio stampa
Foto © Stefano Bonomelli – Courtesy of Van Gogh Museum

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi