/%1$s al %2$sfoto celebri

Storia di una fotografia: Il poliziotto e il bambino

By | 2015-11-26T18:07:49+00:00 luglio 23, 2015|Fotografia|

E' bello quando la vita ti regala un'altra possibilità. Il 23 febbraio del 1945 William Beall, fotografo che accompagnava un battaglione di marines, si trovava a Iwo Jima. A pochi chilometri da lui, Joe Rosenthal stava per scattare una delle fotografie più famose di tutti i tempi (l'abbiamo raccontata qui). Tredici anni più tardi, gli dei della [...]

Storia di una fotografia: la ritirata dei Marines in Corea

By | 2015-05-27T15:20:31+00:00 maggio 27, 2015|Fotografia|

Ci sono carriere fotografiche che sembrano romanzi. E ci sono fotografie che puoi scattare soltanto se sei in grado di percepire esattamente che cosa stia succedendo e che cosa stia provando la persona che hai inquadrato nel mirino della tua reflex. David Douglas Duncan, oggi 99enne, è inequivocabilmente uomo dalla biografia romanzesca. Inizia ad interessarsi di fotografia [...]

Storia di una fotografia: il ponte di terza classe di Alfred Stieglitz

By | 2015-05-20T17:22:13+00:00 maggio 20, 2015|Fotografia|

Non è così frequente che un fotografo affidi a un suo scatto una sorta di summa del suo percorso artistico. Alfred Stieglitz, che dell'arte fotografica è stato uno dei primi grandi esponenti, amava ricordare l'immagine che vi presento oggi come la migliore da lui mai prodotta. Giunse ad affermare, poco prima di essere chiamato Lassù dove immagino [...]

Storia di una fotografia: l’alzabandiera di Iwo Jima

By | 2015-05-13T18:10:33+00:00 maggio 13, 2015|Fotografia|

Ci sono “foto in posa” che passano per essere scatti di autentico reportage e immagini reali che passano per essere foto in posa. E poi c’è una foto, una delle più popolari della storia umana, che non è in posa, lo sembra, eppure non è del tutto vera. Una storia complicata, che vale la pena provare a [...]

Sophie Calle: fotografia tra racconto e biografia

By | 2015-05-04T14:48:42+00:00 maggio 4, 2015|Fotografia|

Ci sono artisti per i quali il rapporto fra opera e biografia si rende talmente sottile da risultare, alla fine, del tutto impercettibile. E’ certamente il caso di Sophie Calle, artista francese classe 1953 i cui progetti fotografici sono al confine fra morbosità voyeuristica e reportage: possono colpire o sembrare persino “eccessivi”, ma sono talmente stupefacenti - [...]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi