Ma se domani... > Cinema > Uscite della settimana > Film in lingua originale a Milano da venerdì 3 marzo

Film in lingua originale a Milano da venerdì 3 marzo

Come ogni venerdì ecco un articolo – dedicato a stranieri, studenti e ai tanti che non amano i sovente mediocri doppiaggi italiani – in cui segnaliamo i film che saranno proiettati in lingua originale a Milano nei prossimi giorni.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 3 marzo/1
Film in lingua originale a Milano da venerdì 3 marzo/1

Iniziamo con MOONLIGHT, neo vincitore di 3 Oscar: per il Miglior Film, l’Attore non protagonista e la Sceneggiatura non originale: questi ultimi due senza dubbio meritatissimi. E’ la storia di Chiron, timido bimbo nero figlio di una tossica, che seguiamo fino all’età adulta nei pericolosi bassifondi di Miami. Al Centrale solo lunedì 6 (gli altri giorni è doppiato, e tremo al pensiero di che cosa avranno combinato traducendo lo slang dei neri della Florida).

Per la rassegna SOUND AND MOTION PICTURES lunedì 6 all’Anteo, martedì 7 all’Arcobaleno e giovedì 9 marzo al Mexico ALLIED. Brad Pitt è un ufficiale dell’Esercito canadese, Marion Cotillard un membro della Resistenza anti-tedesca, che nel 1942 combattono i nazisti e si amano tra Casablanca e Londra. Poteva uscirne una zuppa indecente, ma il regista Robert Zemeckis riesce a schivare con maestria tutti i tranelli di una trama non esattamente nuova, realizzando un appassionante mélo bellico di stile classico e di grande fascino.

All’Uci Bicocca ha debuttato ieri e resterà in sala per tutta la prossima settimana LOGAN di James Mangold. E’ l’ultima e definitiva puntata delle avventure di Wolverine, uno dei più amati protagonisti dell’universo X-MEN di Marvel, interpretato per la decima volta – tra saga originale, prequel e spin-off – da un Hugh Jackman ancora in gran forma.

Martedì 7 al Colosseo per SalaBio (rassegna settimanale collegata al Biografilm Festival di Bologna) anteprima in v.o di LA LUCE SUGLI OCEANI di Derek Ciafrance, con Michael Fassbender, Alicia Vikander e Rachel Weisz. E’ un drammone strappalacrime ambientato nel 1920 su due coniugi senza figli che trovano una neonata abbandonata sulla spiaggia; anni dopo si presenta la madre, che non aveva mai smesso di cercare la figlia perduta. Il film uscirà qui e in altre sale doppiato 2 giorni dopo; per aggiudicarvi un posto per questa serata e per quelle future iscrivetevi al sito della rassegna e seguite le istruzioni.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 3 marzo/2
Film in lingua originale a Milano da venerdì 3 marzo/2

All’Ariosto giovedì 9 LETTERE DA BERLINO. Emma Thompson e Brendan Gleeson interpretano due tranquilli berlinesi cinquantenni che, schiantati dal dolore per la morte del figlio sul fronte russo, decidono di inviare cartoline anonime contro Hitler e la censura sulla stampa; Daniel Brühl è il poliziotto che cerca di identificarli. Grandi attori in un purtroppo maldestro adattamento diretto dal francese Vincent Perez dal capolavoro “Ognuno muore solo” di Hans Fallada.

Un grande classico restaurato: da lunedì 6 al Mexico LETTERA A TRE MOGLI (1949) di Joseph L. Mankiewicz. Tre signore, in procinto di partire per una gita in campagna, ricevono una lettera da una comune amica che annuncia loro di essere scappata con il marito di una delle tre, senza però farne il nome. No, non passeranno una bella giornata. Raffinato e sottilmente crudele.

Alla Cineteca Spazio Oberdan, tra gli altri titoli, due recenti film francesi maltrattati dalla distribuzione. Prosegue la programmazione di IL MEDICO DI CAMPAGNA di Thomas Lilti, in cui François Cluzet interpreta il medico condotto, amatissimo e sempre a disposizione, di un paesino agricolo. Per ragioni di salute si trova costretto a farsi affiancare da un aiuto, così arriva dalla città una bella dottoressa (Marianne Denicourt) che ci metterà un po’ ad adattarsi ad un mondo così diverso. Il regista è un ex medico e sa di che parla, e ci regala un piccolo grande film.

Da sabato 4 RIPARARE I VIVENTI di Katell Quillévéré con Emmanuelle Seigner, Tahar Rahim, Anne Dorval. Un giovane surfista ha un terribile incidente sulle onde e cade in coma; intanto a Parigi una donna aspetta un trapianto di cuore. Dramma ospedaliero, ma non un drammone; è una storia intima e difficile di amore e dolore, di genitori e figli, disegnata con maestria da un cast in stato di grazia.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 3 marzo/1
Film in lingua originale a Milano da venerdì 3 marzo/1

Nel documentario danese DAVID LYNCH: THE ART LIFE il regista è stavolta protagonista e racconta gli anni della sua formazione artistica. Dall’infanzia nella tranquilla provincia americana fino all’arrivo a Philadelphia, seguiamo le tappe del percorso che l’hanno portato a diventare uno dei più enigmatici e controversi registi del cinema contemporaneo. Potremo vederlo sia in Cineteca che al piccolo ma attivissimo Beltrade di via Oxilia, che questa settimana presenta un altro documentario molto interessante.

Prodotto da Oliver StoneA GOOD AMERICAN è un docu-thriller di Friedrich Moser in cui si sostiene la tesi che l’11 settembre si sarebbe potuto evitare. Al centro c’è Bill Binney, ex direttore tecnico della National Security Agency e autore del sistema ThinTread, un sofisticato programma di sorveglianza in grado di incrociare miliardi di dati tracciando collegamenti telefonici e interazioni digitali in tutto il mondo. Che però, anziché concentrarlo sulla sorveglianza di nemici stranieri già noti, è stato pian piano dirottato su di un capillare controllo dei cittadini americani.

C’è anche un terzo documentario, molto più dinamico e divertente: GIMME DANGER traccia l’epopea della band The Stooges e del suo leader Iggy Pop. Questo film è la più recente opera di Jim Jarmusch.
Subito prima il regista aveva girato PATERSON, riflessione intima e personale sul significato dell’arte e della poesia che nasce dalla quotidiana osservazione di un semplice guidatore di autobus, interpretato da un ottimo Adam Driver.

Per informazioni sulle trame, vedere i trailer, sapere indirizzi e orari delle proiezioni in lingua originale – e magari leggere le nostre recensioni – cliccate sulle scritte in rosso. Buona visione!

Marina Pesavento

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi