///Cannes 2018 – In attesa della conferenza stampa: cosa sappiamo

Cannes 2018 – In attesa della conferenza stampa: cosa sappiamo

By | 2018-04-11T14:38:00+00:00 aprile 11, 2018|Cinema, Festival|
Festival de Cannes 2018 - Foto Valery Hache / AFP

Festival de Cannes 2018 © Valery Hache / AFP

Ci siamo, manca solo un mese al Festival de Cannes 2018, poche ore ci separano dalla conferenza stampa in cui verrà svelato il tanto atteso programma ufficiale dell’edizione numero settantuno della kermesse più glam e attira cinéphile del panorama festivaliero. È giunto quindi il momento di fare il tradizionale punto sulle news sino ad oggi ricevute, i volti e i titoli che vedremo di sicuro sur la Croisette il prossimo maggio, le file a cui non sapremo rinunciare.

I Presidenti di Cannes 2018

Esatto, a Cannes ci sono i Presidenti e il loro compito è proprio quello di guidare le giurie nel raggiungimento del loro verdetto. E di giurie ce sono molte, tutte importantissime per chi presenta il proprio lavoro su questa promenade. Vincere un premio, anche diverso dalla Palma, può dare la spinta definitiva ad una carriera, quindi vediamo subito i nomi dei leader del 2018.

Cate Blanchett sarà presidente della giuria di Cannes 2018 - Foto di Steven Chee

Cate Blanchett sarà presidente della giuria del Festival di Cannes 2018 © Steven Chee

Presidente della Giuria Internazionale sarà la splendida attrice australiana Cate Blanchett. La due volte premio Oscar®, per la sua interpretazione in Blue Jasmine di Woody Allen e in The Aviator di Martin Scorsese, succede a Pedro Almodovar e suo sarà l’onore di consegnare la 71ma Palma d’Oro. Sarà invece la regista svizzera Ursula Maier a capo della giuria dell’ambita Caméra d’Or, premio per la miglior opera prima in Selezione Ufficiale, alla Settimana della Critica o alla Quinzaine.

Da ultimo, sarà Benicio del Toro, visto recentemente in Star Wars VIII, a presiedere la giuria della seconda sezione per importanza del Festival, Un Certain Regard, che dal 1978 riunisce sotto la propria ala le tre sezioni fuori concorso create tre anni prima. Dal 1998 assegna anch’essa un premio. Sono passati di qui, e ne sono usciti vincitori, molti noti autori tra cui l’italiano Marco Tullio Giordana (La meglio gioventù, 2003), Lanthimos (con Kynodontas, 2009) e Hong Sang-Soo (Hahaha, 2010).

Benicio Del Toro sarà presidente della giuria di Un Certain Regard - Foto di Myrna Suare

Benicio Del Toro sarà presidente della giuria di Un Certain Regard © Myrna Suare

Everybody Knows… ed è Cannes 2018

Particolare importanza ha sempre il film di apertura della kermesse. La rivelazione di codesto titolo ha un non so che di magico. È come se da esso dipendesse tutto l’andamento della manifestazione, quasi indicasse la direzione che i selezionatori hanno deciso di percorrere. La scelta della pellicola inaugurale ha quindi un peso notevole agli occhi di scaramantici (e non). Dopo aver letto quale fosse il prescelto, ammetto di aver pensato pure io che a metà maggio si vedranno i fuochi d’artificio in quel della Costa Azzurra.

Sarà, infatti, l’ultima fatica di Asghar Farhadi, Everybody Knows (Todos Lo Saben), ad alzare il sipario della Competizione. L’ottavo lungometraggio del regista iraniano, girato in spagnolo (!) vede quali protagonista un duo di star hollywoodiane esplosivo: Penelope Cruz e Javier Bardem! Siamo quasi certi che la folla in delirio dentro e fuori il Palais sarà a dir poco oceanica e siamo altresì molto curiosi di vedere un simile mix di cinema d’autore e sex symbol cosa ci regalerà.

Il film di apertura di Cannes 2018 sarà Everybody Knows (Todos Lo Saben) - Photo by Memento films

Il film di apertura di Cannes 2018 sarà Everybody Knows (Todos Lo Saben) © Memento films

È da notare che da più di dieci anni la pellicola inaugurale era sempre in lingua francese o inglese (si deve tornare al 2004 per incontrare La Mala Educacion di Almodovar), oltre al fatto che la cerimonia di apertura sarà anticipata al martedì, esattamente martedì 8 maggio.

Momenti galattici a Cannes 2018

Non possiamo chiudere la nostra prima carrellata della stagione senza segnalare due proiezioni che faranno scatenare le persone a caccia di una invitation. All’interno di Cannes Classics sarà mostrata una nuovissima copia in 70 millimetri conforme all’originale di un capolavoro che ha segnato la storia del cinema: 2001 Odissea nello Spazio, che nel 2018 compie 50 anni. L’evento, programmato per sabato 12 maggio, sarà presentato da Christopher Nolan alla presenza di Katharina Kubrick, la figlia del grande regista.

2001: L’Odyssée de l’'espace - Photo Warner Bros

2001: Odissea nello Spazio © Warner Bros

Forse, avrete già intuito con quale lungometraggio stiamo per chiudere la nostra carrellata: con la cosiddetta notizia-bomba di pochi giorni fa ossia con la news che, fuori concorso, sarà presentato il nuovo attesissimo film della galassia di Guerre Stellari. Quel Solo: A Star Wars Story di cui in molti hanno atteso lo spot ufficiale con ansia e che arriverà nelle sale italiane il 23 maggio 2018. Diretto da Ron Howard, il dodicesimo spin–off della saga focalizzerà sulla gioventù (tra i 18 e i 24 anni) del contrabbandiere intergalattico Han Solo, interpretato storicamente da Harrison Ford e qui col volto di Alden Caleb Ehrenreich (visto in Somewhere, Blue Jasmine, Ave Cesare!). Il cast annovera, tra l’altro, una vera parata di star tra cui Woody Harrelson, Emilia Clarke e Paul Bettany che con molta probabilità appariranno sulla Monté de Marche.

Ora non ci rimane che darvi appuntamento per la conferenza stampa di Cannes 2018, giovedì 12 aprile alle ore 11.00, e lasciarvi in compagnia del nuovo trailer di Solo: A Star Wars Story.

Vissia Menza

 

Fonte e foto: si ringrazia l’ufficio stampa 

Ennio Flaiano amava ricordare che “Il cinema è l’unica forma d’arte nella quale le opere si muovono e lo spettatore rimane immobile.”, ed è Vissia ad accompagnarci con passione e sensibilità nelle mille sfaccettature di un’arte in movimento. Ma non solo. Una guida tout court, competente e preparata, amante della bellezza, che scrive con il cuore e trasforma le emozioni in parole. Dal cinema alla pittura, con un occhio vigile per il teatro e la letteratura, V. ci costringe, piacevolmente, a correre per ammirare un’ottima pellicola o una mostra imperdibile, uno spettacolo brillante o un buon libro. Lasciarsi trasportare nelle sue recensioni è davvero facile, perdersi una proiezione da lei consigliata dovrebbe essere proibito dal codice penale. Se qualcuno le chiede: ma tu da che parte stai? La sua risposta è una sola: “io sto con Spok, adoro l’Enterprise e sono fan di Star Trek”

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi