La Veneranda Biblioteca Ambrosiana del capoluogo lombardo ospita fino al 15 settembre alcuni disegni e studi del periodo francese del Codice Atlantico di Leonardo da Vinci. L’esposizione è inserita all’interno delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte del genio toscano.

Leonardo da Vinci (1452-1519), Codice Atlantico (Codex Atlanticus), foglio 482 recto. Ricetta di una bevanda turca; lettera al re di Francia; disegni geometrici relativi alla trasformazione delle superfici curvilinee in rettilinee e viceversa. Copyright Veneranda Biblioteca Ambrosiana / Mondadori Portfolio

Leonardo da Vinci (1452-1519), Codice Atlantico (Codex Atlanticus), foglio 482 recto. Ricetta di una bevanda turca; lettera al re di Francia; disegni geometrici relativi alla trasformazione delle superfici curvilinee in rettilinee e viceversa. Copyright Veneranda Biblioteca Ambrosiana / Mondadori Portfolio

Fino al 15 settembre, la Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano presenta una selezione di alcuni studi e disegni del Codice Atlantico di Leonardo da Vinci databili durante il soggiorno francese del genio toscano. La mostra dal titolo Leonardo da Vinci Studi e disegni del periodo francese dal Codice Atlantico è organizzata dall’istituzione che la ospita insieme a Fondazione Fiera Milano. Curatore di questa esposizione è Pietro C. Marani, che già ha lavorato sulla Scapiliata di Leonardo visitabile a Parma.

Il Codice Atlantico di Leonardo da Vinci

Ospitato alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana, il Codice Atlantico di Leonardo è la collezione più completa che racchiude all’interno tutte le discipline studiate e applicate dal genio vinciano durante la propria carriera. Architettura e idraulica, ma anche medicina e anatomia, meccanica e urbanistica, geometria, astronomia e le arti figurative. I suoi progetti spaziano dalla realizzazione di macchine semoventi ad armi sofisticate, fino a ingranaggi e congegni. Molti di questi disegni, poi, sono diventate vere e proprie opere d’arte.

Leonardo da Vinci (1452-1519), Codice Atlantico (Codex Atlanticus), foglio 806 recto. Quattro planimetrie del castello di Romorantin, in Francia. Copyright Veneranda Biblioteca Ambrosiana / Mondadori Portfolio

Leonardo da Vinci (1452-1519), Codice Atlantico (Codex Atlanticus), foglio 806 recto. Quattro planimetrie del castello di Romorantin, in Francia. Copyright Veneranda Biblioteca Ambrosiana / Mondadori Portfolio

I disegni del Codice Atlantico del periodo francese

Leonardo da Vinci Studi e disegni del periodo francese dal Codice Atlantico presenta una selezione di 23 fogli del Codice leonardesco che appartengono agli anni della permanenza del genio toscano presso la corte di Francesco I. Negli ultimi anni della propria vita (1516-1518), Leonardo lavorò per il Re di Francia a dei disegni architettonici e idraulici per la nuova residenza reale. Da costruirsi a Romorantin, il progetto del toscano non fu realizzato. Tuttavia, se ne rintracciano alcuni cenni nel castello di Chambord, la cui costruzione iniziò proprio nel 1519.

Questa esposizione non sarà l’ultima che la Biblioteca Ambrosiana dedicherà a Leonardo da Vinci. E nemmeno la prima. Fino al 9 luglio potrete ammirare L’Oro Invisibile di Giulio Manfredi, di cui vi abbiamo già parlato. Il 17 settembre, invece, verrà inaugurata la mostra Leonardo e il suo lascito: gli artisti e le tecniche, curata da Benedetta Spadaccini. Tuttavia, non perdetevi la possibilità di approfondire questo periodo della vita del genio tramite i disegni del suo Codice Atlantico.

Simone Bonaccorso

Leonardo da Vinci (1452-1519), Codice Atlantico (Codex Atlanticus), foglio 920 recto. Carta geografica concernente l'idrografia della zona di Romorantin, in Francia; sono citati i fiumi Loire, Cher e Soudre e le località di Montrichard, Romorantin, Villefranche, Tours, Amboise e Blois; in alto, nota incompleta circa la lunghezza dei corsi d'acqua e il loro dislivello. Copyright Veneranda Biblioteca Ambrosiana / Mondadori Portfolio

Leonardo da Vinci (1452-1519), Codice Atlantico (Codex Atlanticus), foglio 920 recto. Carta geografica concernente l’idrografia della zona di Romorantin, in Francia; sono citati i fiumi Loire, Cher e Soudre e le località di Montrichard, Romorantin, Villefranche, Tours, Amboise e Blois; in alto, nota incompleta circa la lunghezza dei corsi d’acqua e il loro dislivello. Copyright Veneranda Biblioteca Ambrosiana / Mondadori Portfolio

INFORMAZIONI UTILI
LEONARDO DA VINCI. STUDI E DISEGNI DEL PERIODO FRANCESE DAL CODICE ATLANTICO
DAL 18 GIUGNO AL 15 SETTEMBRE 2019

Indirizzo: Veneranda Biblioteca Ambrosiana, Piazza Pio XI, 2 – Milano
Orari: da martedì a domenica: 10 – 18. Lunedì: chiuso.
Biglietti: intero: 15€; ridotto: 10€; scuole: 5€; universitari: 10€
Informazioni: 02 806921 | info@ambrosiana.it | www.ambrosiana.it

Leonardo da Vinci (1452-1519), Codice Atlantico (Codex Atlanticus), foglio 209 recto. Appunti per la costruzione del Palazzo Reale di Romorantin con relativa planimetria di edificio. Copyright Veneranda Biblioteca Ambrosiana / Mondadori Portfolio

Leonardo da Vinci (1452-1519), Codice Atlantico (Codex Atlanticus), foglio 209 recto. Appunti per la costruzione del Palazzo Reale di Romorantin con relativa planimetria di edificio. Copyright Veneranda Biblioteca Ambrosiana / Mondadori Portfolio

Fonte e foto: ufficio stampa
Condividi
  • 73
    Shares
  • 73
    Shares