Ma se domani... > Cinema > Uscite della settimana > Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno

Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno

Articolo dedicato ai tanti residenti stranieri, agli studenti che vogliono fare esercizio e ai cinefili che non amano certi mediocri doppiaggi italiani: ecco come ogni venerdì i film che nei prossimi giorni saranno proiettati in lingua originale nei cinema di Milano.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/1
Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/1

Oggi iniziamo con tanti bei documentari. La piccola sala CineWanted si sta consolidando come sicuro punto di riferimento per titoli di genere artistico. Imperdibile su grande schermo – perché visto in dvd l’impatto non è certo lo stesso – THE ARTIST IS PRESENT dedicato alla grande artista Marina Abramovic. Oggi 70enne, si è definita con ironia “the Grandmother of performance art”.

In questi giorni della MILANO ARCH WEEK saranno proiettati: HOW MUCH DOES YOUR BUILDING WEIGH, MR. FOSTER? sulla vita e l’opera di Sir Norman Foster. EAMES: THE ARCHITECT AND THE PAINTER, narrato da James Franco, sulla coppia di coniugi designer Charles e Ray Eames. AI WEI-WEI. NEVER SORRY sul geniale architetto dissidente cinese.

Dopo il successo ottenuto durante la MILANO PHOTO WEEK della settimana scorsa, tornano cinque film dedicati negli ultimo anni ad alcuni grandi fotografi: Robert Mapplethorpe, Vivian Maier, Robert Doisneau, Bill Cunningham e Robert Frank.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/2
Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/2

Anche alla Cineteca Spazio Oberdan dal 20 giugno all’8 luglio ci sarà una rassegna su CINEMA E ARCHITETTURA, 7 titoli tra documentari e film di finzione dedicati a grandi dell’architettura. Splendido, tra gli altri, il documentario MY ARCHITECT, dedicato dal regista Nathaniel Kahn alla riscoperta attraverso le sue opere di suo padre Louis, architetto di fama mondiale morto quando lui aveva solo 11 anni.

Continuano inoltre le proiezioni di STILL ALIVE – DRAMMA SUL MONTE KENIA, film di produzione austriaca e prima regia di Reinhold Messner, che con il coregista Hans Peter Stauber ricostruisce la vera storia del salvataggio di due alpinisti durato ben 9 giorni. Un racconto senza eroismi, semplice e sincero, arricchito da preziose immagini originali d’epoca e profondamente emozionante.

Da giovedì 22 UNA SETTIMANA E UN GIORNO (One Week and a Day), presentato con successo a Cannes 2016. L’israeliano Asaph Polonsky riesce a raccontare con un sorriso dolceamaro come una coppia riesce ad affrontare il primo giorno successivo alla tradizionale settimana di lutto per la morte dell’unico figlio.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/3
Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/3

Sale Uci: al Bicocca – che programma quotidianamente almeno un film in lingua originale (le altre sale della catena solo il mercoledì e/o il giovedì) – proseguono imperterrite le proiezioni di WONDER WOMAN. L’eroina della DC Comics interpretata da Gal Gadot ha sbaragliato tutti gli avversari e sarà in programma anche la prossima settimana.

Pur declassato ad orario pomeridiano (anche se non è esattamente un film per bambini) resiste anche la quinta versione dal 1932 de LA MUMMIA, con Tom Cruise incauto tombarolo che, durante uno scavo clandestino, libera lo spirito di una principessa vendicativa, rischiando di scatenare la fine del mondo.

Non un remake ma un quinto capitolo è quello de I PIRATI DEI CARAIBI. Sempre protagonista Jonny Depp, nuovo “cattivo” Javier Bardem, LA VENDETTA DI SALAZAR arriverà in v.o. mercoledì 21 nelle sale Bicocca, Gloria, Certosa, Milanofiori e Pioltello.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/4
Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/4

Per la rassegna SOUND&MOTION PICTURES lunedì 19 all’Anteo, martedì 20 all’Arcobaleno e giovedì 22 al Mexico KING ARTHUR: IL POTERE DELLA SPADA. Ha molto poco a che fare con la leggenda arturiana come ci è stata tramandata, ma è egualmente un raccomandabilissimo film d’azione in costume, molto ben scritto e recitato e con un eccellente montaggio.

Sabato 17 al CinéMagenta63, la sala cinema dell’Institut Français, un film inedito in Italia di André Téchiné. Basato su di un fattaccio di cronaca del 1977 mai davvero risolto, L’HOMME QU’ON AMAIT TROP ha per protagonisti Catherine Deneuve nel ruolo di proprietaria di un casino di Nizza con giri malavitosi, Guillaume Canet in quello del suo avvocato e spietato consigliere, Adéle Haenel in quello della figlia di lei e amante di lui: che un giorno sparì.

Lunga tenitura al Palestrina per UNE VIE, film francese che segue l’arco della triste vita di una donna con marito fedifrago e figlio sanguisuga. Ottimo per merito della solida origine letteraria (il romanzo d’esordio del 1883 dello scrittore Guy de Maupassant) e degli eccellenti interpreti, ma soprattutto dell’adattamento del regista Stéphane Brizé, che traccia con delicatezza un ritratto di donna succube e perdente, mettendo in risalto – ma senza farlo pesare – quale sia stata l’evoluzione della condizione femminile negli ultimi 150 anni.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/5
Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/5

Il Beltrade propone come sempre 5 o 6 o anche 7 titoli ogni giorno, tutti rigorosamente in lingua originale con sottotitoli italiani, proiettati a rotazione in orari diversi. Ecco qualche titolo: LA COLLINA DELLA LIBERTA’ è una delicata e ironica storia d’amore epistolare tra un’insegnante coreana e un collega giapponese che anni prima le chiese di sposarlo. Lei rifiutò ma ora riceve da lui delle lettere: che però le sono cadute, le pagine si sono mescolate, e non sarà facile venire a capo della cronologia.

Ultime proiezioni per il francese LE COSE CHE VERRANNO (L’avenir), con Isabelle Huppert per una volta NON nel ruolo di una psicopatica. E’ una stimata professoressa di filosofia di quasi sessant’anni, che prima perde la madre, poi il marito la lascia, infine l’editore la scarica. Rimasta improvvisamente sola, e libera, può ripensare la sua vita.

Il messicano ALAMAR, coraggiosamente distribuito in italia proprio dalle gerenti del Beltrade, è il poetico racconto dell’estate magica in mezzo alla natura che un bambino di 5 anni di madre italiana passa sulla barriera corallina di Banco Chinchorro con il padre (di etnia maya) e il nonno pescatore.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/i festival
Film in lingua originale a Milano da venerdì 16 giugno/i festival

Non dimentichiamo infine due importanti rassegne. Dal 15 al 18 giugno al Teatro Strehler il Trentunesimo MIX – Festival di cinema gaylesbico e queer culture, con decine di corti e lungometraggi, film e documentari da tutto il mondo. E dal 17 al 23 CANNES E DINTORNI, film dal recentissimo 70° Festival Internazionale e dalla Quinzaine des Réalizateurs.

Per approfondimenti, informazioni sulle trame, vedere i trailer, sapere indirizzi e orari – e magari leggere le recensioni su MaSeDomani – cliccate sulle scritte in rosso. Buona visione!

Marina Pesavento

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi