Il Teatro Duse di Bologna ritorna con gli spettacoli dal vivo riproponendo Trascendi e Sali.

Il Teatro Duse di Bologna riprende gli spettacoli con TRASCENDI E SALI. Ph press office

Il Teatro Duse di Bologna riprende gli spettacoli con TRASCENDI E SALI!

Ci sono città che per motivi più o meno strani (il più delle volte stranissimi) ci restano nel cuore e ogni volta che ci imbattiamo in esse sulla pagina scritta, che sia per un fatto di cronaca, per un evento o altro ancora, il nostro occhio si fa più attento.

Una delle città italiane, cui volente o nolente mi sento legata, è Bologna. Ho festeggiato anche un capodanno lì. Ma dietro la ragione per cui mi è rimasta dentro c’è una persona. E naturalmente c’è un viaggio. Anzi, più di uno. Dei quali l’ultimo è stato scenario di un’incredibile buca (tranquilli, lettori, se ne parlo vuol dire che ormai l’ho metabolizzata!).

Bologna… L’ho amata, l’ho odiata e alla fine sono tornata ad amarla.

Per cui, già quando sotto Natale avevo scritto del concerto dei BSMT Singers al Teatro Comunale di Bologna avevo provato un’emozione più forte del solito.

Pensate quindi con quanta commozione abbia seguito a distanza la conferenza stampa di riapertura del Teatro Duse.

Conferenza che è stata davvero un susseguirsi di sentimenti forti da parte dei vari relatori – quando il presidente del cda del Teatro Duse Walter Mramor si è commosso è stato difficile non condividere lo stesso stato d’animo e le stesse lacrime.

ALESSANDRO BERGONZONI. Ph Teatro Duse

Alessandro Bergonzoni. Photo: courtesy of Teatro Duse.

Finalmente, dopo tanti mesi di fermo e di difficoltà, il Teatro Duse riapre i battenti e ritorna con uno spettacolo estremamente significativo: Trascendi e Sali.

Lo spettacolo, diretto da Riccardo Rodolfi e da Alessandro Bergonzoni, che oltre a recitare firma anche le scenografie, era già stato sul palco con numerosi sold-out ad ottobre 2018.

Tuttavia, sebbene Bergonzoni precisi che Trascendi e Sali non abbia subito modifiche, egli stesso dichiara che le date al Duse – precisamente dall’11 al 14 e dal 18 al 21 maggio¹ – sono come un nuovo debutto, soprattutto perché sarà il pubblico alla luce degli ultimi eventi storici e quotidiani a leggerlo e interpretarlo in maniera diversa.

Secondo Bergonzoni, anche le stesse x apposte su metà delle poltrone – lo spettacolo è stato allestito per 500 spettatori, pari al 50% della capienza della sala – assumono un significato nell’economia del suo spettacolo. Il significato del ricordo di chi non c’è più.

TEATRO DUSE DISTANZIATO. Ph. Massimiliano Donati

Il Teatro Duse distanziato. Photo: Massimiliano Donati.

Trascendi e Sali, fin dal titolo, appare proprio come un invito a elevarsi oltre ciò che stato, non dimenticando ma rielaborando.

Solo grazie a una rielaborazione, infatti, è possibile trascendere e salire. Non è una salita su una linea retta, bensì un percorso tortuoso, quasi un salto impacciato che va a zigzag. Un po’ come sono stati il 2020 e parte del 2021. E un po’ com’è gran parte della vita. Un continuo saliscendi verso un unico comune obiettivo: la serenità di chi ha imparato e superato.

Ma questa sublimazione verso l’alto non sarebbe possibile senza uno dei sentimenti umani migliori, la solidarietà.

Senza di essa lo stesso Duse avrebbe faticato maggiormente per tornare in pista.

Come dice, appunto, il coregista di Trascendi e Sali, Riccardo Rodolfi, “che cos’è il teatro se non preoccuparsi degli altri? È questa preoccupazione dell’altro che dà origine a un rapporto di reciprocità maieutica in cui pubblico e lavoratori del teatro sono alternamente soggetto e oggetto di questa solidarietà”.

Lo stesso spettacolo vuole fare la sua parte in questo circolo virtuoso solidale. Infatti, la compagnia Bergonzoni ha scelto di ridurre i propri compensi, proponendo un biglietto a un prezzo politico, rispettivamente di 17 euro per la platea e 13,50 per la galleria. Tale decisione nasce dalla volontà di favorire la partecipazione del pubblico.

Alessandro Bergonzoni in TRASCENDI E SALI. Photo: courtesy of Teatro Duse.

Alessandro Bergonzoni in TRASCENDI E SALI. Photo: courtesy of Teatro Duse.

Trascendi e Sali è quindi un’opportunità che Bergonzoni offre al rinato pubblico del 2021 dall’alto della sua esperienza nei più disparati contesti, nei teatri, cinema e in radio, nelle pinacoteche nazionali, nelle carceri, nelle corsie degli ospedali, nelle scuole e università, sulle pagine di quotidiani e settimanali, nelle gallerie d’arte e nelle piazze grandi e piccole dei principali festival culturali.

Abbandoniamoci, allora, alla riflessione di Trascendi e Sali per guarire in maniera più consapevole dalle ferite di un passato che non diventi un rimosso che torna a galla per tormentarci, ma una conoscenza acquisita e metabolizzata che realizza un futuro migliore.

Francesca Meraviglia


INFO E CONTATTI

Indirizzo: Teatro Duse, Via Cartoleria, 42 – Bologna
Contatti: +39051231836 | biglietteria@teatroduse.it | teatroduse.it
Date: 11, 12, 13, 14, 18, 19, 20, 21 maggio 2021 | ore 19.15¹
Biglietti: Platea e prima galleria 17€, Seconda galleria 13,50€ (inclusa prevendita)
Orari biglietteria: da martedì a sabato dalle ore 15 alle 19

(1) A seguito dello slittamento del coprifuoco anti-Covid alle ore 23.00, è posticipato alle ore 20.00 l’inizio dello spettacolo Trascendi e Sali in scena il 19, 20 e 21 maggio. Inoltre, a grande richiesta del pubblico, si aggiungono due nuove repliche: il 25 e 26 maggio, sempre alle ore 20.

Fonte e foto: ufficio stampa, che si ringrazia.

Ultimo aggiornamento il 19 maggio 2021, ore 15.00: modifica orario e aggiunta nuove date.

Condividi