Un commento all’edizione blu-ray di Tremors – La Collezione Completa, i sei film della saga horror in home video dal 14 novembre.

la cover di Tremors - La Collezione Completa (6 blu ray)

la cover di Tremors – La Collezione Completa (6 blu-ray)

Caso singolare, quello di Tremors: una fortunata saga iniziata nel 1990 con il film dell’esordiente Ron Underwood (che poi non andrà molto oltre, tra commedie da domenica pomeriggio e serie tv), frullato di horror, comedy e monster movie che in un momento di stanca per l’horror e il “cinemaccio” in generale, diventa il cult che non ti aspetti.

Il cambio di decennio si mette infatti alle spalle i fasti delle grandi saghe classiche, da Venerdì 13 a Halloween, da La Bambola Assassina a Non Aprite Quella Porta, e lascia un tremendo vuoto esistenziale e creativo di almeno 5-6 anni, che verrà poi colmato dal grande ritorno di Wes Craven in chiave ironica meta-cinematografica (Scream, 1996) e dall’ondata di atmosfere j-horror.

A occupare un angolino dello stomaco degli appassionati di paura e di fantastico arriva così un prodotto particolare, che raccoglie i pezzi dell’horror e della commedia d’azione per ricompattarli in una formula premonitrice, capace di divertire sia il pubblico da grande sala che il maniaco delle vhs di mezzanotte.

Tremors, storia di un’invasione di enormi vermoni sotterranei (in seguito battezzati “graboids”) nel deserto texano, crea abbastanza suspence da poter limonare con la fidanzatina, ma non abbastanza da farla scappare,. Ha le giuste facce sporche scartate ai provini di Die Hard (Kevin Bacon e Fred Ward erano già molto famosi negli States, meno da noi). E una storia semplice di isolamento e sopravvivenza, già vista ma ben congegnata. Che porta la pellicola all’ambiziosa linea di confine tra film di serie A e film di serie B, cogliendo i giusti elementi (e lo spirito) di entrambe le categorie.

A testimonianza, incassi e seguito che sospingono la serie fino al sesto capitolo (Tremors: A Cold Day In Hell, 2018, offre la variante “glaciale”) e a un feticismo che molti anni fa giustificò l’uscita italiana di un vecchio, bellissimo cofanetto dvd a forma di graboid, qualcosa che molti franchise le invidiano ancora adesso.

Tremors: A Cold Day In Hell | Trailer | Own it now on Blu-ray, DVD & Digital

Ma la tecnologia avanza e lo spazio si restringe, così non disdegno affatto il cofanetto blu-ray Tremors – La Collezione Completa di Universal che contiene il dossier integrale in alta definizione, oltre a molti contenuti extra, soprattutto dedicati al capostipite, fuoriclasse rispetto ai sequel pigri.

E’ però divertente seguire in questi ultimi l’evoluzione del Graboidismo nel mondo immaginario in cui i mostri, piano piano, vengono analizzati, catturati e perfino “addomesticati” dagli umani. Cinque seguiti da terza serata, chiaro, ma ricondotti a un immaginario che continua a funzionare.

Regalo perfetto per il cugino nostalgico che tiene ancora le videocassette nello sgabuzzino.

Luca Zanovello

n.d.r. Tremors – La Collezione Completa in blu-ray è anche su Amazon.it