Recensione e trailer ufficiale de Il Re Leone, il film diretto da Jon Favreau nei cinema dal 21 agosto 2019. 

Il Re Leone poster ita

La locandina italiana de Il Re Leone

SCHEDA DEL FILM

TITOLO ORIGINALE: The Lion King
REGIA: Jon Favreau
CAST: Donald Glover, Beyoncé, Seth Rogen
DURATA: 118 min.
DISTRIBUTORE: Walt Disney Italia
DATA DI USCITA: 21 agosto 2019


RECENSIONE

Nella sconfinata savana africana, è il saggio leone Mufasa a regnare. Un giorno lontano, quando il suo tempo tramonterà, sarà il suo cucciolo Simba ad ereditare il trono.
Ma nell’ombra trama il tenebroso zio Scar, pronto ad accorciare sensibilmente i tempi rovesciando la naturale successione e allontanando Simba dal branco. Ma non si può ostacolare il destino, men che meno quello di un Re.

Una scena del film Il Re Leone - Photo: courtesy of Disney Italia

Una scena del film Il Re Leone – Photo: courtesy of Disney Italia

Come si rigenera il sovrano di tutti i Disney degli ultimi 25 anni? Come si ridisegna un’impronta rimasta impressa nelle memorie d’infanzia dei Millennial (e relativi genitori, zii, fratelloni, ecc) cinefili e non?
Si allunga la rassegna di classici Disney ricreati in live action, nella quale Il Re Leone occupa giocoforza un posto speciale ed è inevitabilmente il più atteso dei tre titoli usciti nel 2019, dopo i lanci di Dumbo e Aladdin.

Jon Favreau, già regista de Il Libro Della Giungla, imbocca la strada del rispetto della Storia e della riverenza, che conduce ad una riproduzione fedelissima e quasi pedissequa dell’originale animato.
Il racconto del giovane Simba, che nasce tragico e poi volge, al ritmo frenetico di “Hakuna Matata”, ai valori della famiglia, dell’identità e dell’eredità, è uno di quelli che è quasi impossibile ritoccare o variare. Il lascito dell’originale è un’affilatissima spada di Damocle, che rischia di tagliuzzare sperimentazioni e sperimentatori.

Per questo il ricalco celebrativo in zampe ed ossa de Il Re Leone è la mossa prudente ma giusta: le emozioni dell’infanzia centrifugata di Simba, il suo allontanamento e ricongiungimento con le orme paterne, gli insegnamenti tribali di Rafiki tornano con altra estetica ma intonsa vitalità.
Ricordandoci perché nel 1994 grandi, piccini e Academy rimasero letteralmente incantati davanti agli schermi: Il Re Leone è e rimane un racconto di formazione ancestrale, maestoso ed entrato in ogni senso nell’immaginario collettivo.
Ed è stimolante ritrovarlo anche così: senza sorprese ma con lo stesso cuore.

Luca Zanovello


TRAILER UFFICIALE ITALIANO
Il Re Leone | Trailer Ufficiale


 

Condividi
  • 168
    Shares
  • 168
    Shares