Alla scoperta di ARTBOX, la novità del museo MAGA di Gallarate! 

Continuano le giornate casalinghe, divise tra smart working, video-compleanni e sete di cultura. Come dicevamo pochi giorni fa, l’attuale emergenza sanitaria sta facendo sbocciare tante iniziative intriganti, per riempire al meglio i nostri momenti di svago indoor. Sempre più musei e organizzazioni, infatti, approdano sul web e offrono stimoli ai visitatori. Oggi vi parliamo di ARTBOX, la nuova sezione del sito del MAGA di Gallarate.

Il museo MAGA di Gallarate in attesa di riaprire da vita a ARTBOX

Il museo MAGA di Gallarate in attesa di riaprire da vita a ARTBOX!

In attesa di poter visitare i suoi ambienti e scoprire le prossime mostre, il museo in provincia di Varese, dal 14 marzo al 5 aprile 2020, ha messo a disposizione degli utenti una serie di contenuti speciali.

Siete curiosi di scoprire cosa troverete in ARTBOX?

Tante attività. Attività che si possono svolgere con tutta la famiglia, bambini in primis; e-book legati all’offerta museale da poter leggere insieme; progetti artistici confezionati su misura, per stimolare una riflessione sull’importanza della presenza dell’arte delle nostre vite; e molto altro ancora. Perché è innegabile che il nostro buonumore sia peggiorato a causa degli eventi, ed è altresì innegabile che basti un tocco di bellezza per curare la nostra anima.

Ecco allora che ogni settimana il team del museo aggiungerà sul sito, nella pagina dedicata, nuovi contenuti che si potranno scaricare ed esplorare comodamente da casa nostra. Al momento, sono già presenti le prime novità:

  • LAB INSIDE: INTRECCI

Un variopinto laboratorio ideato da Elena Scandroglio e Marika Brocca (del dipartimento educativo del MAGA), perfetto per portare un po’ di colore nei pomeriggi di grandi e piccini, lasciare che la fantasia di ognuno emerga in tutta la sua ecletticità e creare attimi di condivisione e scambio.

Tra le attività di ARTBOX anche INTRECCI

Tra le attività di ARTBOX anche INTRECCI

  • Il materiale relativo alla MOSTRA PLANETE, dedicata al cinema sperimentale italiano attorno al 1968

Si tratta dell’esposizione dello scorso anno concentrata su un gruppo di artisti –Gianfranco Brebbia, Marinella Pirelli, Bruno Munari e Marcello Piccardo– che tra il 1963 e il 1973 hanno sperimentato e dato vita, nel territorio tra Varese, Como e Milano, ad una nuova una cultura visiva, indipendente, sganciata dai soliti schemi e soprattutto protesa al futuro. Così come al futuro guarda ora il museo di Gallarate.

E da oggi si aggiunge anche…

  • I DON’T DANCE ALONE,  il progetto-performance online a cura di Jacopo Miliani e Vittoria Broggini

Il progetto è un invito a compiere una danza e condividerla (dettagli sul sito), tramutandola in tal modo da espressione personale a gesto collettivo. La performance si può vedere sui canali social del MAGA. La volontà è di essere tutti sia fruitori sia parte attiva e creativa e, in un periodo particolare come l’attuale, riuscire ad accorciare le distanze infondendo un messaggio positivo, di speranza. 

 


INFO UTILI

ARTBOX è sul sito www.museomaga.it
Una volta finita l’emergenza COVID invece, l’indirizzo del Museo MA*GA è:
Via E. De Magri, 1 – Gallarate VA
info@museomaga.it +39 0331 706011

 

Fonte e foto: si ringrazia l’ufficio stampa

Condividi
  • 57
    Shares
  • 57
    Shares