Ma se domani... > Cinema > Uscite della settimana > Film in lingua originale a Milano da venerdì 24 novembre

Film in lingua originale a Milano da venerdì 24 novembre

Come ogni venerdì ecco le segnalazioni dei film proiettati in lingua originale a Milano nei prossimi giorni, a beneficio di stranieri, studenti e dei tanti che non amano i sovente mediocri doppiaggi italiani.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 24 novembre/1
Film in lingua originale a Milano da venerdì 24 novembre/1

Cinema Anteo: DETROIT è il nuovo film di Kathryn Bigelow, che ancora una volta non teme di raccontare storie “difficili”. Detroit, 25 luglio 1967. Una rude perquisizione ad un bar senza licenza per gli alcolici proseguì con l’arresto di 82 pacifici avventori neri, che stavano festeggiando un amico reduce dal Vietnam. Ciò provocò il giorno successivo una manifestazione che si trasformò in un vero e proprio massacro ad opera della polizia e della Guardia Nazionale. Alla fine persero la vita tre afroamericani e centinaia di persone restarono gravemente ferite. Lunedì 27 sarà anche al Plinius.

Ultime proiezioni per l’ottimo THE SQUARE dello svedese Ruben Östlund, vincitore della Palma d’Oro all’ultimo Festival di Cannes. Il quadrato del titolo è un’installazione artistica di un museo di Stoccolma. Il suo direttore è un uomo di talento e di fascino, sciupafemmine ma anche dedito alle opere umanitarie. Un giorno per strada gli scippano cellulare e portafoglio e da quel momento si trasforma in un mostro di egoismo e meschinità. Ferocemente satirico, surreale (nella trama non sono pochi gli omaggi a Buñuel), molto divertente. Consigliato a tutti gli appassionati di arte contemporanea e a chi ha amato FORZA MAGGIORE, il precedente film del regista.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 24 novembre/2
Film in lingua originale a Milano da venerdì 24 novembre/2

La rassegna Sound & Motion Pictures presenta lunedì 27 all’Anteo, martedì 28 all’Arcobaleno e giovedì 30 al Mexico L’INCREDIBILE VITA DI NORMAN dell’israeliano-newyorkese Joseph Cedar, in cui Richard Gere offre, in un’interpretazione da Oscar, il ritratto di un modesto faccendiere di New York che ha fatto del rendere favori e risolvere problemi un’autentica arte. Solo che tutta la sua vita e la sua attività si reggono su di una rete di amicizie millantate e mezze verità, su informazioni orecchiate o carpite, sempre miracolosamente in bilico sull’orlo dell’illegalità. Finché un giorno fa il passo più lungo della gamba.

Lunedì 27 al Centrale VITTORIA E ABDUL di Stephen Frears. E’ ispirato alla storia vera dell’imprevedibile amicizia tra la regina Vittoria (Judi Dench) e il 24enne indiano Abdul Karim (Ali Fazal), che fecero conoscenza nel 1887, quando il giovane servì a tavola al Giubileo d’oro della Regina. Affascinata dai racconti esotici e dai modi informali di Abdul, la Regina – appassionata di tutto quanto era indiano anche se non le fu mai concesso di visitare l’India per ragioni si sicurezza – iniziò, nello scandalo generale, a preferire la compagnia del domestico alla cerchia di barbosi e petulanti consiglieri reali.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 24 novembre/3
Film in lingua originale a Milano da venerdì 24 novembre/3

Sale UCI Cinemas: continua ad impazzare tutti i giorni al Bicocca JUSTICE LEAGUE di Joss Whedon e Zac Snyder, nuova puntata della serie tratta da fumetti della DC Comics. La Terra è sotto un attacco di proporzioni catastrofiche: il miliardario Bruce Wayne/Batman (Ben Affleck) si convince che per combattere un nemico così potente bisogna allearsi e con l’amazzone Diana Prince/Wonder Woman (Gal Gadot) si mette alla ricerca dei superuomini in circolazione. Rintraccia il velocissimo Barry Allen/Flash (Ezra Miller), l’ex atleta Victor Stone/Cyborg (Ray Fisher) e Arthur Curry/Aquaman (Jason Momoa), con i quali forma una squadra invincibile.

Novità della settimana sarà FLATLINERS. LINEA MORTALE con Ellen Page, Diego Luna e Nina Dobrev, non indispensabile remake dell’omonimo film del 1990 di Joel Schumacher (del vecchio cast, qui nel ruolo di un insegnante, c’è Kiefer Sutherland). Cinque studenti di medicina sono ossessionati da ciò che si trova oltre i confini della vita. Intraprendono perciò un audace esperimento: fermando i loro cuori per brevi periodi, ognuno provoca un’esperienza di quasi morte, dando un resoconto di prima mano dell’aldilà. Ciò ha però misteriose conseguenze che mettono in pericolo le loro vite. Dirige il danese Niels Arden Oplev, già regista dell’originaria versione tv di UOMINI CHE ODIANO LE DONNE. Mercoledì 29 nelle sale Bicocca, Certosa, Gloria, Milanofiori e Pioltello.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 24 novembre/4

Sabato 25 il CinéMagenta63, la sala cinema dell’Institut Français, ha in programma SILS MARIA, terzo film della rassegna dedicata a Olivier Assayas. Juliette Binoche interpreta un’attrice molto schiva, che ha come unica amica la sua assistente Valentine (Kristen Stewart). E’ invitata a recitare di nuovo nel dramma che l’ha resa famosa vent’anni prima, non più in quel ruolo però, ora affidato ad un’attricetta americana (Chloë Grace Moretz) che vuole farsi un nome: E questo la obbliga ad una riflessione su tutto il suo passato.

Il Beltrade, ex sala parrocchiale che proietta ogni giorno 6 film diversi (quelli stranieri esclusivamente in lingua originale), continua con le proiezioni di film interessanti quali: MANIFESTO, con Cate Blanchett impegnata in 13 monologhi pronunciati da 13 personaggi diversi. NICO, 1988 in cui Susanna Nicchiarelli ci racconta gli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico: fu modella e musa di Andy Warhol, cantante con Lou Reed e John Cale dei Velvet Underground, attrice con Philippe Garrel, una delle icone degli anni 70 e 80. L’action-thriller GOOD TIME con Robert Pattinson in una folle corsa notturna attraverso il Queens. MY SKINNY SISTER, film svedese premiato a Berlino 2015 che racconta con delicatezza la storia di due sorelle che affrontano il problema dell’anoressia.

Film in lingua originale a Milano da venerdì 24 novembre/5
Film in lingua originale a Milano da venerdì 24 novembre/5

Questa settimana due novità: da oggi lo spagnolo LA MANO INVISIBLE, parabola di bruciante attualità sulla precarietà del lavoro, opera prima di David Macián. In un capannone industriale 11 persone sono pagate per fare il proprio lavoro davanti a un pubblico che non vedono. Sono un muratore, un macellaio, una sarta, un cameriere, un meccanico, un informatico, una donna delle pulizie… Non sanno a che cosa stanno partecipando, se a un reality show, o una performance artistica, o un macabro esperimento, né di chi sia “la mano invisibile” (quella del libero mercato di Adam Smith?) che muove i fili di quel perverso teatrino.

Da lunedì 27 DIRECTIONS, diretto e scritto con acutezza e humour nero dal bulgaro Stephan Komandarev. Nella notte di Sofia seguiamo sei taxisti e i loro passeggeri, ognuno con una sua storia incredibile – alcuni episodi sono tratti da eventi reali – tutti diretti verso un’unica direzione: uscire dalla disperazione in cui versa oggi la società civile bulgara, soffocata dalla crisi economica e dalla corruzione politica.

E’ tutto. Per approfondimenti, informazioni sulle trame, vedere i trailer, sapere indirizzi e orari – e leggere le recensioni di MaSeDomani – cliccate sulle scritte in rosso. Buona visione!

Marina Pesavento

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi