Lo spettacolo Etty Hillesum – Un cuore pensante ci emoziona in streaming su OnTheatre.tv anche per tutto aprile (*)

Etty Hillesum, la narrazione teatrale è su OnTheatre!

Etty Hillesum, la narrazione teatrale è su OnTheatre!

In principio ci fu il verbo”.

È l’incipit del Vangelo secondo Giovanni. Il più bell’incipit che sia mai stato scritto. Più bello ancora di “Chiamatemi Ismaele” o, addirittura, “Nel mezzo del cammin di nostra vita”.

E non perché è l’inizio di un libro della Bibbia, ma perché pone l’accento su ciò che di più prezioso abbiamo noi esseri umani e che, per chi ci crede, ci rende simili a Dio. La parola.

Quanto potere possono avere le parole. Esse possono creare, ma – ahimè, la storia ne è testimone! – possono anche distruggere.

Se tanto può una parola scritta, quanto ancor più può fare una parola parlata? La voce è depositaria di sfumature e inclinazioni che nessuna penna, benché egregia, è in grado di imitare.

Ecco perché per certe parole ci vogliono le voci giuste. E non solo voci, ma anche l’accompagnamento giusto.
ETTY HILLESUM CON IL FRATELLO PIANISTA MISCHA. ph press office

Un momento dello spettacolo: sullo sfondo una foto di Etty Hillesum con il fratello pianista Micha; in primo piano Elda Olivieri.

Perciò le parole di una donna generosa e coraggiosa quale è stata Etty Hillesum avevano bisogno della voce dal timbro dolce e vellutato di Elda Olivieri. E anche dell’accompagnamento musicale di una famiglia di artisti: Yevgenya Kimiagar, Giovanni Iazzarelli e il talentoso Emanuele Iazzarelli, di soli 9 anni.

Ed è dalla fusione di voce, musica e parole che nasce lo spettacolo Etty Hillesum – Un cuore pensante. Da Amsterdam ad Auschwitz 1941-1943, disponibile in streaming in esclusiva sulla piattaforma OnTheatre.tv fino al 31 marzo 2021, prolungato fino al 30 aprile. (*)

Ma chi era Etty Hillesum?

Etty Hillesum era una donna olandese di origine ebrea. Era una donna colta e allo stesso tempo sensibile, che scelse di condividere le sofferenze del suo popolo nel campo di transito di Westerbrok prima e in quello di sterminio di Auschwitz poi.

Proprio ad Auschwitz il 30 novembre 1943 Etty trovò la morte, ma non prima di aver lasciato ciò che per lei era fondamentale: la sua testimonianza.

Si tratta di 11 quaderni, consegnati ad un’amica poco prima che venisse deportata ad Auschwitz assieme alla famiglia.

Etty Hillesum – Un cuore pensante - Elda Olivieri. Ph press office.

Elda Olivieri in un momento dello spettacolo.

Sono parole piene di vita e di speranza quelle di Etty, oltre che colme di compartecipazione per la sofferenza umana. Di fronte agli orrori del campo, la giovane donna non solo non si abbandona a un insensato odio simile a quello dei suoi oppressori, ma riscopre l’amore per i suoi simili e per Dio.

Scrive appunto in uno dei suoi diari: “L’unica possibilità che abbiamo è di distruggere in noi stessi ciò per cui si ritiene di dover distruggere gli altri.

Una parola forte e senza tempo come quella di Etty si rivolge agli uomini di tutte le epoche. Da qui, appunto l’ispirazione di uno spettacolo come Etty Hillesum – Un cuore pensante, prodotto da Lessico Armonico.

Uno spettacolo che, dopo la chiusura dei teatri, grazie a OnTheatre, trova nello streaming una nuova forma di dialogo emotivo con i suoi spettatori, avvalendosi di tutto un apparato di musiche dalle sfumature ebraicheggianti e di immagini fortemente espressive che amplifica le suggestioni affidate alle parole e alla voce.

ETTY HILLESUM spettacolo. Ph press office

Un momento dello spettacolo.

MODALITÀ DI VISIONE

Per accedere a Etty Hillesum – Un cuore pensante è sufficiente registrarsi gratuitamente su OnTheatre.tv e successivamente acquistarlo cliccando sul simbolo del carrello.

Una volta acquistato, Etty Hillesum – Un cuore pensante resterà nell’area spettacoli per 28 giorni e a partire dal primo clic sarà fruibile per 48 ore, durante le quali sarà possibile vederlo più volte.

Inoltre, per le scuole e le associazioni culturali interessate a proiettare lo spettacolo è possibile fruire di particolari convenzioni, scrivendo a info@ontheatre.tv.

Ci state ancora pensando?

Non lasciatevi sfuggire l’occasione, nel mese di marzo, il mese della donna, di ascoltare una voce femminile che ha saputo tramutare un’esperienza di orrore in un sentimento d’amore. Una voce che pronuncia parole ancora oggi valide che spronano a superare le difficoltà del presente nella speranza di un nuovo futuro.

IL CAST

Elda Olivieri – Progetto narrazione e regia
Yevgenya Kimiagar – Pianoforte e canto
Giovanni Iazzarelli – Flauto traverso
Emanuele Iazzarelli – Pianoforte e canto

Francesca Meraviglia

(*) Aggiornamento del 9.04.2021: a seguito del grande successo presso il pubblico, OnTheatre.tv ha protratto lo streaming dello spettacolo per tutto il mese d’aprile. 

Fonte e foto: ufficio stampa, che si ringrazia.

Last update: 10 aprile 2021, ore 10.00: sostituzione locandina e integrazione nuove date. 

Condividi
  • 119
    Shares
  • 119
    Shares