Escape Room Trilogy è il nuovo cofanetto horror disponibile in home video dall’8 agosto 2019. 

Tre piccole trappole horror, tre film usciti tra il 2017 e il 2018 che cavalcano l’onda del successo delle Escape Room, stanze blindate in cui comitive di amici si fanno rinchiudere e da cui provano a liberarsi attraverso la risoluzione di indovinelli ed enigmi prima che scada il tempo.
Li raccoglie Escape Room Trilogy, il cofanetto firmato Koch Media e Midnight Factory in vendita dall’8 agosto.

Escape Room Trilogy: cofanetto blu-ray

Escape Room Trilogy: cofanetto blu-ray

Il primo titolo è Escape Room di Will Wernick, di cui abbiamo parlato qui poco tempo fa. Storia di un compleanno festeggiato nella room sbagliata e che era tutt’altro che memorabile, se non guardandolo dalla prospettiva di quel “brutto-bello” che sta diventando un po’ troppo frequente.

A questo titolo si accodano due film inediti: Escape Room – The Game ed Escape From Marwin.

Escape Room – The Game è scritto e diretto dal regista di cortometraggi Peter Dukes ed esplora le fatali conseguenze del posizionamento di un oggetto maledetto all’interno di una stanza sigillata.
L’introduzione dell’elemento soprannaturale nel limitato impianto narrativo permette a Dukes di arrivare in fondo con un paio di svolte non del tutto previste.
Un piccolo passo avanti rispetto al film di Wernick sia sul fronte tensione che sul fronte inventiva, oltre alla nostalgica presenza nel cast di Skeet Ulrich (Scream).
Ugualmente insopportabili invece i protagonisti intrappolati, che tra cliché a sacchi e riferimenti didascalici al cinema horror (quand’è che You’re Next ed Annabelle sono diventati dei classici?), prima muoiono e meglio è.
Da segnalare qualche pecca nei sottotitoli italiani.

Escape from Marwin - Photo: courtesy of Midnight Factory

Una scena di Escape from Marwin, terzo film in Escape Room Trilogy – Photo: courtesy of Midnight Factory

Chiude il trittico della fuga Escape From Marwin, declinazione criminale e carceraria del concetto, proveniente dalla Spagna e dal regista catalano Jordi Castejón.
Con le claustrofobie e le ostilità paranoidi di Cube – Il Cubo e Saw – L’Enigmista appuntate sul taccuino, Escape From Marwin trasforma le escape room in purgatori dove espiare le colpe, imparare la cooperazione, trovare la giustizia ai torti subiti.
O almeno ci prova, perché il risultato è lungo, pretenzioso, scoordinato. E nel labirinto dei “chi nasconde cosa” ci si perde quasi subito.
Il capitolo più umano, violento e rissoso, ma anche quello narrativamente più debole.

Luca Zanovello

ndr. Il cofanetto di Escape Room Trilogy è anche su Amazon.it.

 

Condividi
  • 18
    Shares
  • 18
    Shares