IL BLUES DI MARTIN LUTHER KING: al teatro PIME la voce di Fabrizio Poggi rivive i momenti più importanti della lotta antiraziale.

“I have a dream”: così cominciava il celebre discorso di fratellanza del premio Nobel Martin Luther King e ancora oggi questo sogno, malgrado le lotte, non si è ancora del tutto realizzato. In un anno in cui, specie dopo il 25 maggio, data dell’omicidio di James Floyd, il discorso sulla discriminazione rimane incredibilmente attuale e sfortunatamente ancora aperto, ha senso ed è allo stesso modo necessario continuare a parlare di Martin Luther King e di quelli che prima o dopo di lui hanno creduto in questo sogno. Ed è Fabrizio Poggi a cimentarsi nel racconto del lungo cammino verso la libertà del popolo afroamericano con Il Blues di Martin Luther King, in scena al teatro PIME venerdì 23 ottobre alle ore 20*.

Fabrizio Poggi inaugura la stagione del Teatro PIME di Milano con Il Blues di Martin Luther King. Photo: press office

Fabrizio Poggi inaugura la stagione del Teatro PIME di Milano con Il Blues di Martin Luther King. Photo: press office.

Ad accompagnare il celebre bluesman sul palco vi sono il basso di Tino Cappelletti, la chitarra e la voce di Enrico Polverari e la batteria di Gino Carravieri.

Lo spettacolo, perfetta commistione tra impegno civile e musica, ci accompagna sulle note di blues e spiritual, i canti tradizionalmente cantati dagli afroamericani per alleviare le fatiche derivanti dall’asservimento nelle piantagioni, a rivivere i momenti cardine di questa lunga lotta verso l’emancipazione di questo popolo.

Tra gli episodi più salienti, la voce e le canzoni di Fabrizio Poggi si soffermano sul rifiuto di Rosa Parks a cedere il posto a un passeggero bianco, sull’epico discorso, I have a dream, di Martin Luther King al termine della marcia di protesta a Washington e sulla prima marcia da Selma a Montgomery per ottenere il diritto di voto in Alabama.

Ma Il Blues di Martin Luther King non è solo uno spettacolo musicale. Ai brani inediti o rivisitati il bluesman Fabrizio Poggi alterna racconti, in cui con toni emozionanti e coinvolgenti vengono presentate le storie cui le varie canzoni sono ispirate.

Fabrizio Poggi inaugura la stagione del Teatro PIME di Milano con Il Blues di Martin Luther King. Photo: press office

Fabrizio Poggi inaugura la stagione del Teatro PIME di Milano con Il Blues di Martin Luther King. Photo: press office.

Non è un caso che un simile spettacolo, in cui si pone l’accento tra fratellanza e accoglienza, sia ospite, anzi inauguri la stagione del teatro del PIME, il più antico istituto missionario italiano.

Il Blues di Martin Luther King è un invito a ripercorrere momenti epici della storia ed imparare dagli errori della storia, per dare vita a un mondo in cui ci si apra indiscriminatamente all’altro. Mai come in questo 2020 è indispensabile sentire e sentirsi vicini all’altro.

Perciò, come il blues, che Fabrizio Poggi definisce elegante come un “vestito di stracci che cammina dritto, a fronte alta, attraverso le avversità della vita”, prepariamoci a rivivere una storia di lotte e di conquiste verso un sogno che ancora oggi in tanti speriamo si avveri.

Francesca Meraviglia


INFO E BIGLIETTI

Indirizzo: Teatro PIME, via Mosè Bianchi 94, Milano (Metro Lotto)
Orari: venerdì 23 ottobre ore 20:00*
Contatti: info@teatropime.it | 02 43.822.317/377 | www.teatropime.it
Biglietti: € 16 intero / € 12 convenzioni / € 10 ridotto fino a 30 anni, maggiori di 65 anni e allievi scuole di teatro. Posti disponibili solo 194, causa restrizioni Covid-19.

Fonte e foto: ufficio stampa, che si ringrazia.

*Ultima modifica il 20 ottobre ore 10.00: modificato l’orario d’inizio spettacolo, come da aggiornamento sul sito del Teatro.

Condividi
  • 60
    Shares
  • 60
    Shares