/, Cinema, Recensioni Film/Disney Planes 2: Dusty è tornato per vincere una nuova calda sfida

Disney Planes 2: Dusty è tornato per vincere una nuova calda sfida

By |2014-12-06T21:18:06+00:00agosto 28, 2014|Anteprima, Cinema, Recensioni Film|

Planes2_Poster

Il mondo colorato in cui i sogni si realizzano e le grandi sfide si vincono, grazie a amicizie impagabili e tanta fiducia in se stessi, sta per tornare su grande schermo. Di quale luogo parlo? Dei cieli sopra “Cars”, ossia di “Planes”, l’animazione di Disney arrivata alla sua seconda prova col pubblico. Oggi torniamo da Dusty, l’aereo agricolo di Propwash Junction vincitore del titolo mondiale, per controllare come se la stia (s)passando dopo l’incredibile popolarità raggiunta.

Propwash Junction è florida, sempre sotto i riflettori grazie al suo illustre cittadino, e in procinto di allestire l’annuale sagra quando qualcosa d’inatteso accade. Il velocissimo Dusty deve tirare il freno a mano e fare i conti con gli anni che passano. Non temete, la nuova avventura Disney non è incentrata sulla terza età. Lo scavezzacollo protagonista di mirabolanti volteggi è vicino al pensionamento per usura, i suoi pezzi di ricambio sono, infatti, oramai fuori produzione. E si sa, quando si parla di motori e di gare, non importa se per cielo o per terra, senza la corretta manutenzione, la prima cosa cui si deve rinunciare è proprio la velocità. Così facendo, i premi sfumano, gli sponsor si volatilizzano, non si è più sulla cresta dell’onda e la depressione potrebbe incombere.

Photo courtesy of The Walt Disney Company Italia

Photo courtesy of The Walt Disney Company Italia

Dusty Crophopper però non è il tipo che si lascia abbattere alla prima avversità, intende comunque dare una mano alla sua comunità, agli amici di sempre e rimanere popolare, quindi torna a scuola per vincere un’altra sfida a prima vista impossibile: diventare vigile del fuoco. Sì, esatto, un pompiere dei cieli. E per raggiungere il suo scopo, vuole il più illustre insegnante. Sale quindi sui monti, dove deve conquistare la fiducia dell’istruttore e dei compagni. Come nelle migliori favole, la forza di volontà farà la differenza; la simpatia e l’onestà gli porteranno altri ammiratori; e la fiducia nei propri mezzi gli aprirà le porte di una nuova stagione della vita.

L’eroe realizza il suo sogno, è felice, e il motivo del suo successo è il duro lavoro e tanta voglia di riuscire. Una storia quindi che è una meravigliosa lezione e un’immensa iniezione di fiducia per noi che viviamo in una realtà sempre più pessimista e senza un arcobaleno carico di speranza all’orizzonte.

Photo courtesy of The Walt Disney Company Italia

Photo courtesy of The Walt Disney Company Italia

Questa variopinta animazione, immersa nella natura incontaminata del parco nazionale di Pistone Peak, è stata una sfida su più fronti. I realizzatori dovevano, infatti, superare l’ostacolo di una trama densa di fiamme (che da animare in modo fluido richiede grande sforzo e attenzione) e conquistare quella fetta di pubblico dubbioso dopo il film di esordio.

“Planes 2 – Missione Antincendio” ha vinto la prova: è avvincente, con una trama più articolata del primo episodio, ed è ritmato da una colonna sonora degna dei migliori film di azione. Insomma, nonostante sia un cartone animato, rimarrete attaccati allo schermo. La pellicola è veramente adatta a tutta la famiglia. Quindi, in questa estate con il sole che splende a singhiozzo, non indugiate e godetevi l’ultima impresa del più spericolato aereo agricolo del grande schermo.

Vissia Menza

Ennio Flaiano amava ricordare che “Il cinema è l’unica forma d’arte nella quale le opere si muovono e lo spettatore rimane immobile.”, ed è Vissia ad accompagnarci con passione e sensibilità nelle mille sfaccettature di un’arte in movimento. Ma non solo. Una guida tout court, competente e preparata, amante della bellezza, che scrive con il cuore e trasforma le emozioni in parole. Dal cinema alla pittura, con un occhio vigile per il teatro e la letteratura, V. ci costringe, piacevolmente, a correre per ammirare un’ottima pellicola o una mostra imperdibile, uno spettacolo brillante o un buon libro. Lasciarsi trasportare nelle sue recensioni è davvero facile, perdersi una proiezione da lei consigliata dovrebbe essere proibito dal codice penale. Se qualcuno le chiede: ma tu da che parte stai? La sua risposta è una sola: “io sto con Spok, adoro l’Enterprise e sono fan di Star Trek”

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi