Ma se domani... > Cinema > Recensioni > Never Ending Man: Hayao Miyazaki al cinema per un giorno

Never Ending Man: Hayao Miyazaki al cinema per un giorno

Recensione di Never Ending Man – Hayao Miyazaki, il film evento sul ritorno del più grande Maestro di animazione di tutti i tempi.

la locandina del film Never Ending Man - Hayao Miyazaki
la locandina del film Never Ending Man – Hayao Miyazaki

Heidi, Anna dai Capelli Rossi e Lupin III sono titoli che hanno segnato la nostra infanzia. Sono cartoni animati che, volenti o nolenti, ci hanno accompagnati durante la crescita e ci hanno avvicinato per la prima volta ad un autore che avremmo continuato ad amare durante l’età adulta, unendoci, 40 anni più tardi, al coro di orfani delle sue storie e della sua matita quando, nel 2013, annunciò il ritiro dalle scene. Oggi ci dedichiamo a Hayao Miyazaki, il regista premio Oscar® per La città Incantata, l’animatore delicato e attento, l’apprezzato fumettista, l’importante produttore e il fondatore del famoso Studio Ghibli. Perché questo mostro sacro dell’animazione sta per tornare sotto i riflettori grazie al film Never Ending Man – Hayao Miyazaki, nuovo appuntamento con le Anime al Cinema di Nexo Digital e Dynit.

Hayao Miyazaki in una scena del film Never Ending Man - Photo: courtesy of Nexo Digital
Hayao Miyazaki in una scena del film Never Ending Man – Photo: courtesy of Nexo Digital

Il magico Castello nel cielo (1986), il delizioso Kiki consegne a domicilio (1989), il potente La Principessa Mononoke (1997), la meravigliosa Città Incantata (2001) e l’irraggiungibile Castello Errante di Howl (2005) sono alcuni dei tanti capolavori che Hayao Miyazaki ci ha regalato nella sua carriera durata ben cinque decadi. Poi, arrivati a Si Alza il Vento (2013), non siamo riusciti a godercelo sino in fondo. Segnava la fine di un’epoca e non eravamo pronti. Eppure, qualcosa di lì a poco sarebbe cambiato. Il maestro avrebbe deciso di esplorare nuove forme espressive e le più recenti tecnologie. E il regista Kaku Arakawa, che lo seguiva da oltre dieci anni, sarebbe riuscito a documentare il suo riavvicinamento al mondo dell’animazione… in CGI. Cosa sia accaduto dopo? A voi scoprirlo.

Hayao Miyazaki in una scena del film Never Ending Man - Photo: courtesy of Nexo Digital
Hayao Miyazaki in una scena del film Never Ending Man – Photo: courtesy of Nexo Digital

Never Ending Man – Hayao Miyazaki è il racconto di quei mesi di rivelazioni, dubbi, ripensamenti e sfide non preventivate. Mostra il genio che non si riesce a fermare, il professionista abituato a scrutare il mondo intorno a sé alla ricerca della perfezione, il saggio incuriosito dalla novità. Non solo. Svela l’uomo che deve accettare la propria fragilità e, soprattutto, svela la persona turbata dai propri simili, dai giovani che hanno perso la fiducia in se stessi e si affidano all’intelligenza artificiale per inseguire un’utopia.

Il documentario colpisce per essere riuscito a catturare l’uomo dietro al genio. Si percepisce un cervello in movimento, che accelera man mano che il progetto s’infittisce, ma non è questo a stupirci – si tratta pur sempre di un artista unico e di fama planetaria. A coglierci di sorpresa sono, invece, le frasi confidenziali, sussurrate, concise e lapidarie, che mettono in luce gli eccessi di questo millennio. Ad impartirci una lezione sono la lucidità di un signore che ha fatto la differenza, senza inseguire il clamore, e la presenza di principi morali, che stanno perdendosi nel tempo.

Hayao Miyazaki in una scena del film Never Ending Man - Photo: courtesy of Nexo Digital
Hayao Miyazaki in una scena del film Never Ending Man – Photo: courtesy of Nexo Digital

Arakawa immortala un Miyazaki inedito. Ce lo porta così vicino da rendere impalpabile la barriera che divide il personaggio di successo dall’uomo qualunque. Non pone domande inopportune o mina l’altrui privacy. E quando il suo filmato s’interrompe, ancora una volta, non ci sentiamo pronti. Anche se a questo giro, a differenza del passato, sappiamo che il 2019 ci farà un regalo meraviglioso.

INFORMAZIONI

L’appuntamento con Never Ending Man – Hayao Miyazaki è solo per oggi, martedì 14 novembre 2017*. Per trovare le sale aderenti all’iniziativa, ed eventualmente acquistare i biglietti, il sito da visitare è www.nexodigital.it

Vissia Menza

* Aggiornamento del 20.11.2017: avendo conquistato più di 10.000 spettatori in un solo giorno di programmazione, il film documentario Never Ending Man – Hayao Miyazaki torna al cinema in replica giovedì 23 novembre in sale selezionate. L’elenco è disponibile con un clic QUI 

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi