Recensione di FANTASY ISLAND il film con Michael Peña e Maggie Q in home video dal 9 settembre 2020.

Fantasy Island cover blu-ray

La cover italiana del blu-ray disc di Fantasy Island. 

SCHEDA DEL FILM

REGIA: Jeff Wadlow
CAST: Michael Peña, Maggie Q, Lucy Hale
DURATA: 109 minuti
USCITA HOME VIDEO: 9 settembre 2020
DISTRIBUTORE: Universal Pictures


RECENSIONE

L’invito da parte di un misterioso imprenditore (Michael Peña) a testare un lussuoso resort su un’isola tropicale è un’opportunità da non perdere per Gwen (Maggie Q, Die Hard – Vivere O Morire) e altri quattro giovani ospiti, anche perché ai visitatori di Fantasy Island non viene fatto mancare niente, nemmeno la realizzazione delle loro più bizzarre e astratte fantasie.
Ma ogni desiderio nasconde insidie, soprattutto per chi ha delle cicatrici recenti, e l’intrattenimento per gli ospiti scivolerà presto fuori controllo…

Arriva in home video Fantasy Island, prodotto dalla prolifica “industria” horror Blumhouse, nei formati dvd e bluray che, insieme alla versione vista al cinema lo scorso inverno, propone la “versione non censurata”, che differisce dalla prima in realtà per pochissimi secondi aggiunti e una manciata di inquadrature che poco o nulla aggiungono in termini di storia o di carico sanguinario.

Anche perché il film diretto da Jeff Wadlow (Kick-Ass 2, Obbligo O Verità) prende diretta ispirazione da una vecchia serie televisiva che horror proprio non era, quella Fantasilandia andata in onda dal 1977 al 1984 per sette stagioni di fantasy avventuroso da televisione americana.

Lo spunto infatti è identico, e altrettanto fertile d’immaginazione, un’isola nell’Oceano Pacifico che ha il potere magico di trasformare in realtà i reconditi desideri dei suoi visitatori.
Lussi, piaceri, bagordi, vendette, seconde opportunità. Queste le scelte dei protagonisti, che nelle loro fantasie trovano annidate anche le loro paure, insicurezze e quello che non ammetterebbero mai.

Se sulle prime Fantasy Island si gioca con sufficiente istrionismo la carta bianca di un soggetto dalle sconfinate opportunità, è proprio quando prendono piede l’orrore e gli imprevisti che il divertimento cala, come se il fattore paura fosse in qualche modo limitante e sempre vincolato alle necessità di mercato (quelle Blumhouse, spesso, orientate alle fasce più giovani e dunque obbligate a non inondare lo schermo di budella).
Come arretra la gustosa commedia della prima ora, avanza al suo posto la mediocrità di un film che è un’occasione persa, poco temeraria e cerchiobottista. Il momento peggiore è il tanto atteso materializzarsi delle paure dei protagonisti, che si riduce ad una versione asfittica del fobico carosello di un It.

Poco possono inventarsi i dignitosi protagonisti, tra cui fa capolino anche il grande Michael Rooker, soprattutto quando i loro vani sforzi convergono in un banale finale.

Peccato perché la sensazione è che nelle mani giuste, con una precisa direzione e un po’ di ferocia, Fantasy Island avrebbe potuto fare faville.

Extra: 10 minuti di scene eliminate con il commento del regista, commento audio di regista e cast alla versione non censurata.

Luca Zanovello


TRAILER ORIGINALE

FANTASY ISLAND - Official Trailer (HD)

 

Condividi
  • 20
    Shares
  • 20
    Shares