///Speciale CANNES 2018. Dieci film che porebbero lasciarci a bocca aperta

Speciale CANNES 2018. Dieci film che porebbero lasciarci a bocca aperta

By |2018-05-06T23:29:33+00:00Maggio 8, 2018|Cinema, Festival|

Si alza oggi il sipario sul festival di Cannes 2018. Dieci film da non perdere: secondo noi, nei prossimi giorni (e non solo) ne sentirete ancora parlare! 

Cannes 2018. Dieci film da vedere

© Maquette: Flore Maquin – Photo: Pierrot le fou © Georges Pierre

10 – ARCTIC di Joe Penna

Il primo lungometraggio del regista brasiliano Joe Penna confina il suo protagonista Overgård (Mads Mikkelsen) nei ghiacci artici, in un esilio forzato e disperato in uno degli habitat più inospitali del globo.
La star danese ci ha abituati a scegliere con cura ed attenzione i suoi ruoli, ci aspettiamo dunque che il survival movie di Penna e la sua “immensità bianca” abbiano qualche asso nella manica.

9 – DOGMAN di Matteo Garrone

Fin dal primissimo trailer, il nuovo lavoro di Matteo Garrone ispirato alla storia vera del “Canaro della Magliana”, ci ha entusiasmati per la sua cruda violenza ed una meravigliosa fotografia livida.
Chi meglio dell’autore di Gomorra (premiato proprio a Cannes, così come il successivo Reality) per raccontare un’altra pagina di nero fascino degli annali italiani?

DOGMAN (2018) di Matteo Garrone – Trailer ufficiale HD

8 – FUGUE di Agnieszka Smoczynska

Nel 2015 la regista polacca Agnieszka Smoxzynska ha ribaltato i festival di tutto il mondo con The Lure, folle e stupefacente horror musical che raccontava la storia di due sirene assetate di sangue.
Fugue potrebbe essere la consacrazione di un bizzarro talento, pur apparendo come un lavoro più elegante e maturo. E’ la storia della protagonista Alicja e del suo ritorno in famiglia dopo una perdita di memoria: a casa, però, nessuno sembra più riconoscere la donna…

7 – BLACKKKLANSMAN di Spike Lee

Dopo qualche passaggio a vuoto (per usare un eufemismo), Spike Lee tenta il rilancio dalla Croisette con Blackkklansman, thriller “sociale” che spinge il poliziotto afroamericano Ron Stallworth (John David Washington) ad infiltrarsi nel Ku Klux Klan di Colorado.
Riflessioni razziali e imprevisti garantiti. Nel cast anche Adam Driver e Topher Grace.

Cannes 2018. Dieci film da vedere: BLACKKKLANSMAN - Photo credit: David Lee / Focus Features

Cannes 2018. Dieci film da vedere: BLACKKKLANSMAN – Photo credit: David Lee / Focus Features

6 – CLIMAX di Gaspar Noé

Non si conosce molto dell’ultima fatica, alla Quinzaine des Réalisateurs, di Gaspar Noé, ma il controverso regista di origini argentine porta con sé alcune garanzie: estremo, viscerale e mai banale, Noé promette con Climax l’ennesimo scossone alla Croisette e un nuovo effetto “tranchant” su critica e pubblico.

5 – COLD WAR di Pawel Pawlikowski

La prima volta a Cannes del regista polacco, premio Oscar per il precedente Ida.
Cold War, in un elegante bianco e nero, racconta un dramma a tinte sentimentali negli anni ’50 sferzati dalla Guerra Fredda.
Dislocata fra Polonia, Jugoslavia, Germania e la Parigi bohéme, la storia d’amore fra il musicista Wiktor e la cantante Zula promette poesia e tormenti.

Cannes 2018. Dieci film da vedere: COLD WAR - Photo: courtesy of FDC

Cannes 2018. Dieci film da vedere: COLD WAR – Photo: courtesy of FDC

4 – SHOPLIFTERS di KORE-EDA Hirokazu 

Come non essere curiosi della settima partecipazione a Cannes del maestro giapponese Kore-Eda?
Se poi ci aggiungiamo il racconto di una pittoresca famiglia di truffatori che recluta una ragazzina di strada per i propri “affari”, il terreno sembra perfetto per sguinzagliare l’unica, magistrale miscela di dramma, ironia e filosofia dell’autore.

3 – POPE FRANCIS: A MAN OF HIS WORD di Wim Wenders

A prescindere dalla posizione teologica, il resoconto di Wim Wenders sulle missioni planetarie di Papa Francesco non lascerà indifferenti; definita come “un viaggio iniziatico” nell’universo del pontefice, Pope Francis: A Man of His Word, l’ultima fatica di Wenders sarà uno dei film più chiacchierati del festival…

Papa Francesco – Un uomo di parola – Trailer Italiano Ufficiale

2 – LE LIVRE D’IMAGE di Jean-Luc Godard

Il vero fiore all’occhiello del festival. Ad ottantotto anni, la leggenda del cinema Jean-Luc Godard si presenta a Cannes con regia e sceneggiatura di Le Livre D’Image, storia in cinque atti “come le cinque dita della mano”. Poche informazioni trapelate sinora, hype già ai picchi massimi.

1 – THE HOUSE THAT JACK BUILT di Lars Von Trier

Se qualche regista fa notizia, Lars Von Trier fa direttamente “rassegna stampa”.
Quando un autore stabilisce un manifesto cinematografico, giunge alla sua decima partecipazione a Cannes e si presenta in conferenza stampa spendendo elogi per la figura di Hitler, è chiaro che, nel bene e nel male, riesca sempre nell’intento artistico (e non) di stravolgere, disorientare e sedurre il pubblico.
The House That Jack Built racconta la sanguinaria parabola dodecennale del serial killer Jack (il redivivo Matt Dillon). Nel cast Uma Thurman, Bruno Ganz e Jeremy Davies.

Luca Zanovello

The House That Jack Built – Cannes 2018 teaser

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi