Recensione e trailer del film BLISS, l’horror diretto da Joe Begos in home video dal 2 aprile.

La cover del blu ray di BLISS

La cover del blu ray di BLISS.

SCHEDA DEL FILM

TITOLO ORIGINALE: Bliss
REGIA: Joe Begos
CAST: Dora Madison, Tru Collins, Rhys Wakefield
DURATA: 80 min.
DATA DI USCITA HOME VIDEO: 2 aprile 2020
DISTRIBUZIONE: Koch Media / Midnight Factory


RECENSIONE

La giovane pittrice Dezzy (Dora Madison) sta attraversando un momento difficile: un blocco creativo, scadenze che incombono, quella di un affitto da pagare e di un’opera da consegnare.
Per dimenticare esce, beve, prova un po’ di droghe: una in particolare si chiama bliss, è appena arrivata in città e promette miracoli.
Dezzy ne scopre i benefici, una deflagrazione mentale e artistica, ma anche qualche effetto collaterale, che fa pulsare il suo sangue, e desiderare disperatamente quello altrui…

Bliss - Photo Credit Katie Cleese Photography

Una scena del film Bliss – Photo Credit: Katie Cleese Photography.

Bliss, opera terza del regista Joe Begos (Almost Human), apre con un avviso che mette in guardia le pupille del pubblico dalle luci e dai flash intermittenti del film. E in effetti, siamo alle prese con un film frenetico ed abbagliante, rumoroso e caotico, che con luci da neon demons e una colonna sonora heavy metal accompagna la protagonista lungo la strada per gli inferi.

Lei, artista deconcentrata, si presenta con un tasso di antipatia sopra la norma: saccente, hipster, tossica e pure fedifraga, Dezzy è una di quelle che negli slasher anni ottanta non avrebbe visto l’alba del giorno successivo, ma qui è un’altra storia.
Qui Dezzy è la final girl della propria, autosomministrata dissoluzione, e la Madison è bravissima a immergere la sua presenza in una possessione chimica, corrosiva, che ispira la sua creatività a discapito della sua lucidità, della sua salute e dei suoi affetti. Tutto, insomma.

Bliss - Photo Credit: Katie Cleese Photography

Una scena del film Bliss – Photo Credit: Katie Cleese Photography.

Bliss è un film efficace, sporco e malsano come il materasso di un motel da due soldi, con un ritmo e una sregolatezza che fomentano, un tuffo verso il basso che cattura anche grazie ad alcune scelte azzeccate di quello sporcaccione nostalgico di Begos.

Il regista abolisce la didascalica dicotomia tra alterazione allucinogena e realtà, omettendo quasi totalmente altri punti di vista sulla normalità “lucida” che scorre attorno alla protagonista, costringendoci non tanto a osservarne il delirio quanto a diventarne parte. L’incubo di Dezzy, sapientemente circoscritto alle mura di casa e ai lerci anfratti della nightlife urbana, diventa così la nostra unica, labirintica prospettiva, una patologia dal coinvolgimento ineluttabile.

Bliss sembra un Gaspar Noé con un vibe losangelino, o un film di Ferrara (soprattutto The Addiction o Driller Killer) a beneficio di era e generazioni digitali. Debitore dunque, ma con personalità propria, con il coraggio di osare, di sbattere sullo schermo brandelli e poltiglie, nudità e perversioni.

Una bella sorpresa disponibile ora con le edizioni dvd e blu-ray firmate Koch Media e Midnight Factory. Unico extra disponibile il trailer del film.

Voto: 7/10

Luca Zanovello


TRAILER UFFICIALE

Bliss - Official Movie Trailer (2019)

Foto: ufficio stampa.

Condividi
  • 22
    Shares
  • 22
    Shares