Ma se domani... > Cinema > Al Cineforum – American Pastoral: lo strazio è grande, la speranza flebile

Al Cineforum – American Pastoral: lo strazio è grande, la speranza flebile

Il poster italiano del film AMERICAN PASTORAL
Il poster italiano del film AMERICAN PASTORAL

è giovedì e come ogni settimana mi affretto al cinema, in sala mi attendono gli amici e una nuova pellicola, quattro chiacchiere e all’improvviso il buio ci zittisce, la trama è nota, ne parlano tutti, tratta dal romanzo American Pastoral di Philip Roth, un capolavoro vincitore del Premio Pulitzer nel ’97 che fortunatamente non ho letto così posso gustarmi la pellicola libera da ogni aspettativa

siamo nell’America del dopoguerra a un ritrovo di ex compagni di scuola dove lo scrittore Nathan Zuckerman incontra dopo molti anni Lerry Levov amico e fratello di Seymour, detto “lo svedese”, idolo di tutti i suoi compagni di allora, baciato dalla fortuna, bello, di successo e sposato con la splendida Dawn, ex Miss New Jersey, la loro dolce bambina Merry a coronare il bel quadretto familiare, che tenerezza

cosa si può volere di più dalla vita

ma Ewan McGregor, qui regista esordiente e protagonista principale, ci sta tendendo un tranello, lo sentiamo, comodamente seduti nelle nostre poltrone rosso vivo siamo tutti allertati, sta per accadere qualcosa, è tutto troppo idilliaco, una famigliola felice, una vita bucolica, il lavoro avviato, i campi, la fattoria, gli animali, grandi abbracci, cos’altro si può desiderare, siamo forse nel bel mezzo di un intermezzo pubblicitario, il dubbio mi viene, ci guardiamo alle spalle, nulla, il pericolo è altrove, eppure tutto è possibile, quand’ecco che all’improvviso arriva l’imperfezione, enorme, là in primo piano, Merry, la bambina dei sogni, occhi azzurri e capelli dorati, il corpo affusolato e i modi delicati, è balbuziente, una nota stonata in una famiglia perfetta

Un'immagine di American Pastoral - Ph: Eagle PicturesUn'immagine di American Pastoral - Ph: Eagle Pictures
Un’immagine di American Pastoral – Ph: Eagle Pictures

il disagio è evidente per tutti, ci sforziamo insieme a lei di pronunciare le parole, corrughiamo la bocca, spingiamo con forza le labbra, rincuoriamo la piccola con la mente, siamo tutti addolorati dalle sue difficoltà, una patina di tristezza sta oscurando il sogno americano

il pubblico presente e perfino quello assente sono pronti a tutto, ci armiamo di coraggio e proseguiamo attenti la visione, sicuri che qualcosa sta per accadere

Merry cresce e gli eventi storici con lei, assistiamo alle rivolte della comunità afroamericana in difesa dei propri diritti, ai subbugli contro la contestata guerra in Vietnam mentre la Merry adolescente è in lotta aperta con i propri genitori borghesi,  guerriglie nel pubblico e nel privato, le manifestazioni, i battibecchi, i pestaggi, le fughe newyorkesi, polizia e dimostranti, tristi ricordi riaffiorano nelle nostre memorie, sogni e distruzione, la protesta di Merry lievita e la situazione precipita, finché una bomba all’ufficio postale, una bomba nel cuore di mamma e papà, cambia le carte in tavola

Merry

compie un attacco terroristico

uccide un uomo

e

scappa

il castello di carta si è ormai sgretolato

Un'immagine di American Pastoral - Ph: Eagle Pictures
Un’immagine di American Pastoral – Ph: Eagle Pictures

il viaggio avventuroso nelle pieghe oscure della psiche di Merry ci conduce dove mai avremmo immaginato, seduti comodi ma a disagio nelle nostre belle poltrone seguiamo la sua mente fragile negli anfratti oscuri della follia e dei suoi meccanismi perversi, siamo tutti scossi e provati, Merry, chiara vittima di plagio, mamma e papà distrutti dall’assenza della loro adorata figliola hanno reazioni opposte, due facce speculari della disperazione

noi  siamo lì accanto

affranti

giro lo sguardo di qua e di là, vedo visi contratti, occhi lucidi, spalle tese, abbasso il capo e scorgo mucchi di cenere di vite bruciate, lo strazio è grande, la speranza flebile, ma vedo sopraggiungere dall’alto un pensiero augurale

una volta toccato il fondo si può solo risalire

Elisa Bollazzi

n.d.r. un clic QUI per leggere la recensione di American Pastoral in occasione della sua uscita al cinema

 

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi