Sabato 27 marzo arriva su Sky Arte QT8, il documentario che ripercorre la carriera di Quentin Tarantino attraverso i suoi primi otto capolavori.

QT8 - Quentin a Video Archives. Ph press office SKY

QT8 – Una foto di Quentin Tarantino dei tempi al Video Archives. Photo: courtesy of Sky.

Reservoir Dogs, Pulp Fiction, Kill Bill, ma anche Jackie Brown, Bastardi senza Gloria e Django Unchained. Senza parlare dei recenti The Hateful Eight e C’era una volta a… Hollywood. Sono pochi i cineasti ad essere riusciti ad entrare nell’immaginario collettivo e nella storia del cinema con tutti i loro – pochi – lavori. Quentin Tarantino, grazie alla sua ironia fuori dagli schemi, alla sua immensa conoscenza cinematografica e alla sua abilità nello scrivere dialoghi memorabili, con una manciata di titoli in trent’anni ci è riuscito benissimo. 

E stasera, 27 marzo 2021 alle ore 21.15, in occasione del suo cinquantottesimo compleanno, arriva in prima visione su Sky Arte e in streaming su NOW QT8, il documentario che, con immagini d’archivio, frammenti di film e inedite interviste agli attori e ai produttori che hanno condiviso con lui i set, ci fa entrare nel suo mondo.

QT8 è diretto e prodotto da Tara Wood con Jake Zortman e racconta il folle amore per il cinema dell’iconico cineasta nato a Knowxville nel 1963. Un amore sorto in giovane età, coltivato in un videonoleggio ed emerso con forza sin dal primo lungometraggio, il mitico Le Iene (1992) che lo fece approdare a Cannes e diede il via alla sua carriera direttamente da acclamato regista.

QT8 - Le Iene on set. Ph press office SKY

QT8 – Le Iene sul set. Photo: courtesy of Sky.

Noto per avere degli attori-feticcio, oggi sono proprio loro a darci un’idea dell’aria che si respira sui set di Tarantino. Sono nomi come Samuel L. Jackson, Diane Kruger, Kurt Russel, Jamie Foxx, Lucy Liu, Scott Spiegel, Louis Black, Tim Roth e Michael Madsen a farci scoprire il suo modo di lavorare, il senso di famiglia che ama ricreare, il metodo con cui motiva gli interpreti ad entrare nel loro personaggio e molto altro.

QT8 – Quentin Tarantino: The First Eight analizza la sua carriera e il suo rivoluzionario apporto al cinema contemporaneo. E ci fa realizzare come, in tutte le sue produzioni, i personaggi siano legati tra di loro, grazie ad una maniacale rete immaginaria di relazioni. Un amore per i dettagli che si può notare anche nel fittizio product placement di prodotti di finzione, tra cui il mitico Big Kahuna Burger e le sigarette Red Apple, inventati proprio dal regista e inseriti col sorriso nei suoi film sino a diventare una sorta di firma che se non ci fosse ne noteremmo la mancanza.

Ricordate, l’appuntamento è per stasera in prime time su Sky Arte (canali 120 e 400) e in streaming su Now!

Fonte e foto: comunicato stampa SKY

Condividi
  • 78
    Shares
  • 78
    Shares