About Alf76

Dici Alfonso e pensi alla sua amata Triestina, alla sua biblioteca (rigorosamente ordinata per case editrici) che cresce a vista d’occhio, alla Moleskine rossa sempre in mano e alla adorata Nikon con la quale cattura scorci di quotidianità, possibilmente tenendo il corpo macchina in bizzarre posizioni, che vengono premiati ma non pensiate di venirlo a sapere. Se non vi risponde al telefono probabilmente ha avuto uno dei tanti imprevisti che riuscirà a tramutare in un esilarante racconto di “Viva la sfiga!”. Perché lui ha ironia da vendere ed un vocabolario che va controcorrente in questo mondo dominato dagli sms e dagli acronimi indecifrabili. Decisamente il più polivalente di tutti noi dato che è… il nostro (e non solo) Blogger senior che con il suo alfonso76.com ha fatto entrare la blog-o-sfera nella nostra quotidianità.

La strada di Cormac McCarthy

icona-la-strada

Nella desolazione di un mondo spettrale, quasi interamente annientato da una imprecisata apocalisse certamente causata dall’uomo, un adulto e suo figlio provano a ricostruire un’esistenza, tra la ricerca disperata del cibo e la fugace difesa del poco che è rimasto loro. Viene da domandarsi perché: il futuro è più che incerto, appena venato da una flebile speranza. La madre […]

Storia di una fotografia: Vietnam, Hill 881

icona-soldato-morto

A volte, il lavoro più duro di un fotografo inizia dopo aver terminato un rullino. E’ – meglio, era – la fase dei provini e della scelta delle immagini da stampare: oggi si traduce in una sorta di slide show praticamente infinito in cui selezionare il proprio personalissimo “best of” tra le centinaia di scatti […]

Un possibile Nobel letterario dalla Bolivia

icona-tirinea

Non dico che capiti ogni anno, ma qualche volta è successo e, di certo, succederà ancora: i giorni precedenti l’annuncio dell’assegnazione del Nobel per la Letteratura si scatenano pronostici e si stracciano le vesti per questo o quel gigantesco autore della narrativa contemporanea. Poi – è successo, ammettiamolo – il nominativo viene identificato e, tolti […]

Aung San Suu Kyi: liberi dalla paura

icona-aung-san-suu-kyi

Me ne rendo conto: per noi italiani, e per gli occidentali in generale, un nome come quello di Aung San Suu Kyi non è semplicissimo da ricordare. Sono altrettanto sicuro di un fatto, però: nella nostra vita, in un momento o in un altro tutti abbiamo avuto l’occasione di sentir parlare di questa donna dall’aspetto […]

Recensione romanzo Era di maggio di Antonio Manzini

icona_era-di-maggio-manzini

Avevamo lasciato un Rocco Schiavone affranto per il dolore della perdita di un’amica, trucidata nel suo letto per uno scambio di persona da un killer sconosciuto. Avevamo subito lo sconforto e sentito montare un desiderio infinito di vendetta: che il teatro fosse Roma o Aosta, quello che volevamo era il sangue dell’assassino. Nel nuovo romanzo […]