Ma se domani... > Arte > L’arte viva di Julian Schnabel arriva al cinema

L’arte viva di Julian Schnabel arriva al cinema

L’arte viva di Julian Schnabel è il film di Pappi Corsicato evento speciale al Tribeca Film Festival, nelle nostre sale il 12 e 13 dicembre 2017.

la locandina del film L’arte viva di Julian Schnabel
la locandina del film L’arte viva di Julian Schnabel

Estroverso, eccentrico, ironico, sopra le righe, con la capacità di tramutare tutto ciò che fa in un sensazionale successo. Per descrivere Julian Schnabel si deve attingere ad una tavolozza di aggettivi e colori. È un pittore di fama, è una superstar del panorama artistico newyorkese, è un pluripremiato regista e sceneggiatore – Leone d’argento a Venezia nel 2000, Palma d’oro a Cannes 2007 e candidato all’Oscar® l’anno seguente, chapeau!

Di umili origini, ma con una determinazione fuori dal comune, talento in abbondanza e con un grande amore per il bello – l’artista vive a Palazzo Chupì, una casa in stile veneziano che, nemmeno a dirlo, ha progettato lui stesso – Julian Schnabel è una di quelle figure perfette per essere esplorate ed amate dal grande pubblico. Non stupisce quindi che oggi, la sua vita, il suo processo creativo, i suoi famosi pigiami di seta e la sua eclettica personalità confluiscano in un film: L’arte viva di Julian Schnabel, diretto dall’italiano Pappi Corsicato.

una scena del film L’arte viva di Julian Schanbel - Photo: courtesy of Nexo Digital
una scena del film L’arte viva di Julian Schanbel – Photo: courtesy of Nexo Digital

Il regista napoletano ripercorre la formazione di Schanbel, nato a Brooklyn ma cresciuto in Texas, e la sua inarrestabile ascesa una volta tornato nella Grande Mela dove, dalla fine degli anni ’70 ad oggi, ha ottenuto riconoscimenti su scala mondiale. Il documentario narra le sue abitudini, le fasi preparatorie delle sue mostre e anche le sue passioni, soprattutto quella per il cinema, che ha portato alla nascita di pellicole divenute subito iconiche come Basquiat del 1995, Prima che sia Notte (2000) e Lo scafandro e la Farfalla (2007).

Il lungometraggio di Corsicato si avvale d’immagini provenienti dagli archivi privati di Schnabel e di riprese nuove che lo ritraggono al lavoro e durante il tempo libero, grazie alle testimonianze di amici, parenti e personaggi noti (e non), tra cui Al Pacino, Jeff Koons e Bono degli U2. Lo sguardo del film è dolce, è quello di un amico che ne omaggia un altro. È così che, alla fine, L’arte viva di Julian Schnabel si rivela essere un’opera affascinante, in grado di raccontarci efficacemente uno dei pittori più anticonformisti dell’epoca attuale.

INFORMAZIONI UTILI

Nuovo appuntamento con la Grande Arte al Cinema, il documentario sarà nelle sale italiane solo il 12 e 13 dicembre. L’elenco dei cinema aderenti all’iniziativa è disponibile sul sito di Nexo Digital. Per convincervi del tutto, di seguito trovate il trailer ufficiale.

Fonte e foto: si ringrazia l’ufficio stampa

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi