Ma se domani... > Cinema > Anteprima > TURBO 3D il film che rende l’animazione adrenalinica

TURBO 3D il film che rende l’animazione adrenalinica

Allacciate le cinture di sicurezza, accendete i motori, controllate gli specchietti e preparatevi a una storia a tutto gas: Turbo sta per scaldare l’ambiente e farvi trascorrere quasi due ore adrenaliniche, rendendovi partecipi di quella che sarà a tutti gli effetti una sfida epocale e sino a ieri impossibile, anzi impensabile! Perché Turbo è il nuovo film d’animazione di Dreamworks (i creatori di Madagascar ;)) che ruota intorno alla famosa Indie ‘500, la corsa più ambita, la 500 miglia di Indianapolis, gara che si svolge da oltre cento anni sul circuito della città americana ogni fine settimana del Memorial Day.

Evento sportivo di fama mondiale, gara automobilistica con bolidi simili a quelli della nostra Formula 1, competizione tra le macchine più veloci e i piloti più esperti con animi davvero impavidi, corsa impensabile per un animale che mai potrà avere tutti quei cavalli… si potrebbe dire che su quel circuito si diano filo da torcere dei veri razzi che farebbero sembrare le comuni auto super-sportive delle lumache!

Ridicolo, quindi, immaginare che un animaletto piccolo piccolo e emblema della lentezza si appassioni a tale sport, abbia come idolo un pluri-premiato pilota e che fantastichi di riuscire un giorno a correre in auto. Ma si sa, i sogni sono duri a morire e talvolta, per lo meno nelle favole (e per fortuna), si avverano, quindi non stupisce che la nuova animazione di casa DreamWorks abbia puntato tutto sulle appassionanti e pericolose avventure di Turbo-la-lumaca.

Esatto! Due ore in compagnia di Turbo, soprannome di una simpatica lumachina da giardino che vive nel suo mondo fatto, durante le ore diurne, di noiose piantagioni di pomodori e di ramanzine da parte della comunità e, durante la notte, di intriganti trasmissioni automobilistiche, d’involontarie intrusioni nelle corse clandestine e di un fortuito quanto provvidenziale avvelenamento da protossido di azoto esplosivo che mette una marcia in più nelle cellule del nostro piccolo eroe, permettendogli di sfrecciare sulle strade a 200 miglia all’ora (più di 300 km/h).

Insomma, ogni tanto anche i sogni più assurdi si avverano, ma senza le opportunità e il supporto degli affetti più cari, essi riescono solo a regalarci un soffio di felicità. E il nostro tenace Turbo, avendo fatto tesoro di questi preziosi principi, riuscirà a vivere un’esperienza meravigliosa mentre noi in sala ci divertiremo, tiferemo per lui e spereremo sino all’ultimo che la magia non finisca. Perché questa nuova favola è davvero avventurosa, divertente e sorprendente (soprattutto il 3D che  si rivela un vero supporto).

Mix di sport, super poteri, action e ironia, vera iniezione di fiducia, speranza e valori che ci accomunano tutti, coloratissimo, ritmatissimo (ottima la colonna sonora che ricorda quella del recente Fast and Furious 6), questo cartoon rimane adatto ai più piccoli, ma riuscirà a travolgere anche gli accompagnatori. Perché veder vincere coloro che hanno meno chanche ci fa sentire meglio… anche se stiamo assistendo ad un lungometraggio di animazione.
Voto: 7 e ½ – Vincente l’idea di portare nei cartoni animati il cocktail di generi che sta attualmente spopolando nelle pellicole per adulti 🙂

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi