/, Mostre/Il Museo WOW di Milano ci mostra il Mondo Puffo

Il Museo WOW di Milano ci mostra il Mondo Puffo

By |2018-11-03T22:35:52+00:00novembre 2, 2018|Fumetti, Mostre|

I Puffi compiono 60 anni e il Museo del Fumetto dedica loro una mostra fino al 25 novembre 2018!

Al museo Wow Spazio Fumetto è stata da poco inaugurata una mostra davvero WOW. S’intitola Mondo Puffo l’ampia retrospettiva con la quale si ripercorrono i primi 60 anni dei… puffi! Esatto, i fantastici folletti di colore blu, alti due mele e poco più, sono arrivati all’ambito traguardo dei sessanta onorati anni sotto i riflettori e una festa coi fiocchi era dovuta. 

mostra mondo puffo poster

la locandina della mostra Mondo Puffo al Museo WOW

Nati nel 1958 dalla matita del belga Peyo (il cui vero nome era Pierre Culliford) come personaggi secondari in una storia di John e Solfamì sulle pagine di Spirou, i Puffi hanno da subito attirato attenzione guadagnandosi strisce proprie. Un successo inarrestabile che ha visto dagli anni ’70 e ’80 nascere serie animate a loro dedicate (famosissima quella quasi decennale di Hanna & Barbera) e nel 1975 addirittura l’avvento del primo (ne seguiranno altri) lungometraggio, Il Flauto a Sei Puffi, ambientato nel Medioevo. Senza dimenticare il merchandising che è riuscito a conquistare le case di tutti – dite la verità, non avete anche voi ancora oggi un pupazzetto blu in gomma nascosto in qualche cassetto o appeso al portachiavi?

Mondo Puffo è uno di quegli eventi con le carte in regola per riunire al Museo del Fumetto di viale Campania a Milano tre generazioni cresciute in loro compagnia e farle divertire durante il tempo libero. Dal 23 ottobre al 25 novembre 2018, sarà, infatti, possibile ripercorrere le tappe del loro avvincente curriculum – dalla nascita alla conquista del tubo catodico fino alla diffusione su scala globale della cosiddetta puffomania, sorta di malattia tanto contagiosa quanto innocua.

Si possono ammirare pagine di fumetti rari, tra i quali l’originale numero di Spirou in cui apparvero per la prima volta e i numeri di Tipitì del 1963 in cui avvenne il loro esordio italiano (si chiamavano ancora Strunfi). E non solo. Non mancano neppure gli storici volumi del Corriere dei Piccoli, l’omaggio de Il Giornalino per il loro cinquantesimo compleanno, la musica e il saggio di Umberto Eco sul loro particolare linguaggio.

Quello che vi attende è un pomeriggio davvero magico nel simpatico Mondo Puffo in compagnia di chi volete voi. La visita è adatta a tutti… è uno di quei casi in cui è difficile sbagliare accompagnatore!

Vissia Menza

INFORMAZIONI UTILI
Mondo Puffo
23 ottobre – 25 novembre 2018
WOW Spazio Fumetto

Dove: al Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata di Milano in viale Campania 12
Orario: da martedì a venerdì, ore 15-19; sabato e domenica, ore 15-20. Lunedì chiuso
Biglietti: ingresso libero
Info: al numero di telefono 02 49524744/45  oppure sul sito www.museowow.it 

 

Fonte e foto: si ringrazia l’ufficio stampa

n.d.r. Su MaSeDomani non copiamo/incolliamo i comunicati stampa. Con “fonte” s’intende la provenienza delle informazioni – una pagina web, una cartella stampa, ecc. Con le nostre segnalazioni vorremmo incuriosire e fornire strumenti utili a scoprire e approfondire un evento. Non copiateci. Potete citarci, in tal caso siate cortesi e avvisateci.

Ennio Flaiano amava ricordare che “Il cinema è l’unica forma d’arte nella quale le opere si muovono e lo spettatore rimane immobile.”, ed è Vissia ad accompagnarci con passione e sensibilità nelle mille sfaccettature di un’arte in movimento. Ma non solo. Una guida tout court, competente e preparata, amante della bellezza, che scrive con il cuore e trasforma le emozioni in parole. Dal cinema alla pittura, con un occhio vigile per il teatro e la letteratura, V. ci costringe, piacevolmente, a correre per ammirare un’ottima pellicola o una mostra imperdibile, uno spettacolo brillante o un buon libro. Lasciarsi trasportare nelle sue recensioni è davvero facile, perdersi una proiezione da lei consigliata dovrebbe essere proibito dal codice penale. Se qualcuno le chiede: ma tu da che parte stai? La sua risposta è una sola: “io sto con Spok, adoro l’Enterprise e sono fan di Star Trek”

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi