Ma se domani... > Tempo Libero > Gnocche e Motori V.11.11.11

Gnocche e Motori V.11.11.11

11.11.11 è la data prescelta per il ritorno nel paradiso milanese a due ruote di Eicma, il salone del motociclo che ormai attira visitatori da tutta Europa ed espositori da tutto il pianeta e non è un’iperbole se si pensa allo spazio (un po’ defilato e forse anche un po’ desolato) riservato ai fornitori cinesi e taiwanesi con i loro prodotti ancora troppo fotocopia.

Gente ce n’è e parecchia nonostante l’orario da the, a riprova che, crisi o non crisi, le due ruote, con il saporito condimento di bellissime ragazze, inutile nascondersi dietro un dito, continuano a fare sognare adulti, ragazzi ma anche coppie e famiglie che affollano sempre più le arcate in vetro della nuova Fiera meneghina.

EICMA 2011

Il successo del salone, a giudicare dalla folla che gremiva lo stand e che costringeva gli interessati a lunghe file per poter appoggiare i propri glutei sulla sella, è stato il maxiscooter BMW, che con questo modello, interessante, ben rifinito come ci si aspetta dalla Casa dell’elica, ma non proprio originale a dire il vero, ritorna sul mercato degli scooter dopo la fallimentare esperienza del C1 (il famoso scooter con il tetto in lamiera).

EICMA 2011 - BMW maxiscooter

Secondo in ordine di affollamento il rosso stand Ducati, a testimonianza del fatto che l’affezione di molti alla Casa di Borgo Panigale trascende i non entusiasmanti risultati sportivi.

La novità in mostra la prossima Superbike, anche se molti sguardi languono sulle esuberanti forme della Diavel.

EICMA 2011 - HONDA Integra

Contributo originale anche quello di Honda con la nuova piattaforma tecnica legata a Integra,  la moto-scooter (bicilindrico da 700cc, due cambi disponibili a scelta tra automatico e a doppia frizione) da cui ci si attende la generazione di nuove moto e scooter future.

EICMA 2011 - Stand HONDA modelli e modelle

In controtendenza con la crisi, o forse proprio in reazione ad essa, Honda ha allestito uno stand quasi fastoso, con molte moto cavalcate, con inedita scelta non sessista, da affascinanti modelli/e.

Più grande degli scorsi anni e ricco anche l’angolo dei custom, con le ormai arcinote ed inflazionate Harley Davidson, ma anche con la prepotente esibizione di cromature e fantasia di Headbanger con uno stand da old Wild West

EICMA 2011 - Stand HEADBANGER

affollato di belle fanciulle e moto da urlo, ignoranti per definizione stessa del produttore (in quanto prive di elettronica) ma da guardare una ad una con religiosa attenzione, e se è rimasto poco tempo per HD, beh ne valeva proprio la pena. Parimenti, se non ancor più strabordanti personalità, le creature, spesso pezzi unici fatti a mano, dei vari atelier, ben rappresentate dal motto di TPR “Sorry, but the style is our own excuse”

EICMA 2011 - Motto TPR

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E come l’anno scorso non si poteva non chiudere con i capolavori della meneghina CR&S che dopo la Vùn schierano fieri la Duù con la tusa (due con la ragazza per chi legge da fuori Milano) un pezzo da esposizione autorizzato alla circolazione su strada pubblica.

EICMA 2011 - CR&S Duù con la tusa
Ma calano le ombre della sera su Fiera Milanocity, la musica e le luci si affievoliscono e termina una passeggiata interessante e ricca di emozioni, che non mancheremo neppure nel 2012.
EICMA 2011 - calano le luci

n.d.r. e se non ne avete avuto abbastanza, potete rifarvi gli occhi con questa gallery fotografica (in continuo aggiornamento)

 

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi