//Van Gogh, tra il Grano e il Cielo: torna la Grande Arte al Cinema

Van Gogh, tra il Grano e il Cielo: torna la Grande Arte al Cinema

By |2018-05-06T13:31:12+00:00aprile 9, 2018|Cinema|

Van Gogh, tra il Grano e il Cielo è il film-evento, diretto da Giovanni Piscaglia, con la partecipazione straordinaria di Valeria Bruni Tedeschi, in anteprima nei cinema italiani il 9-10-11 Aprile 2018.

van gogh tra il grano e il cielo poster

la locandina italiana del flm Van Gogh, tra il Grano e il Cielo

DALLA MOSTRA Van Gogh, tra il Grano e il Cielo

Un nuovo documentario sta per arrivare nelle nostre sale e protagonista sarà una volta in più la pittura di Vincent Van Gogh (1853-1890). Il geniale artista in questi mesi è stato al centro di una mostra nella Basilica Palladiana di Vicenza in grado di attirare una vera folla (un mese fa si parlava di 350.000 persone, attendiamo i numeri definitivi). Motivo di tanta curiosità è stato sicuramente il numero di opere raccolte, nonché il singolare filrouge che ha offerto un viaggio nell’animo – straziato – del celebre pittore. Sono state, infatti, le lettere che Vincent mandava al fratello Theo a condurre i visitatori di sala in sala e a svelare pensieri tanto intimi quanto indispensabili per avvicinarsi alle splendide tele. L’esposizione curata da Marco Goldin, dal titolo Van Gogh Tra il grano e il cielo, chiusa ieri 8 aprile, tra poche ore approderà, con un taglio altrettanto particolare, al cinema.

AL FILM Van Gogh, tra il Grano e il Cielo

La nuova prospettiva cinematografica parte da una figura unica, quella di Helene Kröller-Müller (1869-1939), una delle donne più ricche di Olanda del suo tempo, che divenne la più grande collezionista di opere di Van Gogh (ne acquistò 300, tra dipinti e disegni) e la fondatrice del Museo Kröller-Müller, all’interno del parco De Hoge Veluwe. La Müller si avvicinò all’arte grazie al pittore e divulgatore culturale Henk Bremmer, il quale le cosigliò i primi quadri. Quindi, ispirandosi al mecenatismo dei Medici, raccolse insieme al marito quasi 12.000 pezzi in soli 15 anni (tra il 1907 e il 1922), creando una delle collezioni d’arte private più vaste del Novecento. La donna entrò presto in sintonia con la poetica di Van Gogh e, sebbene non si conobbero, riuscirono a condividere la medesima dimensione spirituale e artistica, probabilmente perché uniti da un’inquietudine interiore che si riversò in entrambi i casi in un fiume di conversazioni epistolari.

il backstage dalle riprese del film Van Gogh tra il grano e il cielo al Kröller Müller Museum di Otterlo

il backstage dalle riprese del film Van Gogh tra il grano e il cielo al Kröller Müller Museum di Otterlo

I LUOGHI E ALTRE PARTICOLARITÀ di Van Gogh, tra il Grano e il Cielo

Il documentario nelle sale da oggi presenta molte particolarità, tra le quali spiccano le location. Esse ripercorrono infatti le tappe fondamentali della vita di Van Gogh. Oltre all’imprescindibile Auvers-sur-Oise (dove trascorse gli ultimi settanta giorni), le telecamere ci portano nella chiesa di Nuenen (presente nei quadri e nei disegni degli anni olandesi), all’Accademia Reale di Belle Arti di Bruxelles (le cui aule hanno ospitato il pittore per alcuni mesi) e nelle strade di Parigi (da Rue Lepic 54, dove Vincent visse per due anni con il fratello Theo, sino al Moulin de la Galette e alla vigna di Montmartre). A ciò si devono aggiungere una serie di riprese realizzate nella Basilica di Vicenza, che ha ospitato l’esposizione appena conclusa, e a Otterlo, nelle sale e nel parco del Kröller-Müller Museum.

INFORMAZIONI UTILI

Van Gogh, tra il Grano e il Cielo annovera alcune interviste ad autorevoli esperti come la direttrice del museo olandese, Lisette Pelsers, e a Sjraar van Heugten, uno dei maggiori conoscitori di Van Gogh a livello mondiale. Si avvale, inoltre, degli interventi di scrittori e stimati docenti universitari. È diretto da Giovanni Piscaglia, scritto da Matteo Moneta con la consulenza scientifica e la partecipazione di Marco Goldin. Vede la partecipazione straordinaria dell’attrice Valeria Bruni Tedeschi ed è supportato dalla colonna sonora originale del compositore Remo Anzovino.

Chiudiamo ricordandovi che questo nuovo appuntamento con la grande arte al cinema sarà in sala solo il 9 – 10 – 11 Aprile 2018. Per scoprire dove vederlo, un clic su www. nexodigital.it

Vissia Menza

VAN GOGH.TRA IL GRANO E IL CIELO: Solo il 9-10-11 aprile al cinema

Fonte e foto: si ringrazia l’ufficio stampa

n.d.r. Su MaSeDomani non copiamo/incolliamo i comunicati stampa. Con “fonte” s’intende la provenienza delle informazioni – una pagina web, una cartella stampa, ecc. Con le nostre segnalazioni vorremmo incuriosire e fornire strumenti utili a scoprire e approfondire un evento. Non copiateci. Potete citarci, in tal caso siate cortesi e avvisateci.

[ratingwidget_toprated type=”posts” created_in=”all_time” direction=”ltr” max_items=”5″ min_votes=”1″ order=”DESC” order_by=”avgrate”] 

Ennio Flaiano amava ricordare che “Il cinema è l’unica forma d’arte nella quale le opere si muovono e lo spettatore rimane immobile.”, ed è Vissia ad accompagnarci con passione e sensibilità nelle mille sfaccettature di un’arte in movimento. Ma non solo. Una guida tout court, competente e preparata, amante della bellezza, che scrive con il cuore e trasforma le emozioni in parole. Dal cinema alla pittura, con un occhio vigile per il teatro e la letteratura, V. ci costringe, piacevolmente, a correre per ammirare un’ottima pellicola o una mostra imperdibile, uno spettacolo brillante o un buon libro. Lasciarsi trasportare nelle sue recensioni è davvero facile, perdersi una proiezione da lei consigliata dovrebbe essere proibito dal codice penale. Se qualcuno le chiede: ma tu da che parte stai? La sua risposta è una sola: “io sto con Spok, adoro l’Enterprise e sono fan di Star Trek”

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi