Le novità di maggio disponibili su Apple TV+

Disponibili a maggio su Apple TV+ nuove produzioni originali: la seconda stagione di Mythic Quest e Trying e la docuserie 1971: L’anno in cui la musica ha cambiato tutto.

Mythic Quest – Seconda stagione
dal 7 maggio in esclusiva su Apple TV+

La seconda stagione di “Mythic Quest” ritrova tutti in ufficio (beh, quasi tutti…), che cercano di cavalcare il successo di Raven’s Banquet lanciando una nuova epica espansione, ma Ian (Rob McElhenney) e il co-direttore creativo neopromosso, Poppy (Charlotte Nicdao), lottano con la Direzione. Nel frattempo, CW (il vincitore dell’Academy Award F.Murray Abraham) dipana alcune questioni irrisolte del suo passato, le tester (Ashly Burch e Imani Hakim) mettono alla prova i limiti di una storia d’amore in ufficio e David (David Hornsby) perde ancora un’altra donna nella sua la vita, mentre Jo (Jessie Ennis) lo lascia per assistere Brad (Danny Pudi).
Creato da Rob McElhenney, Charlie Day e Megan Ganz, “Mythic Quest: Raven’s Banquet” segue le avventure della squadra di sviluppatori del più grande gioco di ruolo online di tuti i tempi.

Oltre a McElhenney, che interpreta il direttore creativo della compagnia, Ian Grimm, il cast comprende anche il vincitore dell’Oscar F. Murray Abraham, Danny Pudi, Imani Hakim, Charlotte Nicdao, David Hornsby, Ashly Burch e Jessie Ennis. La serie è prodotta da Lionsgate, 3 Arts Entertainment e Ubisoft. La prima stagione completa della commedia live-action è ora in streaming.

Trying – Seconda stagione
dal 21 maggio 2021, in esclusiva su Apple TV+

Nella seconda stagione di “Trying”, composta da otto episodi, Nikki (la candidata ai BAFTA Esther Smith) e Jason (il candidato ai SAG Rafe Spall) continuano il loro percorso per adottare un bambino. Nonostante siano stati ritenuti idonei dal comitato per le adozioni, scoprono che ottenere l’affidamento di un bambino non è semplice come avevano sperato. Sembra infatti che i bambini vengano affidati sempre ad altre coppie, che vengono preferite a loro. Aiutati dall’eccentrica assistente sociale Penny (Imelda Staunton), sono determinati a fare tutto il possibile e, quando a un evento organizzato per un’adozione, Nikki incontra una bambina di nome Princess, capisce immediatamente che quella è la bambina giusta per loro. Ma il piano di Nikki è pieno di ostacoli che potrebbero rivelarsi insormontabili.

1971: L’anno in cui la musica ha cambiato tutto
dal 21 maggio 2021, in esclusiva su Apple TV+

Ricca di filmati d’archivio e interviste, “1971: L’anno in cui la musica ha cambiato tutto”, mostra come le icone musicali dell’epoca furono influenzate dalle maree mutevoli della storia e come, a loro volta, hanno usato la propria musica per infondere speranza, ispirare il cambiamento e la cultura che li circondava. Un’immersione nel recente passato alla riscoperta degli artisti e delle canzoni più iconiche che ascoltiamo ancora oggi, 50 anni dopo, tra cui The Rolling Stones, Aretha Franklin, Bob Marley, Marvin Gaye, The Who, Joni Mitchell, Lou Reed e altri.
Proveniente dai Mercury Studios di Universal Music Group (UMG) in associazione con On The Corner Films, Asif Kapadia è il regista della serie e anche produttore esecutivo insieme a James Gay-Rees, David Joseph e Adam Barker di UMG. Chris King è editore e produttore esecutivo. Danielle Peck è produttrice della serie e dirige insieme a James Rogan.

Articolo pubblicato anche su CineAvatar.it

Fonte e foto: ufficio stampa

Condividi