Ma se domani... > Editoriali > Wikipedia si ferma a riflettere, e noi pure!

Wikipedia si ferma a riflettere, e noi pure!

Siamo blogger, ci occupiamo di forme d’arte e da questa finestra esprimiamo l’opinione dell’uomo della porta accanto sulle emozioni che proviamo leggendo un buon libro, ironizziamo sulle bizzarre installazioni che incrociamo nei musei, critichiamo anche in modo colorito i registi soporiferi ed i curatori di mostre che ci fanno procedere a zig-zag per una galleria. Non possiamo quindi rimanere indifferenti quando la massima espressione del nostro concetto di blog-o-sfera (una gran bella condivisione del sapere) viene messo in discussione. La nostra wikipedia, alla quale abbiamo in molti contribuito e tutti attinto informazioni utili e che in una decade, senza alcun sostegno pubblicitario (!), ci ha portati ad archiviare definitivamente la vecchia enciclopedia cartacea, oggi è offline! Motivo?

Spendete qualche minuto e cliccate qui

Un noto cantautore italiano intonava “che sempre l’ignoranza fa paura, ed il silenzio è uguale a morte”. In questi giorni segnati dalle polemiche sul “Disegno di legge – Norme in materia di intercettazioni telefoniche”, ed in particolare sull’articolo che finirebbe per equiparare siti web e testate giornalistiche, ci siamo scoperti a pensare che La Rete, con la sua incontrollabilità e con la possibilità offerta a chiunque di condividere pensieri e opinioni, spaventi davvero chi non la conosce e la riesca a percepire solamente come un ostacolo alla omologazione dell’informazione.
Per questo e per mille altri motivi MaSeDomani è solidale con Wikipedia e con tutte le forme di protesta verso il tentativo di limitazione dei nostri pensieri.

Gli Admin

Articolo 27- Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo

«Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico e ai suoi benefici.

Ogni individuo ha diritto alla protezione degli interessi morali e materiali derivanti da ogni produzione scientifica, letteraria e artistica di cui egli sia autore.»

 

Related posts

Comment(2)

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi