Recensione di Elegia Americana, il film con Amy Adams e Glenn Close in streaming dal 24 novembre 2020.

Elegia Americana poster film Netflilx

La locandina italiana del film Elegia Americana.

SCHEDA DEL FILM

REGIA: Ron Howard
CAST: Amy Adams, Glenn Close, Haley Bennet, Freida Pinto, Gabriel Basso
DURATA: 116 min.
DATA DI USCITA: 24 novembre 2020
PIATTAFORMA: Netflix


RECENSIONE

J.D. Vance, ex marine e studente di legge, è pronto a sfruttare l’opportunità di un lavoro che potrebbe dare la svolta alla sua vita e realizzare i suoi sogni. Tuttavia, un problema familiare lo riporta con la mente alla sua infanzia, ai problemi di dipendenza della madre e al rapporto fondamentale con sua nonna.

Elegia Americana-Haley Bennett, Glenn Close, Owen Asztalos. Photo Cr. Lacey Terrell-NETFLIX © 2020

Haley Bennett, Glenn Close e Owen Asztalos in una scena del film Elegia Americana.Photo Cr. Lacey Terrell/NETFLIX © 2020.

Ron Howard è il cantore del riscatto. I suoi personaggi sono eroi che contro ogni previsione riescono a vincere sulla povertà, la discriminazione o qualsiasi ostacolo si frapponga fra loro e la rivincita. Elegia americana è tratto dal romanzo autobiografico di J.D. Vance e il titolo originale già dice tutto sul tema del film: Hillbilly Elegy che letteralmente potrebbe significare qualcosa come “Ode del provinciale che vive in montagna”, termine che può essere visto come dispregiativo da un europeo qualsiasi ma non dall’autore del romanzo, che anzi guarda al suo passato con amore e riconoscenza. Ron Howard trasforma in immagini questo drammatico affresco, storia di formazione e di riscatto, ma ci riesce solo in parte.

Non vengono prima di tutto quasi per nulla indagate le cause endemiche e strutturali che portano l’emarginazione e la povertà di queste persone, da cui il protagonista è costretto a fuggire, per costruirsi un futuro diverso. Il film è ambientato in Kentucky, stato nel cuore dei quel Mid-West così straordinariamente narrato già da John Ford in Furore, oggi rimasto sotto scacco di una de industrializzazione rapida e scioccante, e dallo svuotamento delle città minerarie che davano tanto lavoro a migliaia di minatori e operai delle acciaierie.  La cosiddetta rust-belt è oggi un territorio povero, conservatore e reazionario, dove Trump ha ricevuto la maggioranza dei consensi.

Elegia Americana-Haley Bennett, Gabriel Basso, Amy Adams-Photo Cr. Lacey Terrell-NETFLIX © 2020

Haley Bennett, Gabriel Basso e Amy Adams in una scena del film Elegia Americana. Photo Cr. Lacey Terrell/NETFLIX © 2020.

Ron Howard sembra dimenticarsene nel girare questo film biografico che avrebbe avuto molto da dire nel dipingere un affresco di una parte della società americana oggi molto messa da parte ma sicuramente presente e importante. Fare i conti senza di essa è falso, contraddittorio. Affresco che invece si riduce a bozzetto e che solo le grandi interpretazioni di Amy Adams e Glenn Close, a volte sopra le righe, è innegabile, riescono a salvare (ma non è abbastanza). Il paragone è lampante nella prime scene, dove c’è un duro scontro con un avvocato liberal di Washington che disprezza le origini del giovane Vance.

Insomma, noi europei non tanto avvezzi a capire e comprendere la storia della società americana, che ci arriva spesso e volentieri molto stereotipata, abbiamo perso un’occasione per un approfondimento storico-sociale che poteva essere interessante. Ma forse ancora più grave il fatto che il film non riesca a coinvolgere ed emozionare neanche in un passaggio, restando piatto e vittima della retorica, nonostante utilizzi senza riserve la tecnica del flashback che di solito crea molta empatia fra spettatore e personaggio. Da Ron Howard ci si poteva aspettare veramente molto di più.

Margherita Giusti Hazon 


TRAILER UFFICIALE 

Elegia americana di Ron Howard | Amy Adams e Glenn Close | Trailer ufficiale | Netflix

Foto: courtesy of Netflix.

Condividi
  • 111
    Shares
  • 111
    Shares